Celentano, uno spot non va in onda e il Clan sospetta la censura

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

T
Televisione
  martedì, 07 febbraio 2012
 21:50

Adriano Celentano non ha fatto in tempo ad arrivare a Sanremo che un altro 'caso' si affaccia all'orizzonte festivaliero, quello di uno spot 'censurato'. Secondo quanto apprende l'Adnkronos, da ieri sera su Rai1 doveva iniziare la messa in onda di 3 spot a rotazione che annunciavano la partecipazione di Adriano Celentano al Festival di Sanremo e che fanno parte dell'accordo raggiunto tra Rai e 'Molleggiato'.

Si tratta di 3 spot 'della stessa linea artistica', ideata e realizzata dallo stesso Celentano ma uno non ha ancora visto la luce catodica e il sospetto è che il ritardo non sia casuale ma che la Rai non abbia piacere a trasmetterlo: a quanto si apprende lo spot riprenderebbe la celebre scena di 'Fantastico' in cui Celentano invitava i telespettatori di Rai1 a cambiare canale e sintonizzarsi su Canale 5. L'artista, appena arrivato a Sanremo, non ha commentato l'episodio. Dal suo entourage trapela "molta sorpresa perché il contratto garantisce piena libertà artistica, ideativa e realizzativa anche negli spot". Ma anche perché la sequenza sarebbe palesemente ironica, oltre ad essere andata in onda già moltissime volte sulle reti Rai. 

La spiegazione, da parte di Viale Mazzini, non tarda ad arrivare: lo spot non va in onda perché in Rai lo ritengono "inutilmente autolesionistico". A quanto apprende l'Adnkronos da ambienti di Viale Mazzini vicini al festival, "si ritiene che lo spot contenga un elemento di danno oggettivo per l'azienda". "Un conto -si fa notare- è fare una provocazione così in diretta durante una performance artistica, e Adriano potrà farlo se vorrà, un altro è metterlo in uno spot che dovrebbe promuovere un evento su Rai1".

Ultimi Palinsesti