Coppa Italia, Semifinale Ritorno Roma - Lazio (diretta Rai 1 HD)

Coppa Italia, Semifinale Ritorno Roma - Lazio (diretta Rai 1 HD)

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
  martedì, 04 aprile 2017
 06:00

Coppa Italia, Semifinale Ritorno Roma vs Lazio (diretta Rai 1 HD)La semifinale di ritorno di Coppa Italia Roma-Lazio (diretta su Rai 1 HD) sarà il primo vero banco di prova per i tifosi della Capitale, pronti a tornare in curva dopo l'avvenuta rimozione delle contestatissime barriere. Per la gara di stasera, si prevede «una considerevole presenza di pubblico» e proprio per questo la Questura ha messo in piedi un articolato piano sicurezza, scattato già da ieri. Controlli e bonifiche sono in corso nelle aree adiacenti allo stadio, mentre particolare attenzione sarà riservata all'individuazione di eventuali tifosi di squadre straniere gemellate con Roma e Lazio che potrebbero arrivare in città per assistere al derby. Fondamentali, a tal proposito, saranno le riprese video della Polizia Scientifica, che potranno essere utilizzate sia per l'inizio di azioni penali sia di procedimenti amministrativi.

Al termine del tavolo tecnico a San Vitale, al quale ha partecipato il questore Guido Marino, e' stato ampliato il divieto di vendita di bevande in bottiglie anche a negozi, alimentari e bar leggermente piu' distanti dall'Olimpico. Sarà consentito, invece, l'uso di contenitori di plastica o carta. I cancelli saranno aperti alle 18, con la Questura che invita i tifosi a raggiungere l'impianto sportivo con i mezzi pubblici. Per chi invece arriverà all'Olimpico con la propria auto sono state disposte due aree parcheggio. Per i sostenitori biancocelesti sono indicate l'area «XVII Olimpiade» e l'area «Tor di Quinto», mentre per quelli giallorossi l'area «Clodio» e l'area «Cipro». Qui gli steward effettueranno un servizio di accoglienza e indirizzamento degli spettatori verso l'itinerario di afflusso al settore di appartenenza.

LA PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

QUI ROMA - Non nomina mai la Lazio ma riconosce che il derby sarà una gara spartiacque per i discorsi legati alla suo futuro alla Roma.«Dopo la gara di domani se ne potrà parlare» confessa Luciano Spalletti alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia.

«Dopo questa partita si traccia una linea e si ragiona in maniera diversa, si guarda a che discorsi si andrà a fare» evidenzia il tecnico, obbligato a ribaltare il risultato dell'andata (2-0 per i biancocelesti) per conquistarsi la possibilità di vincere un trofeo. «Siccome sono sicuro che i miei calciatori mi vogliono bene faranno di tutto sapendo che possono determinare la mia possibilità di restare nella Capitale»

Insomma, Spalletti chiede alla sua squadra una prova di maturità ripensando anche alla mancata rimonta di Europa League.

«Visto che col Lione non ce l'abbiamo fatta a passare, dobbiamo provare a fare qualcosa di piu'. Non sarà facile perché hanno la tranquillità di giocare con il risultato dell'andata che li supporta - le parole del toscano -. Ma noi abbiamo la forza e la struttura mentale per non cascare nelle insidie che possono determinare una gara come il derby. La percentuale di qualificazione e' a loro favore. Sono stati piu' bravi e sono in vantaggio. C'e' poco da fare, pero' io sto con la mia squadra sempre. Noi giochiamo la partita per passare il turno e siamo convinti della possibilità di passare. Siamo pronti a tutto».

Anche a sottolineare che, a prescindere da come andrà a finire,

«fortunatamente dopo questa partita qui ci sarà un'altra storia altrettanto bella». «Il derby e' fondamentale, e i miei giocatori lo sanno bene. Possiamo mettere la ciliegina su una torta costruita benissimo, su una torta gustosissima» spiega Spalletti, ricordando che «dopo il pari tra Napoli e Juve viene fuori che la Roma in campionato ha fatto piu' punti di tutti nel girone di ritorno, e' un dato di fatto. La gara di domani e' la ciliegina sulla torta, ma sia noi che i nostri avversari ci siamo costruiti la possibilità di un futuro importantissimo, per cui non finisce li'».

A finire potrebbe invece essere il suo secondo mandato sulla panchina giallorossa.

«Io non tiro a campare, tiro a vivere, per cui so sempre quello che dico. Del mio contratto si e' parlato già troppo quindi ora si va dritti fino al termine del campionato, dove poi ci sarà il momento dove si determina ogni cosa» aggiunge quindi Spalletti, che recupera De Rossi (convocato in extremis dopo i problemi alla schiena accusati in nazionale) e ritrova il sostegno della Curva Sud, di nuovo al suo posto dopo un anno e mezzo di assenza.

