Auditel: Sky 'Non crediamo in governance societa'

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Sky Italia
  giovedì, 10 maggio 2007
 00:00

Animato dibattito al Telefilm Festival di Milano sull'Auditel tra il direttore Walter Pancini e l'amministratore delegato di Sky Pubblicità Fabrizio Piscopo.

 "Noi non contestiamo l'Auditel, ha fatto tutto ciò che poteva per adeguarsi, l'unico problema che rileviamo - ha detto Piscopo - è che non crediamo nella sua governance, è come se la finale della Coppa dei Campioni tra Milan e Liverpool fosse arbitrata da un inglese. I nostri ascolti sono rilevati al 33% dall'Upa il resto in pratica da Mediaset e Sipra, mentre noi auspichiamo un Auditel con 3 componenti al 33%: una di tutte le emittenti comprese Sky e La Sette, una di centri media, e una di tecnici indipendenti.

Auditel"Il padrone virtuale dell'Auditel è l'Upa, che ci mette i soldi
- ha risposto Pancini - è poi chi sono questi famosi indipendenti? A livello internazionale non c'é una formula neutrale come quella dell'Uditel. Se esiste una rilevazione migliore della nostra ci adegueremo perché solo i paracarri stanno fermi".

Piscopo ha rilevato che "l'uso fatto dell'Auditel dai nostri concorrenti è strumentale, perché noi - ha spiegato riferendosi al cosiddetto 'nano share' - non abbiamo mai venduto singoli canali, ma target diversi che passano per i nostri 56 canali, attraverso canali omogenei. Il tentativo di svilire il nostro share - ha concluso - è indice del timore che la tv satellitare stia erodendo ascolti e fatturato a quella generalista".

Sul tema è intervento anche il direttore generale marketing, Publitalia, Luigi Colombo, secondo il quale "i dati di Sky danno ragione alla capacità del campione Auditel di rappresentare anche il ceto medio alto, infatti questi dati non eclatanti colgono diversità all'interno delle articolazione dei canali che un campione non adeguato non sarebbe in grado di cogliere".

Assolutamente pro Auditel anche il direttore commerciale di Sipra, Stefano Colombo, secondo il quale l'istituto "ha fatto il suo dovere dando la possibilità di usare la pubblicità come leva industriale". Ricordando che "l'Auditel gli esami li da e li passa perché é secchiona" e che il suo istituto "fa ciò che gli viene chiesto dall'authority",

Pancini ha detto che "abbiamo promesso all'authority di fissare il panel control con parametri di raffronto per la tv satellitare, metteremo nel campione un numero di famiglie rappresentative del fenomeno perché i player aumentano e - ha concluso - il satellite si porta via il 7%".

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV