DAZN Serie A 2021/22 Diretta 18a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 18a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 18 dicembre 2021
 11:25

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 18a Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 18a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.

Questo weekend sono molti gli appuntamenti con la Serie A: la diciottesima giornata di campionato si apre con l’anticipo di venerdì 17 dicembre alle 18:30 con Lazio-Genoa e alle 20:45 con Salernitana-Inter. Si prosegue sabato 18 dicembre alle 15:00  con Atalanta-Roma, seguita alle 18:00 da Bologna-Juventus e alle 20:45 da Cagliari-Udinese. Si prosegue domenica 19 alle 12:30 con Fiorentina-Sassuolo, alle 15:00 Spezia-Empoli seguita alle 18:00 da un doppio appuntamento con Sampdoria-Venezia e Torino-Hellas Verona. Aconcludere la giornata Milan-Napoli alle 20:45.

Protagonisti nella Square di DAZN per questa giornata: i match di Salernitana-Inter, Cagliari-Udinese e Fiorentina-Sassuolo. Ad alternarsi alla conduzione Giorgia Rossi, Marco Cattaneo e Marco Russo che commenteranno le partite insieme a Massimo Ambrosini, Simone Tiribocchi, Marco Parolo, Emanuele Giaccherini, Manuel Pasqual e Dario Marcolin.

Appuntamento su Zona Gol con la Serie BKT sabato alle 14:00 e con la Serie A TIM domenica alle 17:30 con Sampdoria-Venezia commentata da Edoardo Testoni e  Torino-Hellas Verona commentata da Dario Mastroianni.

Lunedì dalle ore 18:30 alle 19:30 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch(daznit) e suDAZN. Su Twitch, i tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

DAZN SERIE A DIRETTA - 18a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Con DAZN segui la SERIE A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

VENERDI 17 DICEMBRE 2021

  • ore 18:30 Serie A 18a Giornata: Lazio vs Genoa (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Dario Marcolin
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Pre (dalle 18:00) e post partita dallo stadio Olimpico in Roma: Federica Zille, Alessandro Matri
    Il turno di Serie A si apre all'Olimpico, dove la Lazio riceve il Genoa. A maggio terminò con un pirotecnico 4-3: come finirà stavolta?  La Lazio è rimasta imbattuta in 10 delle ultime 12 sfide di Serie A TIM contro il Genoa (7V, 3N): gli unici due KO dei biancocelesti nel periodo sono arrivati nel febbraio 2018 e nel febbraio 2019. Nelle ultime 10 gare di Serie A TIM tra Lazio e Genoa sono stati segnati 42 gol - una media di 4.2 a partita – tuttavia, il 62% di questi sono realizzati dalla Lazio (26 contro i 16 dei rossoblù). La Lazio ha vinto cinque delle ultime sei sfide interne contro il Genoa in campionato (1P) e nelle tre più recenti ha segnato esattamente quattro reti. In tutta la loro storia in Serie A TIM, i biancocelesti hanno segnato più di tre gol in più sfide casalinghe consecutive contro una singola avversaria solo contro l'Hellas Verona (quattro), tra il 1997 e il 2002. La Lazio ha perso tre delle ultime cinque gare di campionato (1V, 1N) e in questo parziale ha subito 13 reti, una media di 2.6 a partita. Il Genoa è l’unica squadra che non ha vinto neanche una gara in Serie A TIM da inizio ottobre: cinque pareggi e sei sconfitte per i rossoblù nel periodo. Andriy Shevchenko è il terzo allenatore nell’era dei tre punti a vittoria che non ha trovato successi in nessuna delle prime cinque gare sulla panchina del Genoa in Serie A TIM, dopo Giuseppe Marchioro nel 1995 e Luigi Delneri nel 2012 – entrambi hanno vinto la sesta gara con questa squadra. Il Genoa è la squadra che ha segnato più gol in percentuale di testa in questa Serie A TIM (44%, 8 su 18) e quella che ha incassato più reti, sempre in percentuale, con questo fondamentale (29%, 10 su 34). La Lazio è la squadra che ha segnato più gol in seguito a recuperi offensivi nella Serie A TIM in corso: sei, ben cinque in più rispetto al Genoa (uno). Ciro Immobile è il giocatore che ha realizzato più gol al Genoa in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/1995): 11. La squadra rossoblù può diventare la quarta avversaria contro cui l’attaccante della Lazio va a segno in almeno cinque presenze di fila nella competizione, dopo Fiorentina (cinque), Napoli (sei) e Udinese (cinque). L’attaccante del Genoa Mattia Destro ha segnato sei gol contro la Lazio in Serie A TIM (solo contro Chievo e Cagliari ha fatto meglio - otto), tuttavia solo due di questi sono stati realizzati allo stadio Olimpico (nel maggio 2012 con il Siena e nel maggio 2019, con il Bologna).
     