«Molti dei miei calciatori non sanno cosa sia e cosa puo' fare, di cosa e' capace quando vuole essere partecipe con il suo sostegno fatto di sentimento - conclude Spalletti in riferimento al calore dello zoccolo duro del tifo romanista -. Puo' incidere molto, ma e' chiaro che noi dobbiamo creargli le condizioni per essere determinanti». 

QUI LAZIO - Una gara che vale una stagione: «La partita delle partite». Simone Inzaghi conosce gli spigoli del caso e alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia invita i suoi a ripetere l'impresa dell'andata:

«E' finito un primo tempo in vantaggio, ma sicuramente non faremo calcoli e giocheremo la nostra partita come all'andata», spiega il tecnico biancoceleste.

Perché contro la Roma non e' solo una gara che puo' aprire le porte alla finale e quindi alla possibilità di giocarsi la vittoria di un trofeo. e' per definizione il derby, una sfida in cui si puo' entrare nella storia. Tanto piu' che il giorno dopo, il 5 aprile, Inzaghi compirà 41 anni e quindi il titolo viene da sé: «Speriamo che i ragazzi mi facciano un regalo di compleanno importante». Si ricomincia dal 2-0 dell'andata, un vantaggio cospicuo in genere. Non in un derby, dove «ogni partita ha la sua storia», sintetizza il tecnico laziale. I temi della vigilia sono simili a quelli del pre-gara d'andata:

«Percentuali di qualificazione e' difficile darne, ma dopo il 2-0 dell'andata si sono giustamente alzate in nostro favore. Abbiamo un grandissimo rispetto per la Roma e per il suo allenatore, ma sappiamo anche che dovremo fare una partita umile e di sacrificio. Se siamo arrivati fin qui ce lo siamo meritato».

Cuore, testa e umiltà, questa la ricetta di Inzaghi, oltre al sostegno della Curva Nord che dovrà cantare il doppio rispetto all'andata per via del ritorno dei romanisti in Sud:

«Sono contento che ritornerà uno stadio importante - si dice sicuro -, i nostri tifosi saranno anche in inferiorità numerica ma ci spingeranno fino alla fine e non ce la faranno sentire»

Dalla sala stampa al campo, poco dopo Inzaghi ha dovuto fare i conti con le fatiche di Reggio: «Con il Sassuolo abbiamo speso tanto», anticipava. Tra gli affaticati, anche Ciro Immobile, che oggi ha saltato l'intera rifinitura. Apprensione che dovrebbe dissolversi quando il partenopeo e' atteso all'ultimo allenamento prima del match serale. Cautela prima di tutto, quindi. Ma in alternativa, pronto Djordjevic che ha agito al suo posto. Inzaghi alla fine sembra intenzionato a riproporre il 3-5-2 dell'andata, con Lulic che prenderà il posto dello squalificato Parolo in mezzo al campo e Anderson alle spalle di Immobile. Sugli esterni, Basta e Lukaku, mentre in difesa spazio al terzetto che già ha annullato Dzeko e compagni: Wallace e Bastos ai lati di de Vrij

LE PROBABILI FORMAZIONI


ROMA (3-4-2-1): 19 Alisson; 2 Rudiger, 20 Fazio, 44 Manolas; 13 Bruno Peres, 16 De Rossi, 6 Strootman, 33 Emerson P.; 11 Salah, 4 Nainggolan; 9 Dzeko.   A disposizione: 1 Szczesny, 18 Lobont, 15 Vermaelen, 3 Juan Jesus, 30 Gerson, 7 Grenier, 5 L. Paredes, 21 Mario Rui, 92 El Shaarawy, 8 Perotti, 10 Totti. Allenatore: Luciano Spalletti Squalificati: - Indisponibili: Florenzi

LAZIO (4-3-3): 1 Strakosha; 8 Basta, 3 De Vrij, 2 Hoedt, 26 Radu; 21 Milinkovic-Savic, 20 Lucas Biglia, 19 Lulic; 10 Felipe Anderson, 17 Immobile, 14 Keita B. A disposizione: 55 Vargic, 4 Patric, 13 Wallace, 15 Bastos, 6 J. Lukaku, 96 Murgia, 11 Crecco, 25 C. Lombardi, 18 Luis Alberto, 9 F. Djordjevic Allenatore: Simone Inzaghi Squalificati: Parolo Indisponibili: Marchetti

ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

PRECEDENTI E CURIOSITA'

