DAZN Serie A 2021/22 Diretta 35a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 35a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 30 aprile 2022
 12:00

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 35a
 Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 35a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.  

La 35sima giornata di Serie A si apre Sabato 30 Aprile, le prime a scendere in campo sono Cagliari-Hellas Verona e Napoli-Sassuolo alle 15:00, seguite alle 18:00 da Sampdoria-Genoa e alle 20:45 da Spezia-Lazio.  Domenica 1 Maggio alle ore 12:30 sarà la volta di Juventus-Venezia, alle 15:00 si affronteranno Empoli-Torino e Milan-Fiorentina seguite alle 18:00 da Udinese-Inter e alle 20:45 da Roma-Bologna. Posticipo lunedì 2 Maggio: alle 20:45 Atalanta-Salernitana.

Dalla Square anche il nuovo format Sunday Night Square, in onda ogni domenica dalle 22:30 e condotto da Marco Cattaneo, insieme a Angelo Carotenuto e altri ospiti. Domenica sarà live dopo la partita di posticipo.

I Love Mondays - Lunedì dalle ore 16:00 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch(daznit) e su DAZN.. Su Twitch, i tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

SUPERTELE - La settimana calcistica si chiude su DAZN con un nuovo ed esclusivo programma condotto da Pierluigi PardoSUPERTELE - Leggero come un Pallone. Nella Square di DAZN, Pier con i suoi ospiti accompagnerà i telespettatori nella partita del lunedì sera e di tutto il weekend nel segno della leggerezza, della competenza e della contaminazione con il mondo della cultura e dello spettacolo. Il nome del programma prende ispirazione dagli iconici SUPER TELE della Mondo, i palloni che hanno accompagnato la passione calcistica di intere generazioni.

Leggerezza, originalità e passione per il pallone guideranno i momenti di confronto e approfondimento che accenderanno l’atmosfera della Square. Ogni settimana grandi personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura parleranno con Pardo del campionato e della propria passione per il calcio. Insieme a loro, Ciro Ferrara e i talent di DAZN. In SUPERTELE – Leggero come un Pallone, gli spettatori troveranno le immagini esclusive dei match, le interviste one to one con i grandi personaggi del mondo del calcio, il punto di vista di artisti, sportivi e intellettuali.

Bruno Pizzul tornerà ogni settimana a raccontare gli highlights del campionato nella rubrica “Tutto molto bello”, Luca Marelli con la sua moviola spiegherà gli episodi arbitrali più interessanti del weekend,  Federica Zille proporrà i momenti più curiosi ed emozionanti della giornata. 

Il lunedì, all’interno della piattaforma DAZN comparirà una nuova e unica “finestra” nella sezione "Guarda Ora" dedicata sia alla partita di Serie A TIM in programma sia a SUPERTELE – Leggero come un Pallone. Lo show di DAZN condotto da Pierluigi Pardo si ‘accenderà’ nel pre-partita per proseguire poi dopo il triplice fischio finale del posticipo.

DAZN SERIE A DIRETTA - 35a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

SABATO 30 APRILE 2022

  • ore 14:30 Serie A 35a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    Dalla DAZN Square: Marco Russo, Sergio Floccari, Simone Tiribocchi
    Moderatore: Fabio Donolato
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata: Cagliari-Hellas Verona (Alberto Santi), Napoli-Sassuolo (Andrea Calogero)
     
