Il Trono di Spade - Game of Thrones da stasera su Sky Cinema 1 HD

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 11 novembre 2011
 16:16

Il Trono di Spade - Game of Thrones da stasera su Sky Cinema 1 HD11.11.11.  Una data emblematica che segna il debutto televisivo su Sky Cinema di una delle serie TV più attese della stagione, IL TRONO DI SPADE (GAME OF THRONES), adattamento targato HBO della saga best seller di George R.R. Martin Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, pubblicata in Italia da Mondadori e tra le più popolari mitologie letterarie degli ultimi anni.

L'universo fantastico di Martin, definito "il Tolkien americano", è ricco di personaggi scolpiti ad arte, trame intrecciate alla perfezione e ambienti dipinti con rara accuratezza. La sua opera monumentale, venduta in milioni di copie in tutto il mondo, è stata tradotta in più di 20 lingue. La trasposizione televisiva di HBO si basa, per questa prima stagione, sui primi due libri della saga: Il Trono di Spade e Il grande inverno. La straordinaria accuratezza produttiva sublima la più epica e feroce incarnazione del fantasy letterario, e porta sullo schermo una serie avvincente, che ha incantato il pubblico americano e conquistato 2 Emmy nel 2011.

Anche in Italia l'attesa per il serial più ambizioso e spettacolare dell'anno (oltre 50 milioni di dollari il budget) è finita: da venerdì 11 novembre i 10 episodi saranno trasmessi in esclusiva su Sky Cinema 1 HD. 

La serie è fedelissima al romanzo, sia nella trama che nei dialoghi e mescola abilmente racconto epico e suspense, scenari antichi e personaggi ‘moderni', mostrando un fascino crescente episodio dopo episodio, man mano che lo spettatore si cala nel mondo di Westeros, un mondo affascinante quanto spietato.

Un appuntamento televisivo che, come ha commentato il Guardian dalle sue colonne, "sarebbe un gran peccato perdersi per mancanza di immaginazione". "Il tipo di serie che, concluso il primo episodio, vorresti immediatamente avere a disposizione gli altri nove" (The Hollywood Reporter), semplicemente "uno spettacolare blockbuster" ha scritto Variety, decretando che la serie"eccelle su diversi livelli, con il suo splendido cast, intricate congiure di palazzo, astuto umorismo, e un senso crescente di inevitabile conflitto". Ed ancora: "La più coinvolgente avventura televisiva prodotta dai tempi di Lost"  ha titolato il Time.

UN "SIGNORE DEGLI ANELLI PER ADULTI"

La saga si svolge nei Sette Regni di Westeros, una terra misteriosa dove "le estati possono durare decenni e gli inverni un'intera vita". Qui, dall'intrigante sud al selvaggio oriente, fino alle lande ghiacciate del nord, impazza una lotta senza esclusione di colpi, in cui re e regine, cavalieri e ribelli, uomini leali e feroci traditori, si affrontano per la conquista del potere in un "gioco di troni" tra le principali dinastie. Il conflitto oppone in particolare le casate Stark, Lannister e Targaryen, che si affrontano senza pietà per il Trono di Spade, fra colpi di scena, tradimenti, lussuria, intrighi e forze soprannaturali.

IL TRONO DI SPADE è un fantasy atipico, mancano gli elfi, le musiche soavi e malinconiche e la grazia serafica di J. R. R. Tolkien, abbondano le atmosfere crude e brutali, spesso ciniche e violente, incisiva la definizione della serie come una sorta di "Signore degli anelli per adulti". Naturalmente è presente l'elemento magico senza mai però prevaricare il racconto, l'ambientazione è fiabesca ma l'intreccio, al di là di qualsiasi suggestione visiva, appare sempre assolutamente contemporaneo. IL TRONO DI SPADE è credibile e realistico e mostra una parabola politica e familiare così moderna e appassionate da far annunciare la serie come "I Soprano nella terra di mezzo".

