30 big europei (tra cui Sky) creano la Alliance 4 creativity and entertainment

30 big europei (tra cui Sky) creano la Alliance 4 creativity and entertainment

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Satellite / Estero
  lunedì, 19 giugno 2017
 16:27

30 big europei (tra cui Sky) creano la Alliance 4 creativity and entertainment 30 aziende leader per la creazioni contenuti e aziende di intrattenimento on-demand provenienti da tutto il mondo hanno lanciato l'Alliance for Creativity and Entertainment (ACE), una nuova coalizione globale dedicata alla protezione del mercato legale dinamico per contenuti creativi e alla riduzione della pirateria online .

I membri fondatori di ACE che provegono da tutto il mondo sono: Amazon, AMC Networks, BBC Worldwide, Bell Canada e Bell Media, Canal + Group, CBS Corporation, Constantin Film, Foxtel, Grupo Globo, HBO, Hulu, Lionsgate, Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) Media, NBCUniversal, Netflix, Paramount Pictures, Studios SF, Sky, Sony Pictures Entertainment, Star India, Studio Babelsberg, STX Entertainment, Telemundo, Televisa, Twentieth Century Fox, Univision Communications Inc., Village Roadshow, Walt Disney Company e Warner Bros. Entertainment Inc.

Negli ultimi anni il mercato giuridico per i contenuti creativi è cresciuto in modo esponenziale, in quanto le società cinematografiche e televisive hanno investito pesantemente nei modelli di distribuzione digitale. Oggi sono disponibili oltre 480 servizi online in tutto il mondo per i consumatori per guardare film e programmi televisivi legalmente su richiesta. Questa straordinaria crescita della creatività porta anche vantaggi all'economia. Solo negli Stati Uniti, il settore creativo aggiunge oltre 1,2 trilioni di dollari all'economia e supporta direttamente ogni anno più di 5,5 milioni di posti di lavoro.

Tuttavia, poiché i contenuti più creativi si muovono in linea, la pirateria rappresenta una minaccia continua per i creatori, i consumatori e l'economia. I film e gli spettacoli televisivi possono spesso essere trovati nei siti del pirata nei giorni - e in molti casi di ore - di rilascio. L'anno scorso sono stati stimati circa 5,4 miliardi di download di pellicole di pirata a larga diffusione e di televisione primitime e di VOD con protocolli peer-to-peer in tutto il mondo. C'erano inoltre circa 21,4 miliardi di visite totali nei siti di pirateria in streaming in tutto il mondo su entrambi i desktop e sui dispositivi mobili nel 2016.

La pirateria mette anche a rischio i consumatori. - Uno dei tre siti pirata si rivolge ai consumatori con malware che possono portare a una serie di problemi, tra cui identificare i furti e la perdita finanziaria, secondo una relazione del dicembre del Digital Citizens Alliance.

Incoraggendo aziende creative globali che producono tutte le forme di contenuti, ACE espanderà continui e cooperativi sforzi per ridurre la prevalenza della pirateria in linea. ACE attenderà sulle risorse globali antipirazionistiche dell'Associazione di Motion Picture dell'America (MPAA) in concerto con l'esperienza interna antipiracy dei membri della coalizione ACE. In particolare, ACE condurrà ricerche, lavorerà a stretto contatto con le forze dell'ordine per limitare le imprese illegali di pirata, procedere a contenziosi civili, forgiare rapporti di cooperazione con le organizzazioni nazionali di protezione dei contenuti e perseguire accordi volontari con parti responsabili in tutto l'ecosistema internet.

Per ulteriori informazioni su ACE, visitare il sito www.alliance4creativity.com

Ultimi Palinsesti