DAZN, Serie A 2022/23 6a Giornata, Palinsesto Telecronisti Zona DAZN (10 - 11 - 12 Settembre)

DAZN, Serie A 2022/23 6a Giornata, Palinsesto Telecronisti Zona DAZN (10 - 11 - 12 Settembre)

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 10 settembre 2022
 11:55

DAZN, Serie A 2022/23 6a Giornata, Palinsesto Telecronisti Zona DAZN (10 - 11 - 12 Settembre)DAZN, la piattaforma di streaming e intrattenimento sportivo leader a livello globale, scende in campo con le novità editoriali dedicate a tutti gli appassionati e tifosi sportivi. Si inizia in vista della nuova ed entusiasmante stagione di Serie A TIM e, in occasione del calcio d’inizio, DAZN si prepara con i programmi più amati della scorsa stagione ma anche molte novità.

APPUNTAMENTI LIVE -  Il weekend di DAZN avrà, da questa stagione, un appuntamento per giornata: si parte il venerdì alle 19:00 con il nuovissimo Kick Off, assaggio del weekend di Serie A TIM, condotto da Marco Cattaneo e Federica Zille, live dal 2 settembre; il sabato arriverà alle 20:00 Tutti bravi dal divano, il nuovo show con Marco Russo e Marco Parolo, che nel late night si trasformerà in Players Only, un momento esclusivo solo tra ex giocatori con la novità di Valon Behrami, live dal 3 settembre. Sempre dalle 20:00, la domenica si accenderà con Sunday Night Square, condotto da Marco Cattaneo con al suo fianco Stefano Borghi. E, dopo il fine settimana adrenalinico, appuntamento lunedì alle 20:00 con Supertele - Leggero come un Pallone, il programma condotto da Pierluigi Pardo che accompagnerà tutti i tifosi nel posticipo ripercorrendo il weekend calcistico nel segno della leggerezza, competenza e contaminazione del grande calcio con il mondo della cultura e dello spettacolo.

Da metà settembre riprenderà anche il format Coca-Cola Super Match, che permetterà di seguire in contemporanea la partita live con un commento super originale: saranno infatti i protagonisti dello sport e del digitale ad intrattenere il pubblico con una telecronaca alternativa dei match.

CONTENUTI ON DEMAND - Anche per questa stagione non mancheranno i tanti format originali in accompagnamento al live: tornano infatti gli appuntamenti settimanali di Bordocam, Lost in the Weekend, 1 vs 1 e Like Tattico. Arrivano poi i DAZN Heroes, una raccolta di storie e incontri inediti con i grandi personaggi dello sport in app ogni mercoledì. Dopo la prima intervista esclusiva a Romelu Lukaku dal suo ritorno all’Inter, già disponibile su DAZN, si proseguirà con Luciano Spalletti, in app da mercoledì 17 agosto.

DAZN non è solo eventi live e format dedicati al calcio; infatti, anche in questa stagione, la piattaforma rinnoverà il suo impegno nel proporre docufilm e serie dedicati a personalità dello sport, a raccontare i grandi momenti sportivi da una prospettiva inedita e avvicinare gli spettatori a molte altre discipline attraverso un linguaggio appassionante, originale e pop.

CONTENUTI E PROGETTI OFF PLATFORM .- DAZN si accenderà anche live su YouTube: riparte DAZN Talks, che da questa stagione raddoppia con due appuntamenti il mercoledì e il giovedì, attraverso i quali gli utenti potranno interagire con i protagonisti della Serie A TIM e Serie B BKT; Fantaradar che ogni venerdì vedrà la redazione DAZN rispondere in tempo reale agli utenti per i consigli sulle formazioni del fantacalcio. Tanta interazione in diretta anche dal mondo del fighting, con i live di Ready to Rumble, e dal football americano, con gli NFL Talks.

La passione per il campionato più seguito in Italia continua anche in radio: DAZN insieme a Radio 105 presentano 105 sport news, l’appuntamento dedicato alla Serie A TIM e al grande sport condotto da Niccolò Ceccarini in onda ogni mercoledì, venerdì e sabato alle 20:00 su Radio 105.

E per tenersi sempre aggiornati e non perdersi nessuna notizia, DAZN News si arricchisce con gli editoriali dei giornalisti DAZN, interviste esclusive e ancora più aggiornamenti live.

DAZN SQUAD - Tutti pronti nella DAZN Squad: insieme a Diletta Leotta, Giorgia Rossi, Pierluigi Pardo e Marco Cattaneo, la squadra ormai collaudata di conduttori, giornalisti e telecronisti è pronta a scendere in campo per una nuova stagione di grande sport.

DAZN è sinonimo di sport ed è l'unica emittente digitale globale che sta rapidamente diventando la principale destinazione sportiva per tutti gli appassionati e i tifosi, reinventando il modo in cui le persone amano lo sport. L’offerta sportiva di DAZN è sempre più ricca: tutta la Serie A TIM, tutta la Serie BKT, LaLiga spagnola in esclusiva, tutta la UEFA Europa League e il meglio della UEFA Conference League e competizioni internazionali. Senza dimenticare MLS, UEFA Women's Champions League, i canali tematici di Juventus, FC Internazionale e AC Milan, Red Bull TV, gli eventi sportivi trasmessi sui canali Eurosport 1HD e 2HD come il tennis, gli imperdibili incontri della UFC, Boxe e Kickboxing. Oltre agli eventi e ai contenuti live, l'utente ha a disposizione un catalogo di originali DAZN sempre più ricco con nuove storie e racconti che andranno ad aggiungersi ai documentari già presenti in app e ai format di approfondimento per vivere la passione sportiva a 360°.

