Freesat parte oggi in Gran Bretagna e Irlanda del Nord

News inserita da:

Fonte: digital-sat (original)

S
Satellite / Estero
  martedì, 06 maggio 2008
 00:00
Parte oggi nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord il nuovo servizio Freesat.
Operato principalmente dall'operatore pubblico BBC e dalla televisione commerciale ITV, Freesat è una piattaforma digitale televisiva via satellite che consentirà a tutta la popolazione, anche quella non raggiunta dal digitale terrestre (chiamato Freeview), di accedere a un numero elevato di canali completamente in chiaro e senza pagamento di alcuna somma (a parte il canone, il "licence fee").
L'utente dovrà solo munirsi di di una piccola parabola (generalmente un mini-dish da circa 40 centimetri), di un ricevitore certificato Freesat ed effettuare l'installazione dell'impianto, peraltro già presente in quasi 10 milioni di abitazioni. Una volta effettuata questa prima spesa (a partire da 79 £) l'utente non dovrà più pagare alcuna somma. Inizialmente Freesat trasmetterà 80 canali digitali televisivi e radiofonici, un numero che però per fine anno verrà incrementato a circa 200.
La copertura del territorio e della popolazione garantita dal servizio Freesat si aggira intorno al 98%. Il servizio Freesat garantirà una guida programmi (EPG) settimanale e darà l'accesso anche a canali che, seppure in chiaro sul digitale terrestre, finora erano codificati sulla piattaforma satellitare in quanto parte del pacchetto di abbonamento BSkyB (E4, More4) o parte del servizio "Freesatfromsky" sempre operato da BSkyB (Channel4, Five, Five US, Fiver), anche se alcuni di questi canali non saranno accessibili da subito.


Il lancio del servizio Freesat era annunciato da tempo, e da tempo è infatti attivo il relativo sito freesat.co.uk, sito che però è rimasto non aggiornato per lunghi mesi e che dovrebbe essere rilanciato nella giornata odierna alle ore 11.00 locali (12.00 in Italia) con conferenza stampa alle ore 12.30 (13.30 in Italia). Questa mattina la BBC ha già ufficializzato la notizia del lancio odierno tramite BBC Radio e con un articolo sul suo sito.
Previsto anche l'accesso a canali in alta definizione quali BBC HD, che già trasmette da molti mesi, ITV HD, partito da alcuni giorni in fase di test e accessibile solo ed esclusivamente tramite ricevitori certificati Freesat, e Channel4 HD, attualmente codificato e che dovrebbe passare in chiaro su Freesat in una fase successiva.
Attualmente sono disponibili presso alcuni importanti centri commerciali britannici ricevitori Freesat in definizione standard o in alta definizione prodotti da Grundig,  Humax, Goodmans e Bush mentre Panasonic ha annunciato la commercializzazione da giugno della serie PZ81 in 3 diversi modelli (TH-42PZ81 da 42”, TH-46PZ81 da 46”e TH-50PZ81 da 50”) con ricevitore Freesat HD integrato. Entro qualche mese verranno commercializzati anche modelli di ricevitori e schermi tv PVR dotati di hard disk.

aggiornamento ore 11.40: i canali E4 e More4 sono ora in chiaro su Astra2D, frequenza 10729V, sr 22000, fec 5/6



Di seguito la lista canali previsti al lancio di Freesat:

BBC One
BBC Two
ITV1
Channel 4
BBC Three
BBC Four
BBC HD
ITV2
ITV3
ITV3+1
ITV4
S4C Digidol
E4
More4
Zone Romantica
Zone Thriller
BBC News
BBC Parliament
S4C2
Al Jazeera English
Euronews
FilmFour
True Movies
True Movies 2
Movies4Men
Movies4Men2
Wedding TV
Overseas property
Men and Motors
Chart Show TV
The Vault
Scuzz
Bubble Hits
B4U Music
CBBC Channel
CBeebies
CITV
POP
POPGirl
Tiny POP
Teachers TV
BBC Radio 1
1Xtra BBC
BBC Radio 2
BBC Radio 3
BBC Radio 4 FM
BBC Radio 4 LW
BBC Radio 5 Live
BBC Radio 5 Live Sport
BBC 6 Music
BBC 7
BBC Asian Network
BBC World Service
BBC R Scotland
BBC Radio nan Gaidheal
BBC Radio Wales
BBC Radio Cymru
BBC Radio Ulster
BBC London 94.9
QVC
Price-drop tv
Bid tv
Pitch TV
JML Lifestyle

   

Ultimi Video

Palinsesti TV