  • ore 15:00 Serie A 35a Giornata: Cagliari vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento: Massimo Donati
    Bordocampo ed interviste: Francesco Fontana
    Il Cagliari di Mazzarri cerca 3 punti in chiave salvezza all'Unipol Domus contro l'Hellas. Gara d'andata che si è conclusa a reti inviolate, ci sarà maggiore spettacolo questa volta? Hellas Verona è imbattuto da sei sfide di Serie A TIM contro il Cagliari (3V, 3N) e nelle due più recenti ha tenuto la porta inviolata; l’ultimo successo sardo risale al 5 novembre 2017 (2-1 con Ceppitelli e Faragò che hanno risposto alla rete di Zuculini). Hellas Verona ha vinto otto delle 15 gare contro il Cagliari nell’era dei tre punti a vittoria (4N, 3P), contro nessuna avversaria ha ottenuto più successi nella competizione nello stesso periodo. Il Cagliari ha vinto il 56% delle gare casalinghe contro l'Hellas Verona in Serie A TIM (16P: 9V, 3N, 4P), tra le squadre affrontate in almeno 15 incontri interni solo contro il Genoa ha una percentuale di successi più alta (57%). Hellas Verona ha vinto quattro delle ultime sei gare di Serie A TIM disputate contro squadre con meno punti in classifica a inizio giornata, anche se ha pareggiato due delle tre più recenti (1-1 contro Empoli e Sampdoria). Il Cagliari ha perso sei delle ultime sette gare di campionato, vincendo tuttavia la più recente giocata in casa (1-0 contro il Sassuolo il 16 aprile): i sardi potrebbero ottenere due successi interni di fila per la prima volta da aprile 2021 (contro Parma e Roma, con Leonardo Semplici in panchina). All'Hellas Verona basta un pareggio per toccare la soglia dei 50 punti in questo campionato, traguardo che ha raggiunto solo una volta in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (54 nel 2013/14) e un’altra in precedenza considerando tre punti da sempre (i virtuali 58 del 1984/85, stagione dello Scudetto). Il Cagliari è la squadra meno prolifica in questa Serie A TIM considerando i primi 15 e gli ultimi 15 minuti di gioco: tre reti negli avvii di gara, tre in chiusura, per un totale di sei - almeno cinque meno di ogni altra squadra e ben 18 in meno dell'Hellas Verona. L'Hellas Verona è la squadra contro cui João Pedro ha giocato più minuti in Serie A TIM (476) senza mai segnare; tuttavia l’attaccante del Cagliari è autore di ben nove dei 18 gol realizzati in casa dai sardi in questo campionato. Giovanni Simeone ha segnato 18 gol in 71 presenze con la maglia del Cagliari in Serie A TIM, appena due reti in più rispetto a quanto fatto con l'Hellas Verona solo in questo campionato (16 in 31 gare); l’Unipol Domus in particolare è lo stadio in cui ha la peggior media gol (una rete ogni 275 minuti) tra quelli in cui ha disputato almeno 15 incontri nella massima serie. Gianluca Caprari ha servito sette assist in questo campionato, solo due giocatori dell'Hellas Verona hanno fatto meglio in una singola stagione di Serie A TIM dal 2004/05: Rômulo (otto nel 2013/14) ed Emil Hallfredsson (nove nel 2014/15).
     
  • ore 15:00 Serie A 35a Giornata: Napoli vs Sassuolo (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Federica Zille
    Dopo la spettacolare rimonta del Sassuolo nella gara d'andata, conclusa 2-2, al Maradona si prospetta un'altra sfida entusiasmante. Riuscirà la squadra di Luciano Spalletti a far valere il fattore campo? Il Napoli ha vinto otto delle 17 sfide di Serie A TIM contro il Sassuolo (7N, 2P), anche se non ha ottenuto alcun successo nei tre incontri più recenti (2N, 1P). Il Napoli è imbattuto in Serie A TIM contro il Sassuolo considerando le sfide giocate nel girone di ritorno (4V, 4N): tuttavia, dopo i primi tre successi, quattro delle successive cinque gare tra le due squadre sono terminate in parità. Il Sassuolo ha vinto l’ultima trasferta nel massimo campionato contro il Napoli (2-0 l’1 novembre 2020), dopo che nelle precedenti sette aveva ottenuto due pareggi e ben cinque sconfitte. Il Napoli non ha vinto nessuna delle ultime tre gare di campionato (1N, 2P), l’ultima volta che ha giocato più partite consecutive senza trovare il successo in Serie A TIM è stata nel dicembre 2019 (otto tra le gestioni di Carlo Ancelotti e Gennaro Gattuso). Il Sassuolo ha perso tre delle ultime quattro gare di campionato (1V), incluse le due più recenti - solo una volta è arrivato a tre Ko consecutivi in Serie A TIM nella gestione di Alessio Dionisi, lo scorso settembre (contro Roma, Torino e Atalanta). Sassuolo (220) e Napoli (209) sono due delle tre squadre che hanno tentato più volte la conclusione da fuori area in questa Serie A TIM (tra loro solo il Milan a 215) - infatti, per quanto riguarda le realizzazioni dalla distanza nel torneo in corso nessuno ha fatto meglio dei partenopei, con 11 (come Milan e Udinese), mentre i neroverdi sono a quota nove. Il Sassuolo è la squadra che ha portato più volte in fuorigioco i propri avversari in questa Serie A TIM (123 volte); dal punto di vista offensivo invece solo la Salernitana (38) ha all’attivo meno offsides dei neroverdi (40). Dries Mertens, attualmente a nove reti, può diventare il quarto giocatore in tutta la storia del Napoli capace di andare in doppia cifra di gol in cinque stagioni differenti in Serie A TIM, dopo Antonio Vojak, Diego Maradona e Lorenzo Insigne (che ci è riuscito proprio la scorsa giornata contro l’Empoli). Maxime Lopez del Sassuolo (89.8) e Mário Rui del Napoli (85.4) hanno giocato in media più palloni a partita di chiunque altro nella Serie A TIM 21/22 - quarto in questa graduatoria si posiziona Giovanni Di Lorenzo (83.6). L’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi (14 gol in questo campionato) può realizzare almeno 15 reti in una stagione di Serie A TIM per la quarta volta in carriera - traguardo che, dal suo esordio nel massimo campionato nel 2013/14, hanno raggiunto solo Ciro Immobile (sette), Gonzalo Higuaín (cinque) e Mauro Icardi (quattro).
     