Accordo Sky-DAZN. Grazie al recente accordo con DAZN, dall’8 agosto l’app DAZN è disponibile su Sky Q, e per gli abbonati Sky c’è la possibilità di aderire ad una specifica offerta commerciale DAZN per vedere sul decoder Sky il canale ZONA DAZN (al 214 del telecomando Sky, via satellite o via digitale terrestre), con le 7 partite per turno di Serie A TIM in esclusiva DAZN e una selezione di eventi. Gli abbonati Sky Q – via satellite o via internet – che sono anche clienti DAZN, potranno accedere all’offerta DAZN direttamente dalla sezione App o con il controllo vocale, tramite il comando “Apri DAZN”, comodamente in unico posto e con un unico dispositivo, senza dover cambiare telecomando. DAZN offrirà inoltre ai propri clienti, che sono anche abbonati a Sky, la possibilità di sottoscrivere un’opzione, per vedere una selezione di eventi dell’offerta DAZN anche attraverso il canale ZONA DAZN. Per vedere il canale ZONA DAZN i clienti DAZN dovranno aderire ad una specifica offerta commerciale disponibile all’interno della sezione My Account di dazn.com. Chi non è abbonato a DAZN potrà aderire alle offerte DAZN Standard o Plus attraverso un sito dedicato ai clienti Sky e aggiungere l’opzione per vedere il canale ZONA DAZN. Per completare l’operazione di attivazione dell’opzione è necessario inserire il Codice Cliente Sky. Per recuperarlo entra nell’app My Sky o visita l’area Assistenza di sky.it

Zona DAZN

DAZN SERIE A DIRETTA - 6a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

SABATO 10 SETTEMBRE 2022

  • ore 15:00 Serie A 6a Giornata: Napoli vs Spezia (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio "Maradona" di Napoli: Alessio De Giuseppe
    Lo Spezia ha battuto il Napoli nelle ultime due trasferte giocate a Fuorigrotta nel 2021 in Serie A TIM. L’impresa è riuscita prima a gennaio a Vincenzo Italiano, poi a dicembre a Thiago Motta: riuscirà Luca Gotti a ripetere quanto fatto dai suoi predecessori e ribaltare nuovamente il pronostico? Nei quattro precedenti in Serie A TIM tra Napoli e Spezia si sono verificate due vittorie ciascuna, entrambe ottenute dalla formazione che giocava il match in trasferta. Il Napoli è – al pari dell’Udinese – una delle due formazioni contro cui lo Spezia ha vinto due gare fuori casa in Serie A TIM (100% di vittorie per i liguri al Maradona, 2/2). Nelle precedenti sei stagioni di Serie A TIM, il Napoli ha sempre raggiunto almeno i 12 punti dopo le prime sei partite giocate (attualmente dopo cinque giornate è a 11) – per risalire a un risultato inferiore dopo i primi sei turni, si torna indietro alla stagione 2015/16 (nove punti in quel caso). Lo Spezia è in linea con i risultati ottenuti nei due precedenti campionati di Serie A TIM dopo le prime cinque partite giocate: cinque punti in questo torneo, erano quattro nel 2021/22 e cinque nel 2020/21; in entrambi i due tornei precedenti i liguri sono usciti sconfitti nella sesta partita. Sfida tra la squadra che ha tentato più conclusioni in questo campionato (il Napoli, 98) e quella che ne ha effettuate di meno (lo Spezia, 42); i liguri sono anche quelli che hanno centrato meno volte lo specchio finora (solo nove). Dopo aver pareggiato la sua prima gara in Serie A TIM contro il Napoli da allenatore, Luca Gotti ha rimediato quattro sconfitte nelle ultime quattro sfide contro gli azzurri: contro nessuna squadra ha registrato una media punti peggiore nel massimo torneo (0.2 a match, esattamente la stessa che ha contro l’Inter e la Sampdoria). Il Napoli è la formazione che ha segnato più gol su calcio piazzato in questa Serie A TIM: quattro reti, tutte su sviluppo di calcio d’angolo; anche nello scorso campionato con Spalletti in panchina gli azzurri erano stati i migliori per produzione offensiva da palla inattiva (26 gol segnati da fermo, più di tutti). Una delle tre doppiette realizzate in Serie A TIM da Giacomo Raspadori è arrivata contro lo Spezia, subentrando dalla panchina al Picco il 5 dicembre 2021; quella è anche stata l’ultima partita che l’ex attaccante del Sassuolo ha giocato contro i liguri nel massimo torneo. Khvicha Kvaratskhelia ha segnato quattro gol nelle sue prime cinque gare in Serie A TIM: qualora andasse a bersaglio con lo Spezia, diventerebbe il secondo giocatore più veloce del Napoli nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) ad arrivare a cinque reti nel massimo torneo (sei presenze, appunto) – meglio di lui solo Edinson Cavani, cinque gol in cinque presenze nel 2010/11. M’Bala Nzola ha segnato un gol – su calcio di rigore – nella sua unica sfida di Serie A TIM giocata contro il Napoli (6 gennaio 2021, in terra campana): nel 2022 non ha mai segnato in trasferta nel massimo campionato (l’ultima volta che è andato a bersaglio fuori casa risale al novembre 2021, doppietta a Bergamo contro l’Atalanta).
     