20° derby di Roma in Coppa Italia: giallorossi avanti nove vittorie a sette, tre i pareggi. La Lazio ha vinto due derby di fila in Coppa Italia per la prima volta dal 1998, ma non è mai arrivata a tre. Una sola volta la Roma ha perso l’andata di un turno a eliminazione diretta in Coppa Italia contro la Lazio, e non riuscì a ribaltare il risultato (quarti di finale stagione 1997/98). Tuttavia, l’ultima volta che i giallorossi hanno perso l’andata di un doppio confronto ad eliminazione diretta in Coppa Italia con due gol di scarto, hanno poi ribaltato il punteggio (1-3 in trasferta vs Torino negli ottavi 2007/08, 4-0 in casa al ritorno). Dall’altra parte però la Lazio non ha mai fallito la qualificazione dopo aver vinto l’andata con due gol di scarto. La Roma ha tenuto la porta inviolata in sei dei nove derby di Coppa Italia giocati come squadra ospitante. I biancocelesti hanno mancato l’appuntamento con il gol solo in due delle ultime 33 partite disputate in Coppa Italia, e solo in una delle ultime 12. Tra le quattro squadre rimaste in corsa, Roma (23) e Lazio (17) sono le due ad aver tentato più tiri nello specchio in questa edizione della Coppa Italia. Ciro Immobile ha segnato sette gol nelle ultime sette presenze in tutte le competizioni con la maglia biancoceleste. Edin Dzeko ha partecipato attivamente a tre delle cinque reti segnate dalla Roma in Coppa Italia con lui in campo: due gol e un assist. Grazie all’ingresso in campo nel match d’andata è salito a 42 il numero di derby giocati da Francesco Totti in tutte le competizioni, sei in Coppa Italia.

LA TIM CUP IN TV

Coppa Italia, Semifinale Ritorno Roma vs Lazio (diretta Rai 1 HD)Martedi 4 e Mercoledi 5 Aprile serate di grande calcio sulle reti Rai con le semifinali di ritorno della Coppa Italia. Si comincia martedi 4 Aprile a partire dalle 20.30, su Rai1, diretta di Roma-Lazio, con telecronaca di Stefano Bizzotto, commento tecnico di Mario Somma le interviste a bordocampo Cristiano Piccinelli. Fabrizio Tumbarello seguirà l'ordine pubblico dentro e fuori dallo stadio.In studio a Saxa Rubra i commenti di Simona Rolandi e Mario Sconcerti. La gara sara' vivibile in alta definizione sul canale 501 del digitale terrestre e alla posizione 1 / 101 della piattaforma Tivu'sat. Su smartphone e tablet invece lo streaming e' garantito dall'applicazione Rai Tv, scaricabile gratuitamente dal market. Al termine della partita, ampio post gara su Rai1 e a seguire su Rai Sport + HD (canale 57 DTT) all'interno della trasmissione "ZONA 11 P.M."

Coppa Italia, Semifinale Ritorno Roma vs Lazio (diretta Rai 1 HD)L'evento per mancanza dei diritti internazionali potrebbe essere criptato da Rai. Ovviamente la 'codifica' riguarda la platea satellitare che non accede tramite il sistema Tivu'Sat, l'unico con cui e' possibile seguire tutta la programmazione dei canali generalisti senza interruzioni. Questo vale anche per gli abbonati Sky che durante il periodo di 'oscuramento' si troveranno in video una schermata totalmente blu.

Martedi 4 Aprile 2017:

  • ore 20.30 Calcio: TIM CUP Coppa Italia - Semifinale Ritorno: Roma - Lazio -> Diretta Rai Uno e Rai 1 HD (can. 501)
    in diretta dallo stadio "Olimpico" di Roma
    Telecronaca: Stefano Bizzotto - Commento Tecnico: Mario Somma
    Bordocampo ed interviste: Cristiano Piccinelli e Fabrizio Tumbarello (ordine pubblico)
    In studio a Saxa Rubra: Simona Rolandi e Mario Sconcerti

Mercoledi 5 Aprile 2017:

  • ore 20.30 Calcio: TIM CUP Coppa Italia - Semifinale Ritorno: Napoli - Juventus -> Diretta Rai Uno e Rai 1 HD (can. 501)
    in diretta dallo stadio "San Paolo" di Napoli
    Telecronaca: Gianni Cerqueti - Commento Tecnico: Roberto Rambaudi
    Bordocampo ed interviste: Stefano Mattei e Fabrizio Cappella (ordine pubblico)
    In studio a Saxa Rubra: Franco Lauro e Mario Sconcerti

Articolo a cura di Simone Rossi
per "Digital-News.it"
(twitter: @simone__rossi)

Ultimi Palinsesti