  • ore 18:00 Serie A 35a Giornata: Sampdoria vs Genoa (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi, Giovanni Barsotti, Federico Sala
    Pre (dalle 17:15) partita dallo stadio Marassi in Genova: Marco Cattaneo e Marco Paolo
    Grande attesa per il Derby della Lanterna, match che quest'anno potrebbe essere decisivo per la salvezza delle due squadre di Genova. Nella partita d'andata non ci fu storia: 1-3 per i blucerchiati. Oggi il Genoa però non può proprio sbagliare. Come finirà? Questo sarà il derby della Lanterna numero 78 in Serie A TIM, i precedenti vedono 18 successi del Genoa contro i 30 della Sampdoria - completano il computo 29 pareggi; i rossoblù hanno ottenuto appena una vittoria nelle ultime 11 sfide nel massimo campionato contro i blucerchiati (4N, 6P), 2-1 il 22 luglio 2020. La Sampdoria ha vinto 3-1 la gara d’andata contro il Genoa: solo una volta nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) i blucerchiati hanno sconfitto i rossoblù in entrambe le partite in una stagione di Serie A TIM: nel 2016/2017, sempre con Marco Giampaolo in panchina. Per la seconda volta nelle ultime sette stagioni, Sampdoria e Genoa si affronteranno in Serie A TIM con entrambe le squadre nelle ultime cinque posizioni in classifica a inizio giornata - nell’occasione precedente (il 14 dicembre 2019), i blucerchiati hanno vinto 1-0 con una rete di Manolo Gabbiadini. Dopo aver vinto le prime due gare casalinghe in questo campionato con Marco Giampaolo in panchina, la Sampdoria ha perso tutte le tre più recenti; l’ultima volta che i blucerchiati sono stati sconfitti in più partite di fila in casa in Serie A TIM è stata nell’aprile 2011 (cinque). Nonostante il Genoa abbia vinto due delle ultime tre gare di campionato al Ferraris (1P), l’ultima vittoria fuori casa dei rossoblù in Serie A TIM è datata 12 settembre 2021 (3-2 contro il Cagliari); la più recente serie più lunga di gare consecutive senza successi nella competizione risale a febbraio 2020 (21). Nessuna squadra ha subito meno gol su palla inattiva della Sampdoria in questo campionato (appena otto) - tuttavia, tutte le cinque reti segnate dal Genoa con Blessin in panchina sono arrivate su azione. Il Genoa è la terza squadra che ha recuperato in media più palloni in questa Serie A TIM (64.7, dietro solo ad Hellas Verona e Atalanta), ma è anche quelle che ha perso più possessi a partita (154). Il Genoa è la squadra che l’allenatore della Sampdoria Marco Giampaolo ha battuto più volte in Serie A TIM: sette, in 14 precedenti (3N, 4P) - con un successo può diventare il tecnico con più vittorie in solitaria nei derby della Lanterna nel massimo campionato nell’era dei tre punti a vittoria (al momento è a quattro, come Gian Piero Gasperini). Fabio Quagliarella ha realizzato tre gol nei Derby nel massimo campionato tra Sampdoria e Genoa: soltanto Adriano Bassetto (5), Giuseppe Baldini, Roberto Mancini, Diego Milito e Manolo Gabbiadini (4 ciascuno) hanno fatto meglio nella storia della stracittadina genovese in Serie A TIM. Mattia Destro ha segnato cinque reti contro la Sampdoria nel massimo campionato, tuttavia solo uno di questi è arrivato con la maglia del Genoa - proprio nella gara d’andata: può diventare il quinto rossoblù a trovare il gol in entrambi i derby della Lanterna in una stagione di Serie A TIM, dopo Gianfranco Zigoni (1964/65), Roberto Pruzzo (1976/77), Diego Milito (2008/09) e Leonardo Pavoletti (2015/16).
     