  • ore 18:00 Serie A 6a Giornata: Inter vs Torino (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi e Francesco Fontana
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio "Giuseppe Meazza - San Siro" di Milano: Giorgia Rossi, Dario Marcolin, Massimo Ambrosini
    Reduce dalle fatiche di Champions League contro il Bayern Monaco, l’Inter torna nuovamente a San Siro per sfidare il Torino di Ivan Juric. Nella scorsa stagione bastò un gol di Dumfries nel primo tempo per superare la resistenza dei granata: come andrà quest’anno? L’Inter non perde contro il Torino in Serie A TIM dal 27 gennaio 2019 (0-1, rete di Izzo nel capoluogo piemontese): da allora cinque successi nerazzurri e il pareggio nell’ultimo match del 13 marzo 2022 (1-1). L’Inter ha vinto tutte ultime tre gare al Meazza contro il Torino in Serie A TIM (segnando otto gol in totale) e non batte per quattro volte di fila in casa i granata in campionato dalla striscia di sette successi collezionata tra il 1969 e il 1976. L’Inter ha perso in due delle prime cinque giornate di questo campionato: solo tre volte nella sua storia ha registrato almeno tre ko nelle prime sei partite di una stagione di Serie A TIM: nel 2011/12 (quattro), nel 2000/01 (tre) e nel 1983/84 (tre). L’Inter ha vinto in tutte le ultime sei partite casalinghe in Serie A TIM, segnando sempre almeno due gol (18 in totale in questo parziale); la squadra nerazzurra potrebbe ottenere tre successi nelle prime tre partite interne del campionato per la prima volta dalla prima stagione di Antonio Conte (2019/20, vittorie con Lecce, Udinese e Lazio). Il Torino ha vinto tre partite su cinque in questo campionato (1N, 1P), ma non riesce ad infilare due successi di fila in Serie A TIM da gennaio (vittorie contro Fiorentina e Sampdoria). Solo il Monza (sette) ha subito più gol dell’Inter nei secondi tempi di questo campionato (sei su otto totali): nella scorsa Serie A TIM la sesta rete incassata nelle riprese dai nerazzurri fu quella di Paulo Dybala della Juventus, alla nona giornata. L’Inter è una delle tre squadre – con Atalanta e Sampdoria – a non aver ancora incassato gol da palla inattiva in questa Serie A TIM: i nerazzurri hanno subito otto gol su otto su azione di gioco. Dopo aver segnato contro il Torino sia all’andata che al ritorno per due campionati consecutivi – 2019/20 e 2020/21, quattro reti in quattro match – Lautaro Martinez è rimasto a secco di gol contro i granata in entrambe le due partite della scorsa Serie A TIM; il “Toro” è andato a bersaglio in entrambe le ultime due gare casalinghe di campionato e nel 2022 non è ancora riuscito ad arrivare a tre consecutive (ultima volta nel dicembre 2021). Con quello segnato contro il Milan, Edin Dzeko è arrivato a quota 16 gol in Serie A TIM nel mese di settembre (cinque reti nelle cinque gare disputate in nerazzurro in questo mese dell’anno): è il suo mese più prolifico nel torneo - il bosniaco (99) potrebbe diventare il terzo calciatore più anziano a raggiungere le 100 reti nella storia della Serie A TIM, dietro solo a Goran Pandev (37 anni e 269 giorni il 21/04/2021) e Sergio Pellissier (37 anni e 243 giorni l’11/12/2016). Nikola Vlasic è andato a segno in tutte le ultime tre presenze di campionato: l’ultimo giocatore al primo anno al Torino in grado di realizzare almeno quattro gol nelle prime sei partite stagionali dei granata in Serie A TIM è stato Carlos Aguilera, nel 1992/93.
     