E' l'alchimia esemplare, che sorregge il racconto televisivo, a determinarne lo strepitoso successo di pubblico e di critica che ha fatto subito mettere in cantiere a HBO la produzione di una seconda stagione.

La sceneggiatura è a cura di David Benioff, autore dello script capolavoro "La 25a ora" e che si era già cimentato con l'epos con "Troy", e di D.B. Weiss. Anche lo stesso Martin, ha contribuito alla scrittura, dicendosi estremamente soddisfatto del risultato ottenuto e del superlativo cast di attori coinvolti. Tra questi, nel ruolo del nobile Eddard Stark, c'è Sean Bean la cui immagine, per gli appassionati di fantasy è legata a doppio filo a quella di Boromir de Il Signore degli Anelli.

Il tratto distintivo della serie è che gli eroi destinati a salvare le sorti del mondo qui non esistono. Ci sono uomini e donne che, con le scelte, l'istinto, l'onore,  le alleanze, l'odio e l'amore,  tessono la sorte dei vari regni. Tutto è epico, denso di luoghi, regni immaginari e infinite diramazioni genealogiche. La sceneggiatura è stratificata e complessa, eppure convincente e mai intricata. Del resto, la stessa saga di Martin è estremamente vasta e la serie ha il merito di tradurla in uno spettacolo visivamente unico per la tv, con paesaggi sconfinati, costumi elaboratissimi, set enormi, al punto da far ripensare al periodo d'oro di Hollywood, quello di Ben Hur e Spartacus.

Già prima della realizzazione della serie di HBO, George R. R. Martin aveva ricevuto diverse proposte per un adattamento cinematografico della sua opera, sempre rifiutate nella convinzione che la complessa trama sarebbe stata sacrificata in un solo film, considerato che ogni suo romanzo è lungo come i tre volumi de "Il signore degli anelli".

Una scelta premiata dal successo e da un appassionato fandom: sul web si moltiplicano, tanto all'estero quanto in Italia, i blog e i siti dedicati alla serie e all'opera letteraria, con una velocità che ricorda il seguito ottenuto dalla più celebre tra le serie di culto, Lost. La pagina Facebook di Game of Thrones vanta oltre un milione e mezzo di fan, circa 170.000 followers su Twitter.

In Italia i fan dei romanzi sono in fermento mentre i blogger organizzano i ritrovi di "cosplayers", community che indossano costumi ispirati alle atmosfere e ai personaggi della saga.

Girata tra la Scozia, Belfast, Malta e il Marocco, la serie è diretta da quattro registi: Tim Van Patten, Brian Kirk, Daniel Minahan e Alan Taylor.

Produttori esecutivi e sceneggiatori della serie sono David Benioff and D.B. Weiss, George R.R. Martin è co-produttore e  co-sceneggiatore.

IL CAST 

Sean Bean (Il signore degli anelli) è Eddard Stark, Mark Addy (The Full Monty) è Re Robert Baratheon, Peter Dinklage (The Station Agent) interpreta Tyrion Lannister, Lena Headey (Terminator: The Sarah Conner Chronicles) è Cersei Lannister, Michelle Fairley (Harry Potter and the Deathly Hallows) è Catelyn Tully; Kit Harington (Greys Inbetween) è Jon Snow, Nikolaj Coster-Waldau (New Amsterdam) è Jaime Lannister, Emilia Clarke (Triassic Attack) è Daenerys Targaryen, Harry Lloyd (Robin Hood) è Viserys Targaryen, Iain Glenn (Kingdom of Heaven) è Jorah Mormont. E ancora Richard Madden (Hope Springs), Alfie Owen-Allen (Atonement), Rory McCann (Alexander), Ron Donachie (Comfort and Joy), Jason Momoa (Conan), Jack Gleeson (Batman Begins).  Lo scrittore George R. R. Martin appare in un cameo.

IL TRONO DI SPADE in esclusiva dall'11 novembre tutti i venerdì con 2 episodi dalle  21.10 su Sky Cinema 1HD.


Ultimi Video

Palinsesti TV