Zona DAZN
A.A.A. offresi tre posizioni su telecomando decoder Sky, a chi andranno?

A.A.A. offresi tre posizioni su telecomando decoder Sky, a chi andranno?

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

S
Sky Italia
  martedì, 25 agosto 2015
 16:21

A.A.A. offresi tre posizioni su telecomando decoder Sky, a chi andranno?Avrà un solo esito certo l'annuncio di Mediaset di voler criptare, dal 7 settembre, i suoi tre canali in chiaro sul bouquet Sky (Rete 4, Canale 5 e Italia 1), a meno di trovare per quella data un accordo, remunerativo, con Sky sui diritti di trasmissione: i tre tasti del telecomando Sky dedicati a Mediaset, 104, 105 e 106, non resteranno inutilizzati. Da Sky nessun commento ufficiale ma, posto che la tv di Murdoch non ha nessuna intenzione di remunerare Mediaset, ora dovrà valutare l'opportunità di 'dare' quei tasti a soggetti esterni o di occuparli con canali propri. Il 'corteggiamento' da parte di soggetti esterni sarebbe già cominciato, ma a Sky hanno chiaro che l'appetibilità di quelle posizioni 'alte' sul telecomando potrebbe essere un ottimo volano anche per canali propri, come ad esempio Sky Atlantic.

L'annuncio del Biscione a Sky è stato accolto «con scarso interesse e qualche perplessità», a quanto risulta all'AdnKronos, e con la sottolineatura che «non reca nessun danno ai nostri abbonati che potranno comunque vedere le reti in chiaro di Mediaset, mentre non può che ridurre i loro ascolti complessivi». In pratica Sky si limita a prendere atto di una decisione altrui, tanto altrui che, ad esempio, gli ex abbonati Sky che hanno un vecchio decoder e una parabola ancora funzionante, pur non pagando per il bouquet di Sky le tre reti in chiaro di Mediaset le vedono lo stesso, così come i nuovi abbonati cui basterà premere un pulsante per passare a 'tv' e vedere i normali canali Mediaset.

Del resto a 'spegnere' la trasmissione in chiaro sarà l'emittente Mediaset, senza interventi da parte di Sky. In altre parole il prodotto Mediaset non e' fonte di guadagno per Sky, non rientra nell'offerta che la qualifica per il suo pubblico, e' semplicemente un'offerta in più di Mediaset ai propri utenti. Quanto alla decisione dell'Agcom sui rapporti Rai - Sky, sempre sul fronte della ritrasmissione da parte di altre piattaforme, difficile che possa rafforzare la posizione di Mediaset, visto che la stessa Agcom aveva chiarito nero su bianco, già a fine luglio che

«eventuali pretese di retransmission fee da parte di emittenti televisive commerciali nulla avrebbero a che fare con i contenuti e le finalità dell'odierna decisione»

Link utili:

Ultimi Palinsesti