Diritti Tv Serie A 2021 - 2024, Tebas (Liga): «Non farsi scappare offerta Dazn»

Diritti Tv Serie A 2021 - 2024, Tebas (Liga): «Non farsi scappare offerta Dazn»

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Sport
  domenica, 21 marzo 2021
 19:26

Diritti Tv Serie A 2021 - 2024, Tebas (Liga): «Non farsi scappare offerta Dazn» «L'offerta di DAZN può portare la Serie A a riaprire un mercato competitivo che non si vedeva da tempo e gettare le basi per il futuro». Al telefono con l'ANSA, il presidente della Liga Javier Tebas commenta la situazione dei diritti tv in Italia a due giorni dall'assemblea di Lega chiamata a decidere sulle offerte per trasmettere il campionato.

«Lasciarsi scappare ora questa possibilità sarebbe incomprensibile e rischierebbe di far rimanere la Serie A e il calcio italiano nel passato, in una posizione di netto svantaggio rispetto allo sviluppo che stiamo vedendo nel panorama Europeo», aggiunge il numero uno della lega spagnola. «In tutti i mercati in cui le grandi aziende di telecomunicazione si sono interessate al mondo del calcio i benefici sono stati evidenti sia in termini di profitto che di sviluppo futuro», prosegue Tebas parlando con l'ANSA.

«Il loro impegno ha permesso ai club di concentrarsi su un progetto di ampio respiro liberandole dall'incognita del breve termine. Questo lo si è visto e lo si sta ancora vedendo un pò ovunque in Europa, dalla Spagna alla Germania all'Inghilterra dove i campionati sono forti e i Club sempre più importanti».

Il presidente della Liga poi aggiunge sul tema OTT:

«Le OTT rappresentano il futuro, portando avanti un percorso di innovazione e modernità di cui ormai non è più possibile fare a meno. Viviamo momenti in Europa dove le grandi OTT dell'intrattenimento stringono accordi con le telco, vedi Disney, Netflix, etc - le parole di Tebas -. Il momento è ora perché chi adesso non riesce a comprendere il momento che stiamo vivendo si perderà la fase di crescita del calcio. Il mondo della TV satellitare ha fatto il suo tempo, non è più il modello su cui costruire. Andare in questa direzione, secondo me, sarebbe pericoloso perché il futuro ora sono le OTT in partnership con le telco e, probabilmente, in 7/10 anni ancora più integrate», conclude il numero uno della Liga.

Ultimi Video

Palinsesti TV