Derisa in tv perché del sud, Enrico Papi condannato

News inserita da:

Fonte: AGI

T
Televisione
  mercoledì, 19 dicembre 2007
 00:00
E' costato un risarcimento pari a diecimila euro lo sfottò televisivo del conduttore Enrico Papi che, durante il Festival di Sanremo del 2001, nel corso di una diretta con un gruppo di italiani in Argentina, ha deriso la professoressa Carmelina D'Antuono, ridicolizzando le sue origini meridionali.
 
Il giudice civile del Tribunale di Sanremo lo ha, infatti, condannato a risarcire il danno d'immagine trattandosi di un evento trasmesso a livello internazionale. In quell'occasione Papi, con molto sarcasmo, iniziò subito a storpiare il nome dell'ospite televisiva con diminutivi e ad assumere l'accento meridionale "perché - è scritto nella motivazione della sentenza - fa capire che solo così può comunicare con lei".
 
Nel corso del collegamento, caratterizzato da vari problemi audio, il conduttore ironizza anche sugli indumenti della professoressa (preside dell'istituto 'Colombo' di Buenos Aires e chiamata ad apparire in televisione quale rappresentante degli italiani all'estero), evidenziando più volte "che si è messa il vestito nuovo, che non capisce le esigenze televisive, perché ripete le stesse cose in quanto non sa esprimersi, che appare insomma agli occhi dei telespettatori una donna semplice, quasi ottusa, incapace di gestire il collegamento...". Non rimane ora altra alternativa a Papi se non quella di ricorre in appello.

Ultimi Video

Palinsesti TV