Disney completa acquisto Fox, si apre una nuova era

Disney completa acquisto Fox, si apre una nuova era

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Satellite / Estero
  mercoledì, 20 marzo 2019
 17:41

Disney completa acquisto Fox, si apre una nuova eraDisney completa l'acquisizione degli asset di Fox. E apre una nuora era per i due colossi e per l'industria dell'intrattenimento. Dalle nozze da 71,3 miliardi di dollari nasce un gigante in grado di competere con Netflix, con in tasca il 40% del box office americano e che rivoluziona a Hollywood, dove produrre film non è più abbastanza per il successo e la sopravvivenza. Al di là di ridisegnare il panorama dei media, l'operazione cambia anche gli 'equilibrì in termini di ricchezza di una delle dinastie più potenti, i Murdoch. Il tycoon Ruperth Murdoch con il suo impero è arrivato a valere 19,3 miliardi di dollari.

Ma i 12 miliardi incassati con la vendita degli asset di intrattenimento di Fox a Disney sarà distribuità - secondo indiscrezioni - fra i suoi sei figli, che diventeranno a loro volta dei miliardari. A Rupert Murdoch resteranno, alla fine della distribuzione, 7,3 miliardi di dollari e il ruolo di co-presidente della nuova Fox, Fox Corp, ovvero la società a cui fanno capo gli asset non ceduti a Disney, inclusa Fox News, la rete preferita del presidente Donald Trump. Lachlan Murdoch sarà l'amministratore delegato della nuova società, mentre James Murdoch ha scelto un'altra strada: ha creato un suo veicolo di investimento ed è entrato nel consiglio di amministrazione di Tesla. La nuova Fox potrà contare sull'aiuto dell'ex speaker della camera americana, Paul Ryan, nominato membro del cda. Una nomina che, secondo gli analisti, suggella il rapporto fra il partito repubblicano e Fox, un legame rafforzato da Trump.

Per Disney la conquista degli asset di intrattenimento di Fox si traduce nell'acquisizione di alcuni dei supereroi di Marvel, ma anche di X-Men e dei Simpsons. La palla passa ora all'amministratore delegato di Disney, Robert Iger, a cui spetta il compito di gestire la fusione fra le due società, e probabilmente anche la riduzione di migliaia di posti di lavoro. Il colosso che nasce dalle nozze è ben posizionato per sfidare Netflix e Amazon, anche se alcuni analisti restano scettici sulle sue capacità di sfondare in un territorio che non è di competenza nè di Fox nè di Disney. Il tutto aspettando il nuovo servizio di streaming di Apple, che andrà a intensificare la concorrenza in un settore in forte crescita ma anche molto competitivo. Iger ha dimostrato in passato di poter affrontare sfide analoghe e tutti gli occhi sono ora puntati sulle sue prossime mosse.

Ultimi Video

Palinsesti TV