  • ore 20:45 Serie A 18a Giornata: Salernitana vs Inter (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento:Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Marco Cattaneo, Simone Tiribocchi, Massimo Ambrosini
    La corsa dell'Inter fa tappa a Salerno. L'ultimo confronto risale all'11 aprile 1999 e non andò bene per i nerazzurri, sconfitti per 2-0 dalle reti di Di Michele e Giampaolo. Come finirà stavolta?  Nelle quattro sfide di Serie A TIM tra Salernitana e Inter ha sempre vinto la quadra che ha giocato in casa: due successi per parte (il più recente nell’aprile 1999, a favore della squadra campana). L’Inter è una delle tre squadre (insieme a Lazio e Bologna) che la Salernitana ha affrontato più di una volta in casa in Serie A TIM trovando sempre il successo e senza mai subire gol. L’Inter ha tenuto la porta inviolata solo una volta nelle ultime 13 trasferte contro squadre campane in Serie A TIM: nel parziale ha ottenuto tre successi (nelle sei più recenti di queste sfide), quattro pareggi e sei sconfitte. La Salernitana non ha segnato in nessuna delle ultime tre gare casalinghe in Serie A TIM (già la sua peggior serie senza gol interni nella competizione), l’ultima squadra che ha fatto peggio è stata il Parma (otto lo scorso febbraio). All’Inter (98) basta un gol per eguagliare il suo record di reti in un singolo anno solare in Serie A TIM (99 nel 1950). Nella storia della competizione, solo tre squadre sono arrivate a quota 100: il Milan (105 nel 1949 e 120 nel 1950), il Torino (111 nel 1947 e 114 nel 1948) e la Juventus (100 nel 1933), mentre l’Atalanta nel 2021 è a 99. L’Inter ha vinto le ultime quattro gare di campionato con un punteggio aggregato di 11-0; nella sua storia in Serie A TIM, solo due volte ha trovato il successo in cinque partite di fila senza subire gol: nel 1989 e nel 1996. L’Inter è la squadra che ha toccato più volte il pallone in area avversaria in questa Serie A TIM (510); ne è conseguenza che quella nerazzurra è la formazione che, da dentro l’area, ha effettuato più tiri (198) e segnato più reti (37, ben sette in più rispetto alla seconda in questa classifica). I tre gol di Federico Bonazzoli hanno portato tre punti alla Salernitana in questo campionato (più delle reti di ogni altro compagno di squadra) – l’attaccante classe 1997 è prodotto del vivaio dell’Inter e ha esordito in Serie A TIM proprio con i nerazzurri (cinque gare tra il 2014 e il 2015). Lautaro Martínez (24 anni, 112 giorni) è diventato il settimo giocatore più giovane nella storia dell’Inter ad essere andato in doppia cifra di gol in tre diverse stagioni in Serie A TIM, dopo Giuseppe Meazza, Benito Lorenzi, Antonio Angelillo, Sandro Mazzola, Alessandro Altobelli e Mauro Icardi. Nicolò Barella è il giocatore che ha servito più assist in questo campionato, sette; l’unico giocatore dell’Inter che ha fatto meglio in un singolo girone d’andata da quando la Serie A TIM è tornata a 20 squadre (dal 2004/2005) è stato Antonio Candreva: otto nel 2017/2018.