  • ore 20:45 Serie A 6a Giornata: Sampdoria vs Milan (diretta)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Giovanni Barsotti
    Pre (dalle 20:00) e post partita in "Tutti Bravi sul Divano" con: Marco Russo, Marco Parolo, Valor Behrami, Alessandro Matri, Riccardo Montolivo
    Il Milan di Stefano Pioli ha pareggiato entrambe le prime due trasferte giocate in questa stagione contro Atalanta e Sassuolo. Ora i rossoneri, dopo il derby, vanno a Genova con l’obiettivo di festeggiare la prima vittoria lontano da San Siro. La Sampdoria, però, non è dello stesso avviso: come finirà? Il Milan ha vinto quattro delle ultime cinque partite di Serie A contro la Sampdoria (1N), non subendo alcun gol nelle ultime due: per risalire a un successo blucerchiato in campionato contro i rossoneri si torna indietro all’1-0 al Ferraris del 30 marzo 2019, proprio con Giampaolo in panchina (gol di Defrel). La Sampdoria ha perso le ultime tre gare casalinghe di Serie A contro il Milan, solo una volta nel torneo ha registrato quattro ko interni consecutivi contro i rossoneri: nel periodo tra il 1963 e il 1968. La Sampdoria è – al pari del Montpellier – una delle due squadre ad aver registrato più sconfitte (16) da inizio 2022 nei maggiori cinque tornei europei; i blucerchiati hanno segnato appena 21 gol in 24 partite di Serie A in questo arco temporale, con una media di 0.88, la più bassa considerando le squadre presenti sia nel campionato italiano 21/22 che 22/23. La Sampdoria ha raccolto solo due punti finora: con una sconfitta eguaglierebbe il suo peggior risultato nelle prime sei partite di un campionato di Serie A (due pareggi e quattro ko nelle prime sei anche nel 2013/14, stagione in cui comunque i blucerchiati si salvarono a fine torneo). Nessuna formazione ha perso meno partite del Milan (un solo ko, a gennaio contro lo Spezia) nei maggiori cinque campionati europei da inizio 2022 – i rossoneri hanno registrato una media punti di 2.29 in questo anno solare in Serie A e nei big-5 campionati europei stanno facendo meglio solo Liverpool (2.40) e Manchester City (2.38). Solo l’Atalanta (16) conta più attacchi verticali del Milan (14) nelle prime cinque giornate di questa Serie A - la Sampdoria ne conta quattro, più solamente dell’Empoli (tre). Includendo i due gol subiti contro il Verona, la Sampdoria ha incassato sei reti nei primi tempi di questo campionato (nessuna squadra ne conta di più, sei anche il Monza). Nessun giocatore ha perso più possessi di Abdelhamid Sabiri in questa Serie A (93 sui 287 palloni giocati, il 32%). Rafael Leão è il giocatore che ha partecipato attivamente a più gol in Serie A nel 2022: 19 (10 reti, nove assist): per il rossonero due reti alla Sampdoria in Serie A, arrivate nell’arco delle ultime tre gare giocate contro i blucerchiati. L’unica doppietta realizzata in Serie A da Tommaso Pobega è arrivata contro la Sampdoria al Ferraris, con la maglia dello Spezia il 12 maggio 2021 – quella doriana è l’unica squadra contro cui il centrocampista italiana vanta sia almeno una rete che almeno un assist in Serie A (arrivato ad ottobre 2021 con la maglia del Torino).

DOMENICA 11 SETTEMBRE 2022

  • ore 12:30 Serie A 6a Giornata: Atalanta vs Cremonese (diretta)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Federico Peluso
    Bordocampo ed interviste: Francesco Fontana
    Pre (dalle 12:00) e post partita dalla "DAZN Square": Ilaria Alesso, Fabio Donolato, Borja Valero, Federico Peluso
    Protagonista assoluto di questa prima parte di stagione per l'Atalanta è l'ex AZ: Teun Koopmeiners. I bergamaschi ospitano in questo turno al Gewiss la neopromossa Cremonese, capace, nonostante diverse sconfitte, di mettere in difficoltà avversari di primo piano come Fiorentina, Roma e Inter. Come finirà? Atalanta e Cremonese si ritrovano in Serie A TIM per la prima volta dal 3 marzo 1996, quando a Bergamo la squadra grigiorossa di Gigi Simoni bloccò sull’1-1 la formazione bergamasca allenata da Emiliano Mondonico (Pisani e Maspero i marcatori). Nelle ultime cinque sfide nel massimo campionato tra Atalanta e Cremonese si sono registrati quattro pareggi e un successo dei grigiorossi; la Dea infatti non batte in Serie A TIM la squadra di Cremona dal 29 settembre 1991 (2-1). L’Atalanta è imbattuta nelle cinque sfide casalinghe di Serie A TIM disputate contro la Cremonese: due vittorie bergamasche seguite da tre pareggi. L’Atalanta ha vinto nove delle ultime 10 sfide (1N) contro squadre neopromosse incontrate nel girone d’andata di Serie A TIM (incluso il Monza nello scorso turno); l’ultima neopromossa a battere i bergamaschi nella prima parte della stagione fu l’Empoli il 25 novembre 2018. L’Atalanta è prima in classifica in solitaria dopo cinque o più partite stagionali per la prima volta nella sua storia in Serie A TIM: i nerazzurri hanno trovato quattro successi nelle prime cinque partite di un massimo campionato per la seconda volta dopo la stagione 1961/62 e non hanno mai vinto cinque delle prime sei nella loro storia in Serie A TIM. Prima della sconfitta contro l’Inter in questo campionato, la Cremonese aveva vinto tutti e quattro i derby lombardi di campionato (disputati in Serie B) del 2022, battendo Como (due volte), Monza e Brescia. La Cremonese è andata al tiro 64 volte finora in questo campionato (media di 13 a match), il dato migliore considerando le ultime sette squadre della classifica. Solo Deulofeu (17) ha effettuato più tiri senza segnare di Cyriel Dessers (16) in questo campionato; l’attaccante nigeriano oltre ad essere il giocatore della Cremonese che tira di più, è anche quello che finora ha mandato più volte al tiro i compagni di squadra (otto). Emanuel Aiwu è il difensore che ha vinto più contrasti in questo campionato (11): l’austriaco classe 2000 è anche il difensore più impiegato da Alvini finora (321 minuti in campo). Ademola Lookman è uno dei due giocatori dell’Atalanta – con Ruslan Malinovskyi – con almeno un gol segnato e un assist fornito in questo campionato; il nigeriano ex Leicester è anche il giocatore della Dea con più dribbling riusciti (quattro).
     