  • ore 20:45 Serie A 35a Giornata: Spezia vs Lazio (diretta)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Giorgia Rossi, Sergio Floccari, Gigi Di Biagio
    Quello che va in scena stasera al Picco è il quinto incontro ufficiale tra Spezia e Lazio. Tutti i precedenti danno ragione ai biancocelesti che, nella gara d'andata, hanno dominato e vinto per 6-1. Come finirà questa volta? Tutte e tre le gare di Serie A TIM tra Spezia e Lazio si sono concluse con un successo dei biancocelesti, ma con entrambe le formazioni a segno - 6-1 è il risulato della gara d’andata, lo scorso 28 agosto allo Stadio Olimpico. Lo Spezia è una delle quattro squadre contro cui la Lazio ha sempre vinto (insieme ad Ancona, Fidelis Andria e Maribor), tra quelle affrontate in almeno tre occasioni dai biancocelesti in tutte le competizioni dalla nascita della Serie A TIM a girone unico (1929/30). La Lazio ha vinto tutte le ultime sette gare di campionato contro squadre liguri, segnando nel parziale una media di 3.3 reti a incontro. Lo Spezia è, con la Sampdoria, una delle due squadre che non hanno pareggiato alcun incontro interno in Serie A TIM nel 2022: per i bianconeri tre successi e quattro sconfitte. La Lazio ha vinto quattro delle ultime sei gare esterne di campionato (1N, 1P), tanti successi quanti nelle precedenti 16 trasferte nella competizione. Anche contro il Torino, lo Spezia ha segnato una rete nei minuti di recupero del secondo tempo: il 18% delle reti complessive dei liguri sono arrivate dopo il 90° (sei su 34), la percentuale più elevata in questa Serie A TIM. La Lazio è la squadra che conta più giocatori con almeno 1000 passaggi effettuati in questa Serie A TIM: 10 (Milinkovic-Savic, Luiz Felipe, Acerbi, Luis Alberto, Marusic, Hysaj, Felipe Anderson , Patric, Leiva e Cataldi), otto in più rispetto allo Spezia (Nikolaou e Maggiore). L’attaccante dello Spezia Daniele Verde ha segnato quattro dei suoi 14 gol in Serie A TIM contro squadre capitoline: due contro la Roma e due contro la Lazio (ciascuno nei due più recenti incroci con i biancocelesti in campionato). Ciro Immobile (quattro reti in tre incroci nel massimo campionato contro lo Spezia) può diventare il 10° giocatore nella storia della Serie A TIM capace di segnare 150 gol con una singola squadra - al momento è a 149 con la Lazio. Sergej Milinkovic-Savic può diventare il terzo centrocampista nella storia della Lazio capace di andare in doppia cifra di reti in due diverse stagioni di Serie A TIM, dopo Hernanes (due) e Antonio Candreva (tre).

DOMENICA 1 MAGGIO 2022

  • ore 12:30 Serie A 35a Giornata: Juventus vs Venezia (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Massimo Donati
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Federica Zille, Alessandro Matri, Emanuele Giaccherini
    Nel lunch match la Juventus di Allegri attende il Venezia che all'andata fermò proprio i bianconeri sul punteggio di parità, grazie alla rete siglata da Aramu. Come finirà il match di ritorno? Dopo aver perso solo una delle prime sette sfide di Serie A TIM contro la Juventus (1V, 5N), il Venezia ha subito ben 15 sconfitte nei successivi 18 incroci con i bianconeri (1V, 2N) - la Vecchia Signora è la squadra che più volte ha battuto i lagunari nel massimo campionato (16, al pari del Milan). La gara d’andata tra Juventus e Venezia è terminata 1-1 e gli arancioneroverdi possono rimanere imbattuti in entrambe le partite stagionali in Serie A TIM contro i bianconeri per la prima volta dal 1941/42 (pareggio 0-0 all’andata e successo 2-0 al ritorno). La Juventus ha vinto 10 delle 12 gare casalinghe contro il Venezia in Serie A TIM, segnando una media di 2.4 reti a partita; grazie ai nove successi interni consecutivi all’attivo, quella arancioneroverde può diventare la terza formazione veneta che i bianconeri battono almeno 10 volte di fila in casa nel massimo campionato, dopo l'Hellas Verona (12, tra il 1989 e il 2019) e il Vicenza (14, tra il 1959 e il 1973). Negli ultimi due appuntamenti domestici in campionato, la Juventus è stata sconfitta dall’Inter (0-1) e ha pareggiato contro il Bologna (1-1) - l’ultima volta in cui non ha vinto tre partite interne di fila in Serie A TIM è stata nel settembre 2015 (contro Udinese, Chievo e Frosinone). Il Venezia ha perso tutte le ultime otto gare di campionato, nella sua storia non ha mai ottenuto più sconfitte consecutive in Serie A TIM nel corso di una singola stagione. Considerando tre punti a vittoria da sempre, questa può essere solo la seconda stagione di Serie A TIM in tutta la sua storia in cui la Juventus ottiene più punti fuori casa rispetto a quelli in casa, dopo il 1949/50; al momento ne ha raccolti 31 all’Allianz Stadium, 35 in trasferta. La Juventus è la squadra che ha effettuato più tiri dalla distanza terminati fuori lo specchio della porta in questa Serie A TIM (90, esclusi i ribattuti), mentre il Venezia è la formazione che in percentuale ha all’attivo più tiri fuori dallo specchio sul totale tentato da fuori area (50%; 60 su 120). Il Venezia inizia in media le proprie sequenze a 38.7 metri dalla propria porta in questa Serie A TIM, valore più basso nel torneo in corso; infatti, gli arancioneroverdi sono la seconda formazione che ha prodotto in media meno interruzioni alte delle sequenze avversarie in questo campionato (12.2, valore superiore solo della Lazio, con 11.8). L’attaccante della Juventus Paulo Dybala (nove gol in questo campionato) può diventare il quinto giocatore argentino nella storia della Serie A TIM (esclusi naturalizzati) capace di andare in doppia cifra di reti in almeno sei diverse stagioni, dopo Gabriel Batistuta (nove), Hernán Crespo (otto), Abel Balbo (sette) e Mauro Icardi (sei) - staccherebbe così Gonzalo Higuaín e Diego Maradona, fermi a cinque. L’ultimo gol in Serie A TIM di Mattia Aramu è arrivato nella gara d’andata contro la Juventus, lo scorso 11 dicembre; tuttavia, è uno dei due attaccanti che da allora ha giocato più partite nella competizione senza segnare (14, mentre a 15 c’è Musa Barrow del Bologna).
     