SABATO 18 DICEMBRE 2021

  • ore 15:00 Serie A 18a Giornata: Atalanta vs Roma (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci e Orazio Accomando
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio Gewiss in Bergamo: Marco Russo, Andrea Barzagli, Borja Valero
    Da quando Gasperini siede sulla panchina dell'Atalanta, il bilancio contro la Roma è nettamente migliorato. I giallorossi non vincono infatti contro i bergamaschi in campionato dalla prima giornata della stagione 2017/2018, quando una punizione di Kolarov decise la partita. Come finirà questa volta? L’Atalanta è rimasta imbattuta in tutte le ultime sette gare di Serie A TIM contro la Roma (4V, 3N): la sua serie più lunga di gare consecutive senza sconfitte contro questa avversaria nella competizione. Tre delle ultime quattro sfide tra Atalanta e Roma in campionato si sono concluse con un successo della squadra bergamasca (1N): lo stesso numero di vittorie che la squadra lombarda aveva ottenuto nelle precedenti 14 gare contro questa avversaria. La Roma è andata a segno in tutte le ultime 11 trasferte di Serie A TIM contro l’Atalanta, anche se ha vinto solo quattro di queste gare (3N, 4P). L’Atalanta viene da sei successi consecutivi in campionato (è l’unica squadra a punteggio pieno da inizio novembre a oggi); solo una volta nella sua storia ha ottenuto una serie più lunga di vittorie consecutive in Serie A TIM, tra febbraio e luglio 2020 (nove). La Roma non ha vinto nessuna delle ultime 12 gare di Serie A TIM contro formazioni che occupavano le prime cinque posizioni in classifica a inizio giornata di campionato (6N, 6P), perdendo inoltre le due più recenti (ko con le altre lombarde, Milan e Inter). La Roma ha perso 12 trasferte di Serie A TIM nel 2021 (5V, 3N), solo in due anni solari ha fatto peggio nella competizione (16 sia nel 1949 che nel 1950). Dall’altra parte, l’Atalanta ha ottenuto 28 successi nel 2021, almeno sette in più rispetto ad ogni altro anno solare nel massimo campionato. José Mourinho ha perso sette delle 17 gare di Serie A TIM come allenatore della Roma, nella sua intera gestione all’Inter aveva trovato la sconfitta solo in otto occasioni (in 76 gare), tra cui una trasferta contro l’Atalanta, 1-3 nel gennaio 2009 (l’ultima gara esterna di quel girone d’andata). Dall’esordio di Luis Muriel in Serie A TIM nel 2011/2012, solo Dries Mertens (otto) ha segnato più reti alla Roma in campionato rispetto all’attaccante dell’Atalanta: sette centri, tra cui la sua prima marcatura multipla nella competizione (nell’aprile 2012, con la maglia del Lecce). L’attaccante dell’Atalanta Duván Zapata (a quota nove gol in questo campionato) può diventare il sesto giocatore sudamericano in tutta la storia della Serie A TIM capace di andare in doppia cifra di reti in sei diverse stagioni nella competizione, dopo Gabriel Batistuta (nove), Hernán Crespo (otto), Abel Balbo (sette), Luis Vinicio (sette) e Mauro Icardi (sei) – esclusi giocatori naturalizzati. Bryan Cristante ha segnato due gol contro l’Atalanta in Serie A TIM (solo contro il Sassuolo ne conta di più, quattro), nella sua prima sfida contro i bergamaschi (gennaio 2014) e in quella più recente (1-1 dello scorso aprile). Il centrocampista della Roma è un ex giocatore atalantino: ha collezionato 48 gare e ben 12 reti in campionato con questa squadra, con Gian Piero Gasperini in panchina.
     