  • ore 15:00 Serie A 6a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    In studio: Marco Russo, Borja Valero, Sergio Floccari
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata: Bologna-Fiorentina (Alessandro Iori), Lecce-Monza (Dario Mastroianni), Sassuolo-Udinese (Marco Calabresi)
     
  • ore 15:00 Serie A 6a Giornata: Bologna vs Fiorentina (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alberto Santi - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Menù della domenica pomeriggio che propone incroci molto interessanti e che promettono spettacolo come Bologna-Fiorentina. Nella passata stagione la squadra di Italiano riuscì ad imporsi sia in casa che in trasferta, conquistando così 6 punti fondamentali per la qualificazione in Conference League. Come finirà questa volta?  La Fiorentina è imbattuta da 16 gare di Serie A TIM contro il Bologna (10V, 6N), l’ultima volta che ha registrato una serie più lunga di partite consecutive senza perdere contro una singola avversaria nella competizione è stata tra gli anni ’50 e ’70, contro il Verona (18). Il Bologna è la squadra contro cui la Fiorentina ha vinto più partite in Serie A TIM (56) e contro cui ha registrato più clean sheet – 57, 12 dei quali nelle 20 sfide più recenti tra le due formazioni. Dall’inizio degli anni ’90, il Bologna ha vinto solo una gara in un girone d’andata di Serie A TIM contro la Fiorentina (8N, 12P), 3-2 il 4 novembre 2001, con Francesco Guidolin in panchina. Era dalla stagione 2013/14 che il Bologna non vinceva alcuna delle prime cinque gare stagionali in Serie A TIM (3N, 2P) e in quella stagione perse la sesta gara – solo in tre occasioni è rimasto senza successi nelle prime sei: 1976/77, 1997/98 e, appunto, 2013/14. Il Bologna ha pareggiato le ultime due partite casalinghe di campionato, contro Hellas Verona e Salernitana, e non arriva a tre pareggi interni di fila da marzo 2016, quando una delle “X” fu proprio contro la Fiorentina. La Fiorentina ha pareggiato tre delle prime cinque gare di questo campionato (1V, 1P): nella sua storia ha registrato quattro “X” nelle prime sei gare stagionali in Serie A TIM in sole tre occasioni (nel 1941/42, nel 1980/81 e nel 2000/01). La Fiorentina non è riuscita a segnare in tre delle ultime quattro trasferte di Serie A TIM (un gol fatto nel parziale), tante volte quante nelle precedenti 12 (14 reti nel periodo). In questo campionato solo il Napoli (37) ha incassato meno conclusioni della Fiorentina (42) e solo il Sassuolo (nove) ha subito meno tiri nello specchio rispetto ai viola (12). Marko Arnautovic è il primo giocatore nella storia del Bologna ad aver segnato tutte le prime cinque reti dei rossoblù in una singola stagione di Serie A TIM. In generale, solo due calciatori nella storia del torneo hanno realizzato tutti i primi sei gol di un club in un singolo campionato: Luigi Riva nel Cagliari 1973/74 e Igor Protti nel Bari 1995/96. Christian Kouamé ha segnato un gol e fornito un assist in questo campionato; già eguagliato lo score del 2020/21, quando collezionò 33 presenze con la maglia della Fiorentina - in Serie A TIM non fa meglio dal 2019/20, quando tra Fiorentina e Genoa, in 18 partite, realizzò sei reti e contò tre passaggi vincenti.
     
