Senza le Olimpiadi gli italiani voltano le spalle alla Tv estiva

Senza le Olimpiadi gli italiani voltano le spalle alla Tv estiva

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  mercoledì, 06 settembre 2017
 15:43

Senza le Olimpiadi gli italiani voltano le spalle alla Tv estiva, tanto che si sono volatilizzati oltre 200mila spettatori. Nel periodo luglio-agosto 2016 l'audience media del totale Tv si era assestata a circa 10 milioni nel minuto medio, mentre nell'omologo periodo di quest'anno si è registrata una audience di 9,8 milioni. La variazione è pari a -2,5%. Lo rivela la «Sentinella della TV», una ricerca realizzata dal centro media OmnicomMediaGroup in collaborazione con il massmediologo Klaus Davi sui dati Auditel. A subire il calo più vistoso sono Rai2 (-2,1% di share) e il TG2 (-2,2% di share in fascia diurna) che interrompe una serie in questi mesi positiva sia nell'edizione diurna che serale.

«Un calo giustificato, visto che le Olimpiadi erano appannaggio soprattutto della seconda rete Rai», osserva Tony Cardamone che ha monitorato i dati Auditel con Klaus Davi.

Ad avvantaggiarsi della mancanza dell'evento sportivo sono il Tg1, che guadagna +1,3% di share nella fascia diurna e +1,5% in quella serale, ma soprattutto la Tgr Rai con crescite sensibili in tutte le edizioni. Bene il Tg1 che inverte la tendenza negativa di luglio (-0,2%) e in agosto guadagna +2,8%, ma l'incremento più consistente lo registra l'informazione regionale della Tgr Rai, quella meno politicizzata e più territoriale, con un +1,8% di share nei due mesi di luglio-agosto 2017 rispetto all'analogo periodo del 2016.

Buona nell'insieme anche la performance dei Tg Mediaset con Studio Aperto che, nell'edizione delle 18.30, conquista +0,3% rispetto all'estate 2016.Così come il Tg4 che conquista +0,4% nella fascia serale. Si conferma sostanzialmente una corazzata il Tg5 di Canale5 con -0,5% di media nelle edizioni diurne, lieve calo dovuto alla debolezza della rete nel day time. Quanto alle reti, la ricerca OMG-Klaus Davi evidenzia che Rai1 (+0,7% di share) e Rai3 (+0,4% di share) sono le reti generaliste che guadagnano in termini di ascolto medio durante il periodo luglio-agosto del 2017 rispetto all'analogo periodo del 2016.

Segno negativo (-2,1% di share) invece per Rai2, che paga il confronto con la programmazione del 2016, quando era «eletta» a rete olimpica per l'evento di Rio 2016. In notevole crescita, specie nel prime time, Tv8 (+0,5%) e Nove (+0,4%). Sky è in crescita ad agosto, ma il calo significativo di luglio 2017 rispetto a luglio 2016 (che includeva la fase finale dei campionati europei di calcio) determina una decremento del -0,3% di share nel periodo aggregato. Infine La7 registra un lieve decremento del -0,2% di share nello stesso periodo.

Ultimi Palinsesti