  • ore 18:00 Serie A 18a Giornata: Bologna vs Juventus (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio Renato Dall'Ara di Bologna: Marco Cattaneo, Giampaolo Pazzini
    Continua la rincorsa dei bianconeri, alla ricerca dei tre punti per limare il gap con le prime in classifica. Contro di loro, un avversario ostico come il Bologna di Mihajlovic, protagonista di una prima parte di campionato positiva. Chi avrà la meglio?  La Juventus ha vinto le ultime 10 partite di Serie A TIM contro il Bologna, contro nessuna squadra ha una striscia aperta più lunga nella competizione. La Juventus è la squadra che ha battuto più volte il Bologna in Serie A TIM: 77 successi bianconeri, a fronte di 48 pareggi e 23 vittorie rossoblù. La Juventus ha vinto le ultime cinque trasferte contro il Bologna in Serie A TIM, già striscia record per i bianconeri in casa dei rossoblù - l’ultimo successo interno degli emiliani risale al novembre 1998. Il Bologna ha perso le ultime due partite di campionato e non arriva a tre sconfitte di fila nella competizione da ottobre 2020. La Juventus ha subito solo due gol nelle ultime sei partite di campionato, mantenendo quattro volte la porta inviolata, tanti clean sheet quanti nelle precedenti 29 di Serie A TIM. La Juventus ha segnato meno di 24 gol nelle prime 17 gare in una stagione di Serie A per la prima volta dal 1999/2000 (22), torneo in cui i bianconeri avevano incassato appena otto reti allo stesso punto del campionato (mentre nel torneo in corso ne conta 17). Il Bologna è la squadra che in questo campionato ha realizzato più gol su sviluppo di corner (sette), mentre la Juventus è quella che ne ha subiti di più in percentuale da questa situazione di gioco (24%: 4/17). In aggiunta, i rossoblù hanno incassato appena una rete da calcio d’angolo, meno di ogni altra formazione. L’attaccante del Bologna Marko Arnautovic è il giocatore che ha portato più punti alla propria squadra con i suoi gol (sette con sei marcature), tra quelli che non sono ancora arrivati in doppia cifra di reti nel torneo in corso (al pari di Beto, con sette gol e Zapata con nove). Riccardo Orsolini ha partecipato agli ultimi due gol realizzati dal Bologna in Serie A TIM (una rete e un assist) - quattro dei suoi ultimi cinque centri in Serie A sono stati realizzati nel secondo tempo. Il miglior marcatore della Juventus in questo campionato è Paulo Dybala con cinque reti: era dal 1991/92 che il capocannoniere bianconero dopo 17 giornate non contava così poche reti (Pierluigi Casiraghi - cinque gol). In generale, il singolo girone d’andata in una Serie A TIM a 20 squadre in cui il miglior marcatore bianconero ha realizzato il minor numero di gol è il 2012/13, con Sebastian Giovinco e Fabio Quagliarella a sei reti.
     
  • ore 20:45 Serie A 18a Giornata: Cagliari vs Udinese (diretta)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Giorgia Rossi, Marco Parolo, Emanuele Giaccherini
    Sabato sera all'Unipol Domus, dove il Cagliari sfida l'Udinese in una partita che potrebbe risultare decisiva per la permanenza nella massima serie. Chi avrà la meglio? L’Udinese ha vinto quattro delle ultime sei gare di Serie A TIM contro il Cagliari, anche se nelle due più recenti non ha trovato il successo (pareggio nel dicembre 2020 e sconfitta lo scorso aprile). Dopo aver ottenuto quattro successi interni consecutivi contro l’Udinese in Serie A TIM, il Cagliari non ha vinto nessuno dei tre più recenti (1N, 2P). Le sei sfide di Serie A TIM giocate nel mese di dicembre tra Cagliari e Udinese sono terminate con cinque successi friulani e un pareggio 1-1, nella più recente tra queste (nel 2020). Per la quarta volta nella sua storia, il Cagliari ha ottenuto al massimo una vittoria nelle prime 17 gare in una stagione di Serie A TIM, dopo il 1964/65, il 1975/76 e il 1999/2000 – nelle due occasioni più recenti non ha trovato il successo neanche nel 18° turno. L’Udinese è la squadra che ha pareggiato più gare di Serie A TIM da inizio ottobre: sette, seguono in questa classifica il Genoa e proprio il Cagliari (entrambe a cinque). L’Udinese ha subito almeno due reti in ciascuna delle ultime quattro trasferte di Serie A TIM e non fa peggio da aprile 2018, quando arrivò a sette. L’Udinese è la squadra che ha subito più gol in questa Serie A TIM nel primo quarto d’ora della ripresa: nove, il 32% delle reti che ha incassato in totale (28) – dall’altra parte, nessuna squadra ha segnato di più in percentuale tra il 46° e il 60° minuto di gioco rispetto al Cagliari (29%, 5 su 17). Il Cagliari è la squadra che ha segnato meno reti con i propri centrocampisti in questa Serie A TIM: appena un gol proveniente da questo reparto (Alessandro Deiola contro il Milan lo scorso agosto). João Pedro (a quota nove gol in questo campionato) potrebbe diventare il secondo giocatore in tutta la storia del Cagliari ad andare in doppia cifra di reti in tre stagioni consecutive in Serie A TIM, dopo Luigi Riva (che arrivò a cinque tra il 1965/66 e il 1969/70 e di nuovo a tre tra il 1971/72 e il 1973/74). L’attaccante dell’Udinese Beto è il giocatore alla stagione d’esordio che nella Serie A TIM 2021/22 ha segnato più reti (sette); considerando tutti i nuovi acquisti, si posiziona dietro solo a Giovanni Simeone (12) e Edin Dzeko (otto).