  • ore 15:00 Serie A 6a Giornata: Lecce vs Monza (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Andrea Calogero - Commento: Stefan Schwoch
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Raggiungere il prima possibile la salvezza: è questo l'obiettivo di Marco Baroni e Giovanni Stroppa che, dopo aver centrato la promozione in A, sono stati confermati alla guida di Lecce e Monza per la seconda stagione consecutiva. Inizio di campionato molto diverso per le squadre: i biancorossi, dopo un avvio non convincente, sono ancora a caccia dei primi tre punti stagionali contro il Lecce, capace di fermare il Napoli al Via del Mare. Il Lecce ha vinto le ultime due sfide di campionato contro il Monza (in Serie B), dopo che non aveva ottenuto successi nelle due precedenti (1N, 1P). Dal suo ritorno in Serie B nel 2020/21, il Monza non ha vinto nessuna delle due trasferte giocate contro il Lecce e nel parziale non ha segnato neanche una rete (0-0 il 4 gennaio 2021, 0-3 l’1 ottobre 2021). Il Lecce ha vinto l’ultima gara di Serie A contro una formazione neopromossa (3-1 contro il Brescia, il 22 luglio 2020), dopo che non aveva trovato la rete in nessuna delle precedenti quattro partite contro queste avversarie nella competizione (1N, 3P). Il Lecce non ha ancora vinto in questo campionato, era dalla stagione 2005/06 che non otteneva un successo nelle prime cinque giornate di Serie A TIM – solo due volte è rimasto senza successi nelle prime sei gare stagionali nel massimo campionato, nel 1985/86 e nel 1993/94, entrambe stagioni da neopromossa, entrambe terminate con la retrocessione. Il Lecce ha sia segnato che subito gol in ciascuna delle ultime 10 partite casalinghe di Serie A TIM (inclusa la sua precedente partecipazione nella competizione), solo una volta nella sua storia nel massimo campionato ha registrato una serie più lunga di questo tipo, 11 tra gennaio 2002 e novembre 2003. Il Monza è soltanto una delle tre squadre ad aver perso tutte le sue prime cinque partite disputate in assoluto in Serie A TIM, dopo il Treviso nel 2005 e il Benevento nel 2017: la squadra veneta ha pareggiato la sesta, quella campana, invece, perse ancora. Il Monza non ha ancora trovato un gol in due trasferte in Serie A TIM: le ultime due squadre a non aver segnato alcuna rete nelle prime tre gare esterne di un campionato sono state Udinese e SPAL nel 2019/20. Lecce e Monza sono due delle tre squadre, con la Sampdoria, a non aver ancora trovato un gol nella prima mezzora di gioco in questo campionato. Nel Lecce giocano sia il primo giocatore per respinte difensive (Federico Baschirotto, 31), sia il primo per contrasti effettuati (Morten Hjulmand, 19) nella Serie A 2022/23. Matteo Pessina è andato a segno in ciascuna delle sue due presenze in Serie A TIM contro il Lecce (nel 2019/20 con la maglia dell'Hellas Verona), contro nessuna avversaria il centrocampista del Monza ha realizzato più gol nel massimo campionato (due anche contro Parma e Sassuolo, ma rispettivamente in quattro e sette sfide).
     
  • ore 15:00 Serie A 6a Giornata: Sassuolo vs Udinese (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Federico Zanon - Commento: Sergio Floccari
    Bordocampo ed interviste: Maria Pia Beltran    
    Sia Sassuolo che Udinese hanno perso pezzi importanti del proprio "puzzle" questa estate. L'obiettivo per entrambe rimane però invariato: conquistare una salvezza tranquilla e migliorare la classifica dell'anno precedente. La sfida al Mapei diventa quindi uno snodo fondamentale per le due squadre. Come finirà?  Il Sassuolo non batte l’Udinese in Serie A TIM dal 17 marzo 2018 (2-1 in Friuli): nelle ultime otto sfide in ordine di tempo, infatti quattro vittorie bianconere e quattro pareggi. Il Sassuolo ha vinto solo una delle nove partite casalinghe di Serie A TIM disputate contro l’Udinese (1-0 il 25 settembre 2016): nelle restanti otto, tre successi friulani e cinque pareggi; in otto di queste nove sfide al Mapei Stadium si sono registrati due o meno gol nel match. Il Sassuolo arriva da tre pareggi consecutivi in Serie A TIM, solo una volta nella sua storia nella massima serie ha collezionato quattro “X” di fila nella competizione (nell'Aprile 2018 con Iachini in panchina in quel caso); in più, potrebbe ottenere tre clean sheet consecutivi nel massimo torneo per la prima volta dal novembre 2020. L’Udinese ha vinto tutte le ultime tre partite di Serie A TIM e non arriva a quattro successi consecutivi all’interno dello stesso campionato da dicembre 2017 (cinque in quel caso, con Massimo Oddo in panchina). Con una vittoria l’Udinese eguaglierebbe la sua miglior partenza dopo le prime sei partite stagionali di Serie A TIM: ora è a quota 10 punti e toccherebbe infatti quota 13 (record attuale ottenuto nelle stagioni 2000/01, 2008/09 e 2014/15). Il Sassuolo è l’unica formazione di questa Serie A TIM che non ha né segnato né subito gol nell’ultima mezz’ora di gioco finora (dal 61’ in poi) - ed è anche una delle due squadre, al pari del Bologna, che non ha ancora segnato o subito reti con giocatori subentrati dalla panchina. Solo l’Inter (otto) conta più marcatori differenti dell’Udinese (sette) in questo campionato: Udogie e Beto sono gli unici due friulani a contare più di un gol finora (due entrambi). Solo due calciatori finora hanno centrato lo specchio della porta almeno due volte su punizione diretta in questo campionato: Dusan Vlahovic (due gol) e Armand Laurentié (due tentativi su due nello specchio nel match con la Cremonese, suo esordio in Serie A TIM). A partire dal 2020/21, solo James Ward-Prowse (otto) ha segnato più reti su punizione diretta di Armand Laurentié (quattro) nei maggiori cinque campionati europei. L’Udinese è una delle due squadre – al pari della Roma – contro cui Andrea Pinamonti vanta più gol in Serie A TIM: ben tre, segnati nelle ultime quattro sfide in ordine di tempo (inclusa andata e ritorno nello scorso campionato con la maglia dell’Empoli). Gerard Deulofeu è uno dei tre giocatori di questo campionato a vantare già sia più di 10 tiri totali che più di 10 occasioni create per i compagni (17 conclusioni e 12 assist al tiro per lui); gli altri due sono Paulo Dybala e Lorenzo Pellegrini.
     
