Premiere: cambio smart card in arrivo

News inserita da:

Fonte: digital-sat (original)

S
Satellite / Estero
  mercoledì, 06 febbraio 2008
 00:00
Annunciato ufficialmente da parte di Premiere un nuovo cambio di smartcard per gli abbonati a partire dal secondo quarto del 2008. Da maggio infatti la pay tv tedesca cambierà il sistema di codifica abbandonando l'attuale Nagravision2 che ormai da tempo è stato violato dai pirati satellitari.

Premiere ha ritenuto opportuno farsi certificare nero su bianco la debolezza del sistema di codifica dalla società specializzata
TÜV Rheinland (multinazionale che si occupa della valutazione e verifica di prodotti e dei sistemi di gestione e certifica il livello di sicurezza e di qualità).

Il rapporto di TÜV Rheinland, pervenuto a Premiere ieri 5 febbraio, ha infatti confermato l'estrema debolezza del sistema di codifica adottato finora e l'ampia diffusione dell'accesso illegale all'offerta pay tv dell'operatore di Monaco di Baviera.


Al diffondersi di questa notizia molti hanno pensato a una conferma dei rumors che da tempo lasciano intendere che Premiere abbandonerà presto il gruppo Kudelski, titolare del sistema di codifica Nagravision.

Vari segnali inducevano infatti a ritenere che Premiere potesse optare per l'adozione esclusiva del sistema
Conax (digital-sat del 29.1.2008) o, a seguito dell'acquisizione del pacchetto di controllo da parte di News Corp., del Videoguard - NDS (digital-sat del 8.1.2008, voce peraltro smentita dopo pochi giorni, vedi digital-sat del 15.1.2008).

In realtà Premiere, interpellata sul punto da varie testate specializzate tedesche (Digitalfernsehen, Sat+Kabel), tramite il portavoce Michael Jachman ha di nuovo smentito l'abbandono del Nagravision lasciando intendere che si passerà a una versione avanzata e ritenuta assolutamente sicura dello stesso sistema. 

Effettivamente, come già a suo tempo segnalatovi da digital-sat (
1° ottobre 2007), Premiere ha già avviato test sulla nuova versione del Nagravision, per ora chiamata Nagravision3. Il cambio di sistema richiederà la sostituzione di tutte le smartcard degli abbonati ma non sarà necessario cambiare anche i ricevitori.

Ultimi Video

Palinsesti TV