  • ore 14:30 Serie A 35a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    Moderatore: Fabio Donolado
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata: Empoli-Torino (Federico Zanon), Milan-Fiorentina (Ricky Buscaglia)
     
  • ore 15:00 Serie A 35a Giornata: Empoli vs Torino (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alessandro Iori - Commento: Stefan Schwoch
    Bordocampo ed interviste: Francesco Puma
    Trasferta al Castellani per il Torino di Juric, che alla sua prima stagione sulla panchina granata ha portato la squadra ad essere una delle difese meno battute del campionato. Gara d'andata a dicembre terminata senza vincitori, chi avrà la meglio nel ritorno? Confronto numero 20 in Serie A tra Empoli e Torino: i granata hanno vinto solo tre volte in 19 precedenti (l’ultima il 26 dicembre 2018, per 3-0 con le reti di Nkoulou, De Silvestri e Iago Falque), i toscani ben sette (nove i pareggi). L’Empoli è imbattuto nelle nove partite di Serie A TIM giocate contro il Torino nel girone di ritorno: cinque vittorie (tra cui in quattro delle ultime cinque) e quattro pareggi. L’Empoli è imbattuto nelle nove gare casalinghe di Serie A TIM disputate contro il Torino: sei pareggi e tre vittorie, tra cui quella nell’ultima gara giocata al Castellani tra queste due formazioni (4-1 il 19 maggio 2019, proprio con Andreazzoli in panchina). L’Empoli ha ritrovato il successo nell’ultimo match di campionato contro il Napoli, dopo una serie di 16 partite consecutive senza vincere (8N, 8P): è da dicembre infatti che i toscani non ottengono due vittorie consecutive in Serie A TIM. Il Torino non perde da cinque partite di Serie A TIM (2V, 3N) e ha registrato quindi la striscia migliore di imbattibilità in Serie A TIM in questo campionato sotto la guida di Juric: in generale nel 2022 ha pareggiato in sette partite, solo il Genoa con otto ha collezionato più pareggi nei maggiori cinque campionati europei nel periodo. Il Torino ha incassato il 44% dei suoi gol in questo campionato nell’ultimo quarto d’ora di gioco (16 su 36, tra cui cinque degli ultimi otto in ordine di tempo), percentuale record nel torneo in corso; l’Empoli nell’ultimo match contro il Napoli ha realizzato tre gol in quel parziale. Sfida tra due delle prime cinque squadre per sequenze di pressing in questo campionato: Empoli con 547 dietro solo all’Atalanta, Torino quinto con 522 dietro anche ad Hellas Verona e Empoli. Il primo gol in Serie A TIM di Antonio Sanabria è arrivato proprio al Castellani contro l’Empoli, con la maglia del Genoa il 28 gennaio 2019: l’attaccante granata nell’ultimo match di Bergamo ha ritrovato il gol in trasferta che gli mancava da oltre un anno in Serie A TIM (non va a segno in due gare fuori casa di fila da febbraio 2020 (contro Bologna e Atalanta). Con le due doppiette consecutive, Saša Lukic è diventato il centrocampista centrale con più gol segnati nel mese di aprile nei maggiori cinque campionati europei (quattro, di cui tre su calcio di rigore): l’ultimo centrocampista del Torino ad andare a segno in tre gare di Serie A TIM di fila è stato lo stesso Lukic, nel novembre 2020 (contro Sassuolo, Lazio e Genoa). Andrea Pinamonti ha segnato 12 gol in questo campionato, uno in più degli 11 messi a referto sommando le sue esperienza nel massimo torneo con Inter, Genoa e Frosinone: considerando chi è nato dal 1999 in poi, solo Vlahovic (50) ha segnato più di lui (23 reti) in Serie A TIM.
     
