Borgonovo, 'Udinese per la vita' domani in diretta su Raitre e Sky Sport 24

News inserita da:

Fonte: Il Messaggero di Udine

S
Sport
  domenica, 15 marzo 2009
 00:00
Tutta Italia potrà seguire la serata benefica, in programma domani a Udine al "Là di Moret" di viale Tricesimo, organizzata da "Udinese per la vita" per raccogliere fondi per combattere la Sia (Sclerosi laterale amiotrofìca), nell'ambito del "Progetto Borgonovo" e dedicata alla memoria di Candido Cannavò recentemente scomparso.
 
L'evento sarà trasmesso in diretta su Raitre, all'interno di Replay, condotto dagli studi di Roma da Marco Civoli con Ivan Zazzaroni in collegamento da Udine; la diretta televisiva inizierà alle 23.10 e proseguirà sino alle 24. Ci sarà anche Sky Sport 24 con interventi telefonici ripetuti.
 
La serata, presentata da Piero Chiambretti e Bruno Pizzul, avrà tra i presenti Massimo Mauro, gli ex compagni dell'Udinese di Stefano Borgonovo (Pizzi, Calori, Bertotto, Battistini, Rossitto, Poggi, Stroppa, Bia), la signora Chantal Borgonovo, moglie dello sfortunato ex attaccante, l'opinionista Italo Cucci, il moviolista Rai Carlo Longhi, la signora Paola Marangone, consorte di Stefano Marangone di Rivignano, colpito dalla Sla.
 
La manifestazione ha ottenuto il patrocinio della Figc
e della Provincia di Udine e sarà caratterizzato da un'asta con in palio le maglie di alcuni tra i più prestigiosi calciatori del campionato: Ibrahimovic, Kakà, Pato, Gattuso, Buffon, Cannavaro, Lavezzi, Iaquinta, Del Piero, Beckham, Maldini, Ronaldhino, oltre a quelle dei calciatori dell'Udinese, presenti alla serata. È stata anche organizzata una lotteria con in palio premi donati da ditte e aziende di Udine e del Friuli che vogliono sostenere il "Progetto Borgonovo" organizzato dalla Onlus bianconera che da undici anni è in prima fila per aiutare la sanità friulana.
 
Inoltre il Banco di credito cooperativo Banca di Manzano ha già elargito la somma di 25 mila euro per l'evento. "Udinese per la vita", di cui è presidente Andrea Bonfini, si prefigge di raccogliere almeno 100 mila euro per l'acquisto di attrezzature tecnologicamente avanzate che saranno destinate al dipartimento di medicina riabilitativa dell'Istituto regionale di medicina fisica e riabilitazione "Gervasutta" di Udine, diretto dal dottor Paolo Di Benedetto, con le quali è possibile migliorare la qualità di vita di coloro che sono stati colpiti dalla Sla.
 
Articolo tratto da
"Il Messaggero di Udine"
(14/03/09)

Ultimi Video

Palinsesti TV