Amazon, affila le armi contro Disney, Netflix e Paramount con MGM

Amazon, affila le armi contro Disney, Netflix e Paramount con MGM

News inserita da:

Fonte: Agenzie di Stampa

E
Economia
  mercoledì, 26 maggio 2021
 15:21

Amazon, affila le armi contro Disney, Netflix e Paramount con MGM Amazon ha annunciato che acquisterà lo studio cinematografico Metro-GoldWyn-Mayer (MGM) per 8,45 miliardi di dollari. L'accordo era già stato dato per certo dalla stampa statunitense nella giornata di ieri. Si tratta della seconda acquisizione più costosa nella storia di Amazon, dopo i 13,7 miliardi di dollari spesi per Whole Foods nel 2017. L'acquisizione di Mgm permetterà ad Amazon di rafforzare ulteriormente la propria offerta nel settore dell'intrattenimento e dello streaming, dove è presente con Prime Video, e di dare slancio ai suoi Amazon Studios per il cinema e la tv. Il settore sta vivendo un periodo di consolidamento, come dimostra anche l'accordo che porterà alla fusione di WarnerMedia (di proprietà di AT&T) con Discovery per 43 miliardi di dollari.

Nel premercato, il titolo di Amazon guadagna lo 0,7%. MGM ha quasi 100 anni di storia cinematografica ed è complementare al lavoro degli Amazon Studios, che si concentra nel produrre show per la tv, si legge nelle note. «MGM ha un vasto catalogo con oltre 4.000 film», afferma Mike Hopkins, senior vice presidente di Prime Video e Amazon Studios, sottolineando «il vero valore finanziario di questo accordo è il tesoro di proprietà intellettuale del catalogo», aggiunge. «L'opportunità di allineare la storia di MGM con Amazon è stimolante», osserva Kevin Ulrich, presidente del consiglio di amministrazione di MGM.  completamento di questa transazione è soggetto alle approvazioni normative e ad altre condizioni di chiusura abituali.

Con Metro-Goldwyn-Mayer, che è stata fondata nel 1924, Amazon «completerà il lavoro iniziato con Amazon Studios che si è concentrato soprattutto sulla produzione di programmi tv. Amazon aiuterà a preservare il patrimonio e il catalogo di film di Mgm e fornirà ai clienti un maggiore accesso a queste opere. Attraverso questa acquisizione, Amazon consentirà a Mgm di continuare a fare ciò che sa fare meglio: una grande narrazione». Mgm, rileva Mike Hopkins, senior vice presidente di Prime Video e Amazon Studios, «ha un vasto catalogo con oltre 4.000 film tra i quali 12 Angry Men, Basic Instinct, Creed, James Bond, Legally Blonde, Moonstruck, Poltergeist, Raging Bull, Robocop, Rocky, Silence of the Lambs, Stargate, Thelma & Louise, Tomb Raider, The Magnificent Seven, The Pink Panther, The Thomas Crown Affair; oltre 17.000 serie Tv - tra cui Fargo, The Handmaid's Tale e Vikings - che hanno vinto collettivamente più di 180 Academy Awards e 100 Emmy. Il vero valore finanziario alla base di questo accordo è il vasto catalogo che abbiamo intenzione di reimmaginare e sviluppare insieme al talentuoso team di Mgm. È molto eccitante e offre così tante opportunità per uno storytelling di alta qualità». Per il presidente del Cda di Mgm, Kevin Ulrich, «è stato un onore aver preso parte all'incredibile trasformazione di Metro Goldwyn Mayer. Per arrivarci ci sono volute persone di immenso talento con una vera convinzione in una visione. A nome del Consiglio, vorrei ringraziare il team Mgm che ci ha aiutato ad arrivare a questo giorno storico. Sono molto orgoglioso che Mgm, che ha a lungo ha rappresentato l'età dell'oro di Hollywood, continuerà con la sua storia leggendaria, e l'idea nata dalla creazione di United Artists vive nel modo originariamente previsto dai fondatori, spinti dal talento e la loro visione. L'opportunità di allineare la storia leggendaria di Mgm con Amazon è una combinazione stimolante ».

Jeff Bezos cattura il leone leggendario di Hollywood. Dopo l'acquisto di Whole Foods, la catena di supermercati Usa, per 13,7 miliardi di dollari nel 2017, l'acquisizione di Mgm per 8,45 miliardi di dollari è il secondo colpo più grosso nella storia di Amazon. L'acquisto della Metro Goldwyn Mayer, la storica compagnia fondata nel 1924 e che possiede in catalogo oltre 4 mila titoli e oltre 17.000 serie tv, rappresenta per Bezos un vero e proprio trofeo di caccia che permetterà a Amazon di fare un nuovo salto di qualità. Amazon e Mgm, secondo gli osservatori del settore, hanno tutto da guadagnare da questa unione che arriva dopo alcune settimane di trattativa: potrebbero, infatti, riuscire a fare quello che separatamente non sono stati in grado di fare. La Metro Goldwyn Mayer in questi anni non è stata in grado di stare al passo con la moderna Hollywood mentre Amazon non è stato in grado di creare abbastanza contenuti per far fronte alla concorrenza degli altri attori del mercato come Disney, Paramount e Netflix. L'acquisizione di Mgm, secondo alcuni analisti e osservatori del settore citati dal 'Wall Street Journal', «è la dimostrazione che Amazon non è in grado di creare contenuti abbastanza velocemente per conquistare nuovi abbonati da solo per competere nello streaming con gli altri colossi come Disney+ e Netflix». La fusione annunciata, scrive il 'Washington Post', «riunisce un mondo vecchio con quello nuovo». Con Mgm, che era controllato da alcuni fondi tra cui Anchorage Capital Group, scrive il quotidiano statunitense, «Amazon ottiene un'arma importante per attrarre utenti su Prime Video, la sua piattaforma di abbonamento per l'intrattenimento». 

Una mossa quella di Amazon che interviene in un momento di forte consolidamento del settore. Disney e la sua controllata di streaming Hulu si sono rafforzati con l'acquisizione degli asset della Twentieth Century Fox. Il 17 maggio, invece, At&T, tre anni dopo aver rilevato Time Warner per oltre 85 miliardi di dollari, ha firmato un accordo che prevede la fusione tra WarnerMedia e Discovery con l'obiettivo di creare una società capace di competere al meglio nel mercato dello streaming. Nella nuova joint venture che sarà creata per l'occasione entreranno a farne parte Warner Bros, la piattaforma di streaming Hbo, Cartonn Network, Tcm e Cnn e dall'altro canto entreranno i canali tematici Discovery, Hgtv e Food Network. Nel 2020 Amazon ha investito circa 11 miliardi di dollari in serie tv, film e musica per i suoi servizi in streaming Prime Video. Amazon Prime, inoltre, ha rilevato dal 2023 e per dieci anni il pacchetto 'Thursday Night Football' della Nfl per un prezzo di 1 miliardo di dollari ogni anno. Con l'acquisizione di Mgm, comunque, Amazon non possiederà i diritti sui film prodotti prima del 1948 come 'Via col ventò, il film diretto da Victor Fleming del 1939 e vinse otto oscar nel 1940. Questi diritti erano stati venduti e ora appartengono alla Warner. 

Ultimi Video

Palinsesti TV