  • ore 15:00 Serie A 35a Giornata: Milan vs Fiorentina (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi e Federico Sala
    Pre (dalle 14:30) partita dallo stadio Giuseppe Meazza in Milano: Marco Russo, Giampaolo Pazzini, Massimo Ambrosini
    Tutto pronto a San Siro, dove il Milan ospita la Fiorentina, unica squadra assieme al Sassuolo che è riuscita a vincere contro i rossoneri nel girone d'andata. In quella partita fu decisiva la doppietta di Vlahovic, chi sarà il "man of the match" questa volta? Dopo il successo per 4-3 della gara d’andata, la Fiorentina potrebbe vincere entrambe le gare stagionali di Serie A TIM contro il Milan per la prima volta dal 2000/01: 4-0 all'andata con Fatih Terim e 2-1 al ritorno sotto Roberto Mancini. Il Milan ha segnato almeno due gol in tutte le ultime tre sfide di Serie A TIM contro la Fiorentina e non registra una striscia più lunga contro la Viola nella competizione da quella di sei tra il 1992 e il 1996. Milan e Fiorentina non pareggiano al Meazza in Serie A TIM dall'1-1 del 26 ottobre 2014, firmato da Nigel de Jong e Josip Ilicic - da allora quattro vittorie interne e due viola. Dall'inizio del 2022, il Milan ha subito otto reti in 15 incontri di Serie A TIM, risultando la seconda miglior difesa dell'anno solare nei maggiori cinque campionati europei, alle spalle del Liverpool (sei). Il Milan ha tenuto la porta inviolata nelle ultime tre gare interne di campionato e non arriva a quattro di fila nella competizione dal marzo 2019, quando alla guida del club c'era Gennaro Gattuso. La Fiorentina di Vincenzo Italiano ha sempre subito gol nelle ultime 13 trasferte di Serie A TIM: nell’era dei tre punti a vittoria solo due volte i viola sono arrivati a 14 gare fuori casa consecutive con almeno un gol al passivo con lo stesso allenatore in panchina: con Cesare Prandelli nel dicembre 2020 (15) e con Roberto Mancini nel dicembre 2001 (14). La Fiorentina ha perso nelle ultime due gare di campionato e non colleziona tre Ko di fila in Serie A TIM addirittura da dicembre 2019 (quattro in quel caso, con Vincenzo Montella in panchina). Zlatan Ibrahimovic ha nella Fiorentina sia la sua vittima preferita in Serie A TIM (11 reti, come alla Roma) che l’avversaria contro cui ha partecipato a più gol nel torneo (15, grazie anche a quattro assist): l’unica marcatura multipla dello svedese in questo campionato è arrivata all’andata contro la Viola (doppietta nel 4-3 toscano finale). Il giorno di questa partita, Zlatan Ibrahimovic avrà 40 anni e 210 giorni - con un gol diventerebbe il secondo più anziano marcatore nella storia della Serie A TIM, superando Silvio Piola nel 1954 (40 anni e 131 giorni) - davanti solo Alessandro Costacurta (41 anni e 25 giorni nel 2007). Riccardo Saponara, in gol nell’ultima trasferta contro la Salernitana, ha segnato quattro reti contro il Milan in Serie A TIM, sua ex squadra, tra cui una nel match d’andata al Franchi: quella rossonera è l’unica squadra contro cui il centrocampista della Fiorentina vanta più di due gol nel massimo campionato.
     
