Visti in Tv (Mattino) - Zenga in testa alla classifica 'Chiudiamo qui il torneo'

News inserita da:

Fonte: Il Mattino

S
Sport
  lunedì, 20 ottobre 2008
 00:00
Nella domenica che di mattina regala il trionfo di Hamilton e il sorpasso pilotato di Massa per poter ancora sperare nel miracolo, il pomeriggio è tutto delle outsider della serie A. Ma soprattutto di Walter Zenga.

STOP. Il tecnico del Catania passa da un canale all’altro e scherza sul primato della sua squadra: «Fermate subito il campionato», dice dappertutto. È bello stare in testa.

UNITÀ. Pasquale Marino, allenatore dell’Udinese, non è da meno: «Noi, Napoli e Catania rappresentiamo l’Italia. Peccato che il campionato sia ancora lungo».

FREGATO. Massimo Mauro prova il pronostico nel prepartita: «La butto lì. Udinese e Lazio vinceranno a Lecce e Bologna». Poi, dopo il 90°, chiama in ballo Rossi. «Delio, avevo pronosticato una grande partita della tua squadra e invece sono rimasto fregato». Rossi serafico: «Allora siamo in due». Gene Gnocchi ci mette il carico nel suo show. «È il centesimo pronostico che sbaglia, va avvicendato».

SUPERSIMO. Irresistibile Simona Ventura in Quelli che il calcio: «Come faceva Del Piero sabato sera a giocare e contemporaneamente ad essere da Maria De Filippi?». E ancora: «Ma chi è De Ceglie?». Infine: «Perché Ranieri non può vedere Del Piero?».

PISOLINO. Alessandro Alciato nel prepartita di Milan-Sampdoria su Sky. «Kakà va in panchina. È tornato dal Brasile venerdì e si è svegliato alle 4 di notte. Poi non ha più preso sonno». Il grande fratello rossonero.

TACCO. Lo spettacolare colpo di tacco da scorpione di Cavani non piace ai due tecnici. Zenga: «Cosa ho pensato? Bravo Bizzarri, è stato attento». Ballardini: «Cavani ha dato le spalle alla palla e questo è sbagliato». Meglio non prenderla.

SCONTATO. I luoghi comuni di Galeazzi a ripetizione a 90° minuto: «La Lazio è in versione buon samaritano, dopo aver risollevato il Milan, ecco il Bologna». «A Napoli ora si parla di calcio anche senza Maradona». Fino all’immarcescibile «Catania in testa, è il caso di dire clamoroso al Cibali».

TATUAGGIO. Gnocchi inventa il ventesimo tatuaggio di Lavezzi. L’attaccante del Napoli si toglie la maglietta e sul petto compare la scritta: «Ranieri resta fino a fine stagione». «Questo ha fatto arrabbiare gli juventini in maniera incredibile», il commento del comico.

Antonio Sacco
per "Il Mattino"

Ultimi Video

Palinsesti TV