  • ore 18:00 Serie A 6a Giornata: Lazio vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Federico Sala
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio "Olimpico" di Roma: Edoardo Testoni
    Dopo il pirotecnico 3-3 dello scorso maggio, Lazio-Hellas Verona è una sfida che promette gol e spettacolo: per la Lazio di Maurizio Sarri, tre giorni dopo la sfida di Europa League contro il Feyenoord, è già il momento di concentrarsi su un altro match di campionato. All'Olimpico arriva oggi la squadra di Cioffi, affamata di punti. Come finirà? La Lazio ha vinto solo due delle ultime sei gare di Serie A TIM contro l'Hellas Verona (2N, 2P), dopo che aveva trovato il successo in tutte le cinque precedenti. La Lazio ha segnato una media di 2.4 reti a partita in Serie A TIM contro l'Hellas Verona nel XXI secolo (cioè dall’1 gennaio 2001 in avanti) – 41 in 17 sfide – la media più alta rispetto a qualsiasi avversaria affrontata almeno 10 volte nel periodo. L'Hellas Verona è rimasto imbattuto in tutte le ultime tre trasferte contro la Lazio in Serie A TIM (1V, 2N), mai nella sua storia ha registrato una serie più lunga senza sconfitte esterne contro i biancocelesti nella competizione. La Lazio ha vinto tre delle ultime cinque gare interne di Serie A TIM (1N), anche se ha perso la più recente, contro il Napoli: l’ultima volta che ha trovato due ko casalinghi di fila nella competizione è stata nel dicembre 2020, quando il secondo arrivò proprio contro l'Hellas Verona. L'Hellas Verona ha vinto l’ultima partita di campionato, contro la Sampdoria, dopo aver registrato due pareggi e subito due sconfitte: nelle ultime cinque stagioni di Serie A TIM disputate, la squadra veneta ha ottenuto almeno due successi nelle prime sei gare disputate solamente nel 2020/21 (tre in quel caso). L'Hellas Verona è rimasto imbattuto in otto delle ultime nove trasferte di Serie A TIM (2V, 6N) e in particolare ha pareggiato le tre più recenti (tra queste anche una contro la Lazio); l’ultima volta che ha impattato più gare esterne di fila nella competizione è stata nel febbraio 2020 (quattro). La Lazio ha subito tutti i suoi cinque gol di questo campionato dall’interno dell’area di rigore, così come l'Hellas Verona ha realizzato tutte le sue sei reti da dentro l’area. Mattia Zaccagni ha disputato 81 partite con la maglia dell'Hellas Verona in Serie A TIM, realizzando nove reti; il giocatore della Lazio ha segnato nella sua ultima partita di campionato e non trova il gol per due gare di fila nella competizione da dicembre 2021. L’attaccante della Lazio Ciro Immobile ha messo a segno nove reti in 10 presenze di Serie A TIM contro l'Hellas Verona: nella storia della competizione hanno fatto meglio contro i gialloblù solo Gabriel Batistuta (11 gol) e Giuseppe Savoldi (10 centri). Josh Doig è il secondo più giovane difensore ad aver segnato in questo campionato (dopo Destiny Udogie), mentre Diego Coppola è il più giovane con almeno una partita da titolare tra i giocatori del reparto arretrato.
     
  • ore 20:45 Serie A 6a Giornata: Juventus vs Salernitana (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo  - Commento: Riccardo Montolivo
    Bordocampo ed interviste: Federica Zille, Giovanni Barsotti
    Pre (dalle 20:00) e post partita in "Sunday Night Square" con: Marco Cattaneo, Riccardo Montolivo, Andrea Barzagli, Dario Marcolin, Stefano Borghi
    Turno sulla carta favorevole ai bianconeri, che attendono all'Allianz Stadium la Salernitana di Nicola. Massimiliano Allegri potrebbe decidere di fare del turnover dopo l'impegno in Champions League. Riuscirà ugualmente ad ottenere i 3 punti? La Juventus ha vinto quattro dei sei precedenti in Serie A TIM contro la Salernitana (1N, 1P), tenendo la porta inviolata in cinque occasioni. La Salernitana ha perso tutte le sei trasferte di Serie A TIM giocate contro squadre piemontesi, subendo una media di 3.5 gol a partita (all’attivo una sola rete, di Sebastiano Vaschetto, il 16 novembre 1947 contro il Torino). La Juventus ha alternato un pareggio con una vittoria nelle sue ultime sei gare interne in Serie A TIM, la più recente delle quali è un 2-0 contro lo Spezia; l’ultima volta che ha ottenuto due successi casalinghi consecutivi nella competizione è stata lo scorso marzo, precisamente contro Spezia e Salernitana. La Juventus ha segnato nei primi 10 minuti di gioco in ciascuna delle ultime tre gare di campionato: nella sua storia in Serie A TIM non è mai andata a segno in questo intervallo temporale in più partite di fila. La Salernitana ha ottenuto sei punti finora in campionato; nelle due precedenti stagioni di Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (1998/99 e 2021/22), la squadra campana si era fermata a un punto sia dopo cinque che dopo sei giornate, mentre nel 1947/48, unica altra annata disputata, aveva ottenuto due vittorie e due pareggi (2P). Solo lo Spezia (0) ha effettuato meno tiri nello specchio della Juventus (quattro) considerando solo i secondi tempi di questa Serie A TIM. Dusan Vlahovic può diventare il quarto giocatore della Juventus in grado di segnare in cinque presenze interne consecutive in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95), dopo Alessandro del Piero (sette nel 1998), David Trezeguet (cinque nel 2005) e Cristiano Ronaldo (in tre occasioni, tra il 2019 e il 2020). Dusan Vlahovic è stato coinvolto in una rete ogni 45 minuti giocati in media contro la Salernitana in Serie A TIM; l’attaccante della Juventus infatti ha all'attivo tre gol e un assist in appena due sfide contro i campani nella competizione. Boulaye Dia è il primo giocatore nella storia della Salernitana ad aver realizzato tre reti nelle prime cinque gare del club in una stagione di Serie A TIM - il più veloce a raggiungere quattro reti con la maglia della squadra campana all’inizio di un campionato di massima serie è stato Sebastiano Vaschetto dopo 13 gare nel 1947/48. Il centrocampista della Salernitana Antonio Candreva ha segnato e servito un assist nella sua ultima presenza in casa della Juventus in Serie A TIM (il 26 settembre 2021); l’ultimo giocatore a segno in due presenze consecutive all’Allianz Stadium in trasferte di campionato è stato Ante Rebic nel 2021, mentre l’ultimo a servire un assist in due gare di fila è stato José Callejón nel 2019.

LUNEDI 12 SETTEMBRE 2022

  • ore 20:45 Serie A 6a Giornata: Empoli vs Roma (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe, Oraszio Accomando
    Pre (dalle 20:00) e post partita in "SuperTele" con: Pierluigi Pardo, Ciro Ferrara e altri ospiti.
    Torna l'appuntamento con Supertele, lo show condotto da Pierluigi Pardo che ci tiene compagnia nei Monday Night di Serie A TIM. Al Castellani si gioca la partita che chiude questa sesta giornata di campionato: a Empoli è attesa la Roma, che nelle 32 partite complessive contro i toscani ha collezionato 22 vittorie. Come finirà questa volta? La Roma è imbattuta da 12 gare di Serie A TIM contro l’Empoli (9V, 3N) e viene da cinque successi consecutivi contro questa avversaria; i giallorossi hanno una serie aperta più lunga di vittorie di fila solo contro il Crotone (sei). La Roma ha tenuto la porta inviolata in quattro delle ultime sei sfide di Serie A TIM contro l’Empoli, cioè nel 67% delle occasioni: solo contro il Crotone (83%) ha registrato in percentuale più clean sheet, tra le squadre affrontate almeno tre volte nel periodo (dal 2016/17 in avanti). L’Empoli ha vinto solo due degli ultimi 12 appuntamenti casalinghi contro la Roma in Serie A TIM (3N, 7P), 1-0 il 16 ottobre 2005 con un gol di Francesco Tavano e 1-0 il 17 febbraio 2007, firmato da Nicola Pozzi. Nessuna squadra ha pareggiato più incontri interni dell’Empoli nel 2022 in Serie A TIM (sei, come Atalanta e Salernitana) - nel periodo i toscani hanno ottenuto un solo successo (4P), meno di ogni altra formazione (escluse retrocesse e neopromosse). L'Empoli ha pareggiato quattro partite consecutive di Serie A TIM per la prima volta da gennaio 2015: in quel caso i toscani arrivarono a cinque, unica volta nella propria storia nel massimo campionato. La Roma ha vinto solo due delle ultime sette trasferte di campionato (2N, 3P), la metà dei successi che aveva registrato nelle precedenti sette (4V, 2N, 1P). La Roma è la squadra che ha effettuato meno recuperi offensivi in questo campionato (20); tuttavia la formazione giallorossa è abile a sviluppare il proprio gioco in verticale, in quanto è la seconda squadra ad aver effettuato più attacchi diretti nel corso delle prime cinque giornate (13, dietro solo ai 14 del Milan e ai 16 dell’Atalanta). L'Empoli è una delle sette squadre dei maggiori cinque campionati europei (l’unica in Serie A TIM) ad aver mandato in gol tre giocatori nati dal 2000 in avanti, insieme ad Arsenal, Barcellona, Lille, Manchester City, Reims e Villarreal: Tommaso Baldanzi, Fabiano Parisi e Martín Satriano. L’attaccante della Roma Paulo Dybala è il giocatore che è stato coinvolto in più tiri in questa Serie A TIM: 33 (17 conclusioni e 16 passaggi per il tiro di un compagno), da cui sono nati due reti e un assist. L’attaccante della Roma Andrea Belotti ha preso parte a sei reti nelle sue ultime quattro presenze di campionato contro l’Empoli, grazie a quattro gol e due assist - proprio nella sfida più recente contro questa avversaria ha realizzato le sue ultime marcature, una tripletta lo scorso 1 maggio, da subentrato.

____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

Zona DAZN

Ultimi Palinsesti