  • ore 18:00 Serie A 35a Giornata: Udinese vs Inter (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Riccardo Montolivo   
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci
    Pre (dalle 17:30) partita dallo stadio Dacia in Udine: Diletta Leotta, Borja Valero, Riccardo Montolivo
    Nella passata stagione la partita alla Dacia Arena tra Udinese e Inter terminò 0-0. Questa volta ai nerazzurri serve la vittoria per continuare a sperare nella vittoria del campionato. Ci riusciranno? L’Inter ha vinto sei delle ultime otto gare contro l’Udinese in Serie A TIM (2N) e in questo parziale per ben sette volte non ha subito alcun gol; l’ultima vittoria friulana è datata 16 dicembre 2017, un 3-1 a San Siro firmato Lasagna, De Paul e Barak (Icardi per i nerazzurri). Nelle ultime otto sfide di Serie A TIM in Friuli tra Udinese e Inter, sei successi nerazzurri e due pareggi: i due pareggi (entrambi 0-0) sono arrivati però in due delle tre gare più recenti in casa dei bianconeri. L’Udinese non batte l’Inter in un match giocato nel girone di ritorno di Serie A TIM dal 19 maggio 2013 (5-2 a San Siro con Guidolin in panchina); l’ultima vittoria casalinga in un girone di ritorno risale invece al 23 gennaio 2011 (3-1 a Udine, sempre con Guidolin in panchina). Sfida tre le due squadre che hanno mantenuto la media punti più alta in Serie A TIM nel mese di aprile: Inter 2.4 (frutto di quattro vittorie e una sconfitta in cinque partite), Udinese 2.2 (frutto di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta in sei gare). In tre delle ultime sei partite giocate in Serie A TIM, l’Udinese ha segnato almeno quattro gol: ci era riuscita tre volte nelle precedenti 163 gare di massimo campionato. L’Inter ha perso nell’ultima trasferta di Bologna, dopo una serie di 11 partite esterne consecutive in campionato senza mai andare ko: è dall’era pre pandemia, da marzo 2020 con Antonio Conte in panchina, che i nerazzurri non incappano in due sconfitte di fila fuori casa in Serie A TIM (in quel caso contro Lazio e Juventus). L’Udinese ha il secondo miglior attacco del campionato nel quarto d’ora finale di partita (16 reti, meno solo dell’Atalanta, 18): i friulani hanno segnato almeno un gol in quel parziale in tre delle ultime cinque gare di A TIM (cinque delle 12 reti messe a segno in questo lasso temporale). L’unico giocatore della rosa attuale dell’Udinese che vanta almeno un gol contro l’Inter in Serie A TIM è Roberto Pereyra, in rete contro i nerazzurri su rigore il 23 maggio 2021 a San Siro. Destiny Udogie è il difensore che ha segnato più reti nei maggiori cinque campionati europei da inizio 2022 (quattro) e in generale è il difensore più giovane ad aver messo a segno almeno quattro gol nei maggiori cinque tornei nella stagione 2021/22. Tra le squadre attualmente in Serie A TIM, solo contro la Fiorentina (cinque), Ivan Perisic ha segnato più reti che contro l’Udinese: quattro (come al Bologna), tra cui la sua prima doppietta nella competizione (Udinese-Inter 1-2 dell’8 gennaio 2017 alla Dacia Arena).
     
  • ore 20:45 Serie A 35a Giornata: Roma vs Bologna (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Pre (dalle 20:15) partita dallo stadio Olimpico in Roma: Giorgia Rossi, Simone Tiribocchi
    La Roma capitanata da Lorenzo Pellegrini, reduce dalla trasferta in Inghilterra contro il Leicester, affronta il Bologna in questo turno all'Olimpico. Nella partita d'andata i giallorossi persero di misura per la rete di Svanberg. Riusciranno ad ottenere un successo questa volta? Il Bologna ha battuto la Roma nel match d’andata e non vince entrambe le gare stagionali in uno stesso campionato di Serie A TIM con i giallorossi dalla stagione 1966/67 (2-0 in entrambe le sfide). La Roma è rimasta a secco di gol nell’ultimo incontro con il Bologna (0-1) e non rimane due partite di fila di Serie A TIM senza segnare contro gli emiliani dal febbraio 1977. La Roma va a segno da 30 gare casalinghe contro il Bologna in campionato, una serie iniziata nel 1977; nella storia della Serie A TIM a girone unico (dal 1929/30), solo due squadre hanno registrato una striscia di gol in casa più lunga contro una singola avversaria: l’Inter contro l’Udinese (31 tra il 1959 e il 2010) e la Juventus contro la Fiorentina (34 tra il 1983 e il 2020). È da novembre contro il Venezia che la Roma non perde un match dopo aver giocato il giovedì in Conference League: da allora per i giallorossi quattro vittorie e due pareggi dopo i turni europei. Nessuna squadra (tre anche il Venezia) ha raccolto meno punti del Bologna (tre) in trasferta in Serie A TIM in questo girone di ritorno: per gli emiliani quattro sconfitte e tre pareggi in sette gare disputate lontano da casa. Cinque partite di fila senza perdere per il Bologna (2V, 3N): gli emiliani non arrivano a sei consecutive imbattuti in un singolo campionato di Serie A TIM da aprile 2012 (sette in quel caso, con Pioli in panchina). La Roma è la squadra di Serie A TIM che da più tempo non subisce gol nell’ultimo quarto d’ora di gioco (De Sciglio della Juventus il 9 gennaio): i giallorossi hanno incassato soltanto tre reti in questo parziale nel campionato in corso, almeno quattro in meno di qualsiasi altra formazione. Marko Arnautovic ha messo a segno sette reti nelle ultime otto presenze in campionato: da inizio febbraio solo Immobile (nove) ha segnato più gol dell’austriaco in Serie A TIM (sette appunto); sono 13 i suoi centri in questo torneo, l’ultimo giocatore del Bologna a fare meglio nel suo primo anno in rossoblù fu Marco Di Vaio (24 reti nel campionato 2008/09). Tammy Abraham non ha segnato nelle ultime quattro partite giocate in Serie A TIM: è il suo digiuno più lungo da ottobre, quando arrivò a sei presenze consecutive senza gol all’attivo. Da febbraio ad oggi solo cinque giocatori nati dall’1/1/2002 contano almeno sette gare da titolare in Serie A TIM, ma di questi solamente uno gioca in una delle prime sette formazioni attualmente in classifica: Nicola Zalewski.
     