DOMENICA 19 DICEMBRE 2021

  • ore 12:30 Serie A 18a Giornata: Fiorentina vs Sassuolo (diretta)
    Telecronaca: Alberto Santi - Commento Tecnico: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Giovanni Barsotti
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Marco Russo, Dario Marcolin, Manuel Pasqual
    Appuntamento al Franchi, dove la Fiorentina attende il Sassuolo di Dionisi per il lunch match della 18ª giornata. Giocatore da tenere d'occhio: Domenico Berardi, bomber del confronto con ben 8 reti. Riusciranno i viola ad arginarlo?  La Fiorentina ha vinto solo una delle ultime sette sfide di Serie A TIM contro il Sassuolo (2-1 al Mapei Stadium nell’ottobre 2019), perdendo quattro volte in questo parziale (2N); la Viola era rimasta imbattuta con i neroverdi nelle precedenti sette (4V, 3N). Il bilancio nelle otto sfide di Serie A TIM al Franchi tra Fiorentina e Sassuolo è in perfetta parità: tre vittorie ciascuna e due pareggi: la Viola però non batte in casa la formazione emiliana nel massimo campionato dal dicembre 2017 (3-0 firmato Simeone, Veretout e Chiesa). Tre vittorie di fila per la Fiorentina in Serie A TIM: la squadra toscana non arriva a quattro da aprile 2018 con Pioli in panchina (sei in quel caso); la Viola non ha ancora pareggiato in questo campionato (10V, 7P) e può diventare la quarta squadra della storia a non pareggiare alcuna delle prime 18 partite di un campionato di Serie A TIM dopo l’Udinese 2017/18, la Juventus 2016/17 e il Palermo 1935/36 (solo quella Juventus proseguì la striscia fino a 26 giornate). Il Sassuolo ha ottenuto tre vittorie e un pareggio nelle ultime quattro partite contro squadre che iniziavano la giornata in una posizione migliore di classifica (successi con Juventus, Lazio e Milan, pareggio con il Napoli). In tutte le ultime 11 partite del Sassuolo in Serie A TIM, entrambe le squadre hanno trovato il gol e sono sempre state segnate almeno tre reti nel match (41 in totale, 3.7 di media a match): quella neroverde è la formazione con la striscia aperta più lunga di partite con almeno un gol fatto e almeno un gol subito in questo campionato. Solo il Napoli (58.8%) ha mantenuto un possesso palla medio più alto di Sassuolo (56.8%) e Fiorentina (56.5%) nella Serie A TIM in corso. I neroverdi avevano chiuso lo scorso torneo con il possesso palla medio più alto (61%), mentre la Viola aveva chiuso 14ª in questa speciale classifica (46.2%). La Fiorentina è la formazione che ha segnato più gol nella fascia centrale di gioco del campionato in corso: ben 17 dei 31 gol viola (il 55%) sono arrivati tra il 31’ e il 60’. Dusan Vlahovic va in gol da cinque presenze consecutive in campionato, solo tre giocatori della Fiorentina hanno fatto meglio in una singola stagione di Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria: Gabriel Batistuta (11 nel 1994), Enrico Chiesa (sei nel 2001) e Luca Toni (sei nel 2005). Inoltre, solo tre giocatori in tutta la storia della Serie A TIM hanno segnato più del serbo (15 gol) nelle prime 18 gare stagionali della Fiorentina: Miguel Ángel Montuori (17 reti nel 1958/59), Gabriel Batistuta (17 reti nel 1998/99) e Luca Toni (16 reti nel 2005/06). Solo contro il Milan (14), Domenico Berardi ha partecipato a più gol in Serie A TIM che contro la Fiorentina (11, frutto di otto reti e tre assist): l’attaccante del Sassuolo ha segnato una doppietta nell’ultimo match di aprile contro la Viola al Mapei Stadium, dopo aver siglato cinque delle prime sei reti contro la Fiorentina al Franchi. Domenico Berardi è l’unico giocatore che vanta almeno sei gol (otto per lui) e almeno sei assist in questo campionato: l’attaccante del Sassuolo non aveva mai partecipato ad almeno 14 gol nelle prime 17 giornate di un campionato di Serie A TIM.
     
