Cala interesse verso la Serie A, sarà approccio opportunistico per Mediaset?

Cala interesse verso la Serie A, sarà approccio opportunistico per Mediaset?

News inserita da:

Fonte: Mi.Fi.

S
Sport
  giovedì, 22 giugno 2017
 10:07

Cala interesse verso la Serie A, sarà approccio opportunistico per Mediaset?In tv, nonostante la presenza di una doppia offerta a pagamento (un unicum nel Vecchio Continente, almeno in ambito televisivo), gli aficionados della Serie A sono sempre meno: il torneo 2012-2013 tenne incollati davanti ai teleschermi di Sky Italia e Mediaset Premium complessivamente 360,99 milioni di telespettatori, mentre alla fine della stagione 2015-2016 il dato totale era calato a 310,66 milioni: una perdita di oltre 50 milioni di telespettatori, nonostante il fatto che gli abbonati alle due piattaforme non siano mai diminuiti: 4,8 milioni per la pay di Rupert Murdoch, due milioni per la rivale dei Berlusconi.

Un quadro non brillantissimo al quale si sono aggiunti altri due casi recenti. L'asta per i diritti relativi alle immagini delle stagioni 2018-2021 della Serie A, andata in scena sabato 10, e' saltata. La Lega e l'advisor Infront si aspettavano offerte per un controvalore superiore al miliardo (la cifra incassata, su base annua, nel 2014), anzi oscillanti tra 1,2 e 1,4 miliardi e invece solo Sky di fatto si e' presentata ai nastri di partenza mettendo sul piatto 440 milioni in tutto per due pacchetti, quello dedicato al satellite (le partite di Juventus , Milan, Inter e Napoli, oltre a quelle delle neo-promosse Spal, Verona e Benevento), e quello dedicato ai match delle altre squadre cosiddette minori. Altri 50 milioni a stagione li ha messi sul piatto il gruppo internazionale Perform per acquisire i due pacchetti destinati al web (C1 e C2): una cifra nettamente inferiore alla base d'asta indicata. Mentre Mediaset  si e' chiamata fuori all'ultimo, presentando tra l'altro un esposto all'Antitrust sulla composizione dei pacchetti. Discovery, inizialmente interessata, non ha schierato la piattaforma Eurosport. Tim non ha gareggiato per l'offerta destinata agli over-the-top e neppure Amazon si e' palesata.

Mediaset ci ha provato fino all'ultimo a mantenere nel proprio bouquet i diritti della Champions League 2018-2021, arrivando a offrire piu' dei 227 milioni a stagione dell'asta 2014. Ma la potenza di fuoco di Sky Italia ha avuto la meglio: la pay tv di Rupert Murdoch ha messo sul piatto qualcosa come 795 milioni su base triennale e si e' portata a casa sia la massima competizione calcistica europea sia l'Europa League. Un passo forse obbligato per garantire un'offerta sempre piu' ampia e conservare quel bacino d'utenza che da anni e' consolidato a 4,8 milioni di clienti.  Tanto piu' che, scrive Milano Finanza, proprio dal 2018, la Champions vedra' schierate al via quattro squadre italiane. E con il ricambio nell'azionariato e l'avvento dei cinesi di Suning per l'Inter e del tandem Elliott-Yonghong Li per il Milan, anche la tv satellitare guidata in Italia da Andrea Zappia si aspetta, come da anni va poi dicendo Pier Silvio Berlusconi, che i due club milanesi, quelli con piu' pubblico dopo la Juve , si riaffaccino sul palcoscenico piu' importante. Un modo per aumentare il parco clienti, gli ascolti e la pubblicita'. Anche se, come hanno dimostrato i match decisivi della Juventus , e' solo trasmettendoli  in chiaro, su Canale 5, che si ottengono share elevate e gli spot decollano (5 milioni di euro dalla sola finale).

Ora, pero', la domanda che circola sul mercato e': cosa se ne fara' Mediaset di Premium? La pay non sara' spenta, semmai ridimensionata. Come e' gia' stato annunciato durante il roadshow londinese per la presentazione del piano Mediaset 2020, sara' utilizzato un approccio opportunistico. Anche se sara' obbligatorio partecipare all'asta dei diritti della Serie A per evitare di perdere per strada gli abbonati (2 milioni). A Cologno Monzese, comunque, hanno messo in preventivo il fatto che senza la Champions - l'edizione 2017-2018 e' pero' ancora in esclusiva - un rilevante numero di abbonati, soprattutto di fede milanista e interista, potrebbe abbandonare. Premium potrebbe tornare ai livelli del 2014, ossia di 1,5-1,6 milioni di clienti.

Ultimi Video

  • 65 anni di notizie della RAI

    65 anni di notizie della RAI

    65 anni fa nasceva la televisione italiana. Dopo un annuncio letto da Fulvia Colombo la mattina di domenica 3 gennaio 1954, il primo programma in onda è 'Arrivi e partenze', condott...
    T
    Televisione
      giovedì, 03 gennaio 2019
  • Da sempre insieme, Elena Piacenti canta Sergio Endrigo per lo spot TIM

    Da sempre insieme, Elena Piacenti canta Sergio Endrigo per lo spot TIM

    Ascoltate questo video e chiudete gli occhi. Sicuramente riconoscerete la celebre "Io che Amo Solo Te" di Sergio Endrigo, diventata la colonna sonora di una nota compagnia di telecomunicazioni...
    T
    Televisione
      mercoledì, 02 gennaio 2019
  • Video Tutorial | Calcio Sky sul digitale terrestre

    Video Tutorial | Calcio Sky sul digitale terrestre

    Sky Sport sul digitale terrestre - il meglio del grande sport, anche in HD. 2 canali di sport, Sky Sport Uno e Sky Sport 24. Lo spettacolo unico del calcio europeo con tutte le partite delle squad...
    S
    Sky
      venerdì, 03 agosto 2018

Palinsesti TV