  • ore 22:45 Studio - Sunday Night Square (diretta)
    Conduce: Marco Cattaneo - In studio: Marco Parolo, Angelo Carotenuto e altri ospiti
    Non perdere l'appuntamento con il nuovo show serale condotto da Marco Cattaneo. Ogni domenica, direttamente dalla nostra Square, il meglio di tutto il weekend si ritrova qui. 

LUNEDI 2 MAGGIO 2022

  • ore 20:45 Serie A 35a Giornata: Atalanta vs Salernitana (diretta)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Studio "SuperTele" (dalle 20:15), conduce: Pierluigi Pardo
    Dalla DAZN Square: Gigi Di Biagio, Marco Cattaneo, Massimo Ambrosini, Federica Zille, Stefano Borghi e altri ospiti
    Nel posticipo del lunedì l'Atalanta attende una Salernitana in corsa per la salvezza. La partita è presentata da Supertele, il programma del lunedì sera condotto da Pierluigi Pardo. Pre partita dalle 20:15 e post partita ricco di ospiti, highlights e interviste esclusive. Nelle tre sfide tra Atalanta e Salernitana in Serie A TIM è stata realizzata una sola rete (Duván Zapata nella gara di andata); finora le altre due squadre contro cui i bergamaschi non hanno subito gol nel massimo campionato sono Frosinone (quattro partite) e Ternana (due). L’Atalanta ha vinto tutte le ultime otto partite contro squadre neopromosse in Serie A TIM segnando almeno tre gol in sei di queste; per i bergamaschi si tratta già di una striscia record contro squadre provenienti dalla Serie B nel massimo campionato. L’Atalanta ha segnato almeno due gol in tutte le ultime sette partite casalinghe contro squadre neopromosse in Serie A TIM e non ci è mai riuscita per otto volte di fila (sette anche tra dicembre 2014 e febbraio 2017). Se consideriamo il solo 2022, Atalanta e Salernitana hanno raccolto gli stessi punti in Serie A TIM: 17 per entrambe in 15 gare giocate (cinque formazioni hanno raccolto meno punti rispetto a bergamaschi e campani in questo anno solare). L’Atalanta in casa non vince da quattro partite di Serie A TIM (2N, 2P): non arriva a cinque gare di fila interne senza successi nel massimo torneo da marzo 2016 (sette in quel caso, con Reja in panchina). Per la prima volta in Serie A TIM la Salernitana ha vinto tre partite di fila; l’ultima squadra neopromossa capace di ottenere quattro successi consecutivi in Serie A TIM è stata la Juventus nell’aprile 2008. La Salernitana ha vinto le ultime due trasferte di campionato, un solo successo in meno rispetto a quelli ottenuti nelle precedenti 52 gare esterne di Serie A TIM (3V, 10N, 39P). Nessuna squadra ha segnato più gol su calcio di punizione diretto rispetto alla Salernitana in questo campionato; quattro reti, due delle quali di Simone Verdi - l’Atalanta dall’altra parte non ha subito ancora una rete da punizione diretta. Dopo aver fornito un solo assist in 10 partite di campionato contro squadre neopromosse in Serie A TIM tra settembre 2016 e novembre 2019, Luis Muriel ha partecipato a 15 reti nelle ultime 11 (nove gol, sei passaggi vincenti). Simone Verdi ha fatto il suo esordio in Serie A TIM proprio contro l’Atalanta, il 30 settembre 2012 con la maglia del Torino; il giocatore della Salernitana è andato in rete nell’ultima trasferta di campionato contro l’Udinese e non trova il gol per due gare esterne di fila in Serie A TIM da dicembre 2017 (in quel caso contro Milan e Chievo, con la casacca del Bologna).
     

  ____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

Ultimi Palinsesti