  • ore 15:00 Serie A 18a Giornata: Spezia vs Empoli (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Andrea Calogero - Commento Tecnico: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Domenica pomeriggio inedita, con una sola partita alle 15:00. Al Picco, gli uomini di Thiago Motta cercano tre punti pesanti contro l'Empoli di Andreazzoli. Come finirà? Sfida inedita in Serie A TIM tra Spezia ed Empoli: le due squadre contano 12 precedenti in Serie B, con un equilibrio perfetto (quattro vittorie ciascuna e quattro pareggi). Lo Spezia ha vinto quattro delle sei sfide casalinghe di Serie B contro l’Empoli (1N, 1P), inclusa l’ultima giocata al Picco nel giugno 2020 (1-0, rete di Antonino Ragusa). Nessuna formazione ha raccolto meno punti dello Spezia nelle ultime cinque giornate di campionato (uno, frutto di un pareggio e quattro sconfitte); in questo parziale l’Empoli ha conquistato 10 punti, meno solo di Inter, Atalanta e Fiorentina. Prima dell’Empoli, l’ultima squadra neopromossa a totalizzare almeno 26 punti nelle prime 17 gare di campionato fu l'Hellas Verona 2013/14 (29 punti, poi decimo a fine campionato). Lo Spezia ha cinque punti in meno rispetto ai 17 accumulati nelle prime 17 giornate dello scorso campionato: solo tre delle ultime 22 formazioni che hanno totalizzato 12 o meno punti a questo punto del torneo si sono poi salvate a fine anno (Torino 2020/21, Genoa 2019/20 e Crotone 2016/17). Solo Atalanta (otto), Inter e Milan (sei ciascuna) hanno vinto più partite in trasferta dell’Empoli (cinque) nella Serie A in corso: con una sola altra vittoria la squadra toscana stabilirebbe il suo nuovo record di successi in trasferta in un intero campionato di Serie A TIM (non è mai arrivata a sei vittorie fuori casa nella stessa stagione). L’Empoli è, alla pari dell’Inter, la squadra che ha segnato più gol su sviluppo di corner da novembre in poi in campionato (tre): infatti ben tre delle ultime nove reti toscane in Serie A TIM sono arrivate in questo modo, inclusa l’ultima contro il Napoli. Solo il Milan (38) ha collezionato più attacchi verticali dello Spezia (33) in questo campionato: quella ligure resta, al pari di Venezia e Milan, una delle tre squadre che ha segnato più reti (quattro) in questo modo nella Serie A TIM in corso. Nedim Bajrami è l’unico giocatore, tra quelli alla loro prima stagione di Serie A TIM, ad aver collezionato più di 25 occasioni create per i compagni (28 per lui) in questo campionato. Giulio Maggiore non ha ancora segnato in questo campionato (16 presenze): nello scorso torneo il primo dei suoi tre gol totali arrivò proprio alla presenza numero 17, in un match casalingo (contro il Milan) - la prossima sarà inoltre la sua 50ª partita nella massima serie.
     
  • ore 18:00 Serie A 18a Giornata: Zona Gol
    Moderatore: Alessandro Iori
    Zona Gol è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata Sampdoria-Venezia (Edoardo Testoni) e Torino-Hellas Verona (Dario Mastroianni)
     
