Enrico Bertolino è 'Glob, l'osceno del villaggio'

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 12 ottobre 2007
 00:00
Enrico Bertolino“Una cura, un’iniezione di divertimento e cultura per tutti gli orfani della tv di qualità, per i navigatori nell’oceano periglioso della comunicazione di massa, per gli astronauti abbandonati nell’universo mediatico”.

Così gli autori definiscono la quinta stagione di “GLOB – L’osceno del villaggio”, condotto da Enrico Bertolino: dieci puntate alle 23.45 su Raitre, il venerdì dal 12 ottobre al 14 dicembre. Un programma che – rinnovato nella forma e nei contenuti - continua ad occuparsi del “mare” della comunicazione, televisiva in particolare, dei suoi linguaggi, dei suoi eccessi.

Una navigazione (nel corso del programma, ma anche sul sito www.glob.rai.it sempre aperto ai contributi del pubblico) guidata da Enrico Bertolino, col suo occhio discreto e ironico su quella che è stata definita la “cattiva maestra televisione” e sui suoi cattivi maestri: “coloro che – dice il responsabile produttivo di Milano per Raitre, Loris Mazzetti - sostengono di fare informazione e invece ammiccano al popolo dell’intrattenimento, a coloro che credono che la cronaca debba tramutarsi in un morboso accanimento, a quelli che brandiscono il microfono come fosse un’arma alla quale nessuno si può sottrarre”.

E, anche per questo, torna e si rafforza il legame con un altro programma cult di Raitre, “Blob”: il gruppo di Enrico Ghezzi e Paolo Papo invierà infatti ogni settimana un contributo sui fatti più recenti, sul “di tutto, di più” che la televisione ha mostrato.
Ma a “Glob” tornano anche – come nelle precedenti edizioni – vari “docenti a contratto”, esperti del mondo della comunicazione, chiamati a confrontarsi con le schede di approfondimento: documenti e contributi video che diventano la spina dorsale della nuova edizione.

Con il loro aiuto – e con quello dei telespettatori da casa, preziosi suggeritori del programma – Enrico Bertolino percorrerà così le rotte della comunicazione nelle sue forme verbali e non solo.

Ed emergeranno così, via via, siti internet e motori di ricerca, campagne elettorali e moderni guru televisivi, ambigui messaggi pubblicitari e linguaggi specialistici, personaggi celebri e persone comuni. “Tutto ciò che, insomma, fa comunicazione nella società dello spettacolo – conclude Mazzetti – per documentare e gettare un fascio di luce nel buio più fitto della televisione italiana”.

Ultimi Video

Palinsesti TV