Mobile tv: la convergenza avanza tra dubbi e ritardi

News inserita da:

Fonte: Finanza & Mercati

H
HiTech
  sabato, 02 giugno 2007
 00:00

Il matrimonio tra televisione e nuove tecnologie digitali fatica a dare segnali decisivi ma il processo di convergenza non si arresta. Lo dimostrano i dati diffusi dall'e-Media Institute, che segnala, da una parte, lo «stallo per la mobile tv», dall'altra come il mercato dell'offerta legato alla televisione fruibile da smartphone registri in Europa già otto aziende commerciali attive.

Un'offerta che non manca nemmeno sul lato IpTv, relativo cioè ai programmi televisivi offerti via web sfruttando l'Internet protocol.

Secondo e-Media lo stallo della mobile tv è dovuto principalmente ai ritardi nell'avvio delle sperimentazioni e dei servizi commerciali, ma anche all'incertezza sugli standard e dei modelli di business.

L'Italia è comunque in ottima posizione: degli otto servizi commerciali di mobile tv, ben tre sono nati nel nostro Paese (La3tv, Tim Tv e Vodafone Sky Tv) ; gli altri sono attivi in Germania (Mfd), Regno Unito (Virgin Mobile) e Finlandia (Mobiili Tv), alcuni con più di un'offerta.

Sul lato IpTv, invece, le cose sembrano muoversi più velocemente. In questo settore i primi sette operatori (dati al dicembre 2006) sono France Télécom con 577mila utenti, Telefònica (Spagna) con 383mila, Free (Francia) con310mila, Neuf Telecom con 300mila, Fastweb con circa 170mila, Belgacom con 140mila e Tiscali Uk con 45mila.

Numeri in cui sono compresi i servizi di video on demand, di subscription video on demand e di pay per view, offerti per lo più attraverso connessioni Dsl o, più raramente (è il caso di Fastweb) attraverso la fibra ottica.

E l'ultima news riguarda British Telecom, che ha da poco lanciato Bt Vision, una IpTv che consente di ricevere sul pc i canali del digitale terrestre ma anche di fruire del servizio di video on demand. Un modello di business alternativo a quello del concorrente Sky (che offre invece pacchetti di canali a pagamento) il cui impatto è ancora tutto da verificare.

Andrea Fiorini
per "Finanza & Mercati"

Ultimi Video

Palinsesti TV