  • ore 18:00 Serie A 18a Giornata: Sampdoria vs Venezia (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Federico Zanon - Commento Tecnico: Fabio Bazzani
    Bordocampo ed interviste: Maria Pia Beltran 
    Punti in palio pesanti al Marassi, dove Sampdoria e Venezia si sfidano per allontanarsi dalle zone pericolose della classifica. Chi avrà la meglio? Il Venezia non batte la Sampdoria in Serie A TIM dal dicembre 1962 (unica gara dagli anni ’50 in avanti giocata a dicembre nel massimo campionato tra le due squadre): il 2-0 per i veneti fu firmato dalle reti di Stivanello e Raffin. Da allora due vittorie blucerchiate e un pareggio. L’ultima sfida in ordine di tempo tra queste due squadre in Serie A TIM risale all’11 aprile 1999, quando la Sampdoria di Luciano Spalletti si impose al Ferraris sul Venezia di Walter Novellino per 2-1: Montella su rigore, Valtolina per i lagunari e gol vittoria di Marco Antonio Lemos Tozzi, meglio noto come “Caté” (il suo unico centro in Serie A TIM). La Sampdoria ha vinto tre delle ultime cinque gare di massimo campionato (2P), un successo in più di quanti ottenuti nelle prime 12 giornate della gestione D’Aversa. Il Venezia non ha vinto in nessuna delle ultime quattro giornate di campionato (un pareggio e tre sconfitte) e in questa stagione di Serie A TIM non è ancora rimasto per cinque gare di fila senza successi. Problemi difensivi per entrambe: la Sampdoria con 33 gol subiti nelle prime 17 giornate ha registrato il suo peggior dato a questo punto di un torneo di Serie A TIM, il Venezia ne ha incassati 30 ed era dal 1949/50 (55 in quel caso) che non subiva così tante reti a questo punto della stagione. La Sampdoria è la squadra che ha beneficiato di più autogol a favore in questo campionato (quattro, considerando anche quello nel derby di Genova), mentre solo l’Empoli (tre) ha registrato più autoreti del Venezia (due, entrambe di Henry su sviluppo di corner). La Sampdoria è la squadra che ha collezionato più cross su azione (261) in questo campionato, 121 di questi effettuati da Candreva (leader della classifica in Serie A TIM, almeno il doppio di qualsiasi altro); il Venezia ha subito solo tre gol con cross dalle fasce, uno dei quali però proprio nell’ultima partita contro la Juventus. Francesco Caputo, in gol nell’ultimo turno, ha partecipato a 10 gol (otto reti, due assist) nelle ultime sette sfide contro squadre neopromosse in Serie A TIM e in particolare è andato a segno in tutte le ultime tre in casa contro squadre provenienti dalla B. Manolo Gabbiadini ha segnato in tutte le ultime tre presenze di Serie A TIM e non è mai arrivato in carriera a quattro gare di fila in gol nei maggiori cinque campionati europei con una singola maglia. Prima di Mattia Aramu, l’ultimo centrocampista del Venezia in grado di segnare almeno cinque gol in un girone d’andata di Serie A TIM è stato Ferruccio Mazzola (sei reti nel 1966/67).
     
  • ore 18:00 Serie A 18a Giornata: Torino vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento Tecnico: Sergio Floccari
    Bordocampo ed interviste: Federico Sala 
    Allo stadio Olimpico Grande Torino va in scena la sfida numero 88 tra Torino e Hellas Verona. Protagonista del match: Ivan Juric ex allenatore dei gialloblù, con i quali ha disputato due stagioni tra il 2019 e il 2021. Come finirà? Sette delle ultime otto sfide tra Torino e Verona in Serie A TIM sono terminate in parità (una vittoria dell’Hellas nel parziale): dalla stagione 2015/16 ad oggi solo il match tra Fiorentina e Genoa (otto, ma su 13 sfide) ha registrato più pareggi nel massimo campionato. Tutte le ultime quattro sfide in Serie A TIM in casa del Torino tra queste due squadre sono terminate in pareggio, le ultime due per 1-1; in generale, il club granata ha vinto solo una delle ultime 11 partite interne contro l'Hellas Verona nel massimo campionato (5-1 nel novembre 2001 con Camolese in panchina). Il Torino ha vinto quattro delle ultime cinque partite casalinghe di campionato (un pareggio), segnando sempre almeno due gol: è dall’ottobre 1992 che i granata non collezionano sei gare interne di fila con almeno due gol segnati; ed è addirittura dal marzo 1950 che non ci riescono all’interno dello stesso campionato di Serie A TIM. Nelle ultime 12 giornate di campionato, l'Hellas Verona non ha mai ripetuto due volte di fila lo stesso risultato (nell’ultima ko con l’Atalanta): i veneti nel parziale hanno ottenuto cinque vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte. Nelle ultime sette trasferte dell'Hellas Verona in campionato, entrambe le squadre sono sempre andate a segno e sono stati realizzati in totale 30 gol (oltre quattro di media a match). Ivan Juric ha allenato il Verona per 75 partite di Serie A TIM, registrando una media punti di 1.24 a match, la terza migliore per un tecnico dell’Hellas nell’era dei tre punti a vittoria nel massimo campionato dopo quelle di Cesare Prandelli (1.26) e proprio di Igor Tudor (che viaggia attualmente a 1.64 di media). Sfida tra due squadre molto aggressive: solo l’Atalanta (157) conta più recuperi offensivi dell'Hellas Verona (154) in questo campionato, mentre il Torino domina sulla percentuale di contrasti vinti, 63.2%, la più alta del torneo in corso. L'Hellas Verona è la vittima preferita in Serie A TIM di Antonio Sanabria: tre reti ai veneti in tre gare, inclusa la prima delle sue due doppiette in Serie A TIM (agosto 2020, Genoa-Hellas Verona 3-0). Il Torino è la squadra contro cui Giovanni Simeone ha partecipato a più gol in Serie A TIM: otto, frutto di sei reti e due assist - per il “Cholito” doppietta nell’ultimo match giocato all’Olimpico Grande Torino con la maglia del Cagliari (3-2 per i sardi nell’ottobre 2020). Giovanni Simeone ha realizzato 12 reti in questo campionato: tra i giocatori stranieri dell'Hellas Verona solo Emanuele Del Vecchio (13 nel 1957/58) ha fatto meglio in una singola stagione di Serie A TIM - l’argentino è già ora il miglior marcatore dell’Hellas in un singolo girone d’andata di Serie A TIM ed è a sole due reti dal suo record personale in un singolo massimo torneo italiano (14 con la Fiorentina nel 2017/18).
     
