La Gialappa's Band, "E' vero: Sky ci voleva per il campionato!"

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original, anteprima & exclusive)

S
Sky Italia
  martedì, 23 gennaio 2007
 00:00

Carlo TarantoSempre durante la conferenza stampa di presentazione di "Mai dire Martedì" e "Mai dire Grande Fratello", siamo riusciti ad avvicinare Carlo Taranto, componente della Gialappa's Band, al quale abbiamo chiesto se le voci estive che li volevano a Sky per il campionato fossero veritiere: "ebbene sì, Sky ci aveva fatto una serie offerta per commentare a modo nostro le partite della Serie A - ha confessato Taranto a nome dei tre - e per questo avevamo anche ottenuto una specifica deroga nel nostro contratto esclusivo con Mediaset, anche se poi non se fece più nulla non per colpa nostra".

Sulle cause del dietrofront degli uomini di Murdoch, il Gialappo non ha dubbi: "Sky ha preferito poter acquistare la Serie B, che le garantisce sicuramente più abbonamenti di noi... Scherzi a parte, deve aver influito anche il contratto per la Liga, raggiunto in ritardo e a prezzi quasi raddoppiati".

Sarà possibile che in futuro questo progetto si concretizzi e torniate finalmente ad occuparvi di calcio? "Non lo escludiamo, anche se per ora vogliamo dedicarci solamente a questi due programmi e all'imminente "Mai dire Sanremo" in diretta su Radio Due durante le serate del festival di Sanremo e che vedrà il Mago Forest nelle vesti di inviato speciale."

Il logo di 'Sky dire Gol', il programma della Gialappa's per i Mondiali di Germania 2006In ogni caso, non tornerete più al calcio nella tv in chiaro dopo il fallimento di "Mai dire Serie A" la scorsa stagione?
"Lì ci fu un errore di fondo, che ha poi portato all'abbandono di Bonolis. Tornando a noi, ormai il calcio in chiaro è totalmente cambiato dai tempi in cui facevamo "Mai dire Gol" che è quasi impossibile ripensare di riprovarci. Se dovessimo fare qualcosa, opteremmo per il live come abbiamo fatto ai Mondiali con Sky, e con cui dovevamo commentare la domenica pomeriggio i 7 match di Serie A".

Niente anticipi e posticipi, come si era detto questa estate?
"No, nel progetto che era in fase avanzata non si parlava delle serali, ma solo delle partite in contemporanea del pomeriggio domenicale e, in più, le immagini dei campionati esteri di cui Sky detiene i diritti. Sarebbe stato bello, ma non ce ne rammarichiamo più di tanto. Siamo felici ugualmente".

Parlerete di calcio anche in "Mai dire Martedì" o sarà un argomento tabù? 
"Durante questa edizione di "Mai dire Martedì" essendo in diretta ci scontreremo qualche volta con la Champions e ovviamente ne parleremo anche noi.. per il resto parlare di calcio il martedì sera non fa ridere, ormai lo fanno tutti al lunedì... Ma ce la caveremo anche senza... Mica vorrai dire che siamo un paese di calcio-dipendenti, vero?".

Ultimi Video

Palinsesti TV