  • ore 20:45 Serie A 18a Giornata: Milan vs Napoli (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento Tecnico: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi
    Pre (dalle 20:00) e post partita dallo stadio Giuseppe Meazza - San Siro in Milano: Diletta Leotta, Ciro Ferrara, Riccardo Montolivo
    La lotta per lo scudetto s'infiamma in questo weekend: a San Siro si gioca la super sfida tra Milan e Napoli. La tattica adottata da Pioli e da Spalletti potrebbe risultare decisiva per la conquista dei tre punti; chi tornerà a casa trionfante? Il Milan ha vinto solo una delle ultime 13 partite di Serie A TIM disputate contro il Napoli (3-1 in Campania nel novembre 2020): in questo parziale cinque pareggi e ben sette successi degli azzurri. Dalla stagione 2015/16 ad oggi, tra le squadre affrontate almeno tre volte in Serie A TIM, il Napoli è quella contro cui il club rossonero ha vinto meno partite in campionato (solo una appunto). Il Milan non batte in casa il Napoli in campionato dal 2-0 del dicembre 2014 con Filippo Inzaghi in panchina (in gol Menez e Bonaventura): da allora tre successi campani e tre pareggi. Dall'inizio di novembre il Milan ha raccolto otto punti in sei partite, il Napoli cinque - le due squadre sarebbero rispettivamente 10ª e 16ª nella classifica di Serie A TIM in questo periodo. Il Napoli ha perso le ultime due partite di campionato: non arriva a tre sconfitte consecutive in Serie A TIM da gennaio 2020 con Gattuso in panchina (ko con Inter, Lazio e Fiorentina in quel caso). Luciano Spalletti è imbattuto nelle otto sfide da allenatore con Stefano Pioli in Serie A TIM: sei vittorie e due pareggi (incluso quello nell’ultimo incrocio datato febbraio 2019, Fiorentina-Inter 3-3); Spalletti in particolare è imbattuto anche nelle ultime 13 sfide da allenatore in Serie A TIM contro il Milan (10V, 3N), da Milan-Roma 2-1 del maggio 2006. Il Milan è la squadra che ha segnato più gol (15, al pari dell’Inter) nell’ultima mezz’ora di gioco in questo campionato, parziale in cui il Napoli ha subito il 54% delle proprie reti (sette su 13, tra cui sei delle ultime sette). Il Napoli ha subito 28 tiri nello specchio nelle ultime cinque giornate di campionato (5.6 di media a match), ne aveva incassati 11 in totale nelle precedenti cinque (2.2 di media a gara). Zlatan Ibrahimovic ha segnato quattro gol nelle sue ultime cinque partite contro il Napoli in Serie A TIM, tra cui una doppietta nel match d’andata dello scorso campionato: tra chi ha segnato almeno sette reti nel torneo in corso, lo svedese è il calciatore con la migliore media gol (uno ogni 88 minuti in campo). Lorenzo Insigne ha segnato sei gol contro il Milan in Serie A TIM (a pari con Diego Armando Maradona): nella storia della competizione, solo Luis Vinicio e Antonio Vojak (sette ciascuno) hanno realizzato più reti contro i rossoneri con la maglia del Napoli. Il Milan è la vittima preferita in trasferta in Serie A TIM da Matteo Politano: tre reti al Meazza contro i rossoneri, incluso uno nel match dello scorso marzo, vinto dal Napoli 1-0. 

____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN:
7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA.
29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Palinsesti TV