DAZN Serie A 2021/22 Diretta 30a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 30a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 19 marzo 2022
 12:25

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 30a Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 30a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.  

La 30esima giornata di Serie A si apre con due anticipi Venerdi 18 Marzo, alle 18:45 Sassuolo-Spezia, a seguire alle 21 Genoa-Torino. Sabato 19 Marzo, le prime a scendere in campo sono Napoli-Udinese alle 15:00, seguite alle 18:00 da Inter-Fiorentina e alle 20:45 da Cagliari-Milan.  Domenica 20 alle ore 12:30 sarà la volta di Venezia-Sampdoria, alle 15:00 si affronteranno Juventus-Salernitana, Empoli-Hellas Verona seguite alle 18:00 da Roma-Lazio e alle 20:45 da Bologna-Atalanta.

Dalla Square anche il nuovo format Sunday Night Square, in onda ogni domenica dalle 22:30 e condotto da Marco Cattaneo, insieme a Angelo Carotenuto e Marco Parolo. Domenica 20 Marzo sarà live dopo la partita Bologna-Atalanta e ospiterà anche Andrea Barzagli.

I Love Mondays - Lunedì dalle ore 18:30 alle 19:30 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch(daznit) e su DAZN.. Su Twitch, i tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

DAZN SERIE A DIRETTA - 30a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Abbonati entro il 21/3 al prezzo speciale 14,99€ al mese anziché 29,99€ al mese per i primi 3 mesi.

VENERDI 18 MARZO 2022

  • ore 18:45 Serie A 30a Giornata: Sassuolo vs Spezia (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alessandro Iori - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Pre (dalle 18:15) e post partita dallo stadio Mapei in Reggio Emilia: Fabio Donolato
    Al Mapei Stadium arriva lo Spezia di Thiago Motta, determinato a portare a casa 3 punti contro il Sassuolo di Dionisi. Chi vincerà? Il bilancio tra Sassuolo e Spezia in Serie A TIM è in equilibrio, con una vittoria per parte e un pareggio; nelle tre sfide entrambe le squadre hanno sempre segnato almeno un gol. Dopo aver vinto le prime tre partite tra Serie A TIM e Serie B contro lo Spezia, il Sassuolo ha ottenuto un solo punto nelle due più recenti (2-2 nella gara di andata, reti di Manaj, Gyasi e doppietta di Raspadori). Il Sassuolo ha realizzato almeno due gol in 18 partite in questo campionato, incluse tutte le ultime cinque, nessuna squadra ha fatto meglio finora in Serie A TIM (18 anche l’Inter) – in generale in una stagione di Serie A TIM ha fatto meglio solamente nel 2019/20 (21 partite con almeno due marcature). Il Sassuolo ha vinto l’ultima partita casalinga di Serie A TIM, 2-1 contro la Fiorentina, e non ha mai ottenuto due successi interni consecutivi sotto la guida di Alessio Dionisi; l’ultima volta è stata nell’aprile 2021, con Roberto De Zerbi in panchina e con la prima di due vittorie proprio contro la Viola. Dopo una serie di quattro sconfitte consecutive lo Spezia ha vinto, senza subire gol, l’ultima partita di campionato, contro il Cagliari; la squadra ligure non conquista almeno due successi consecutivi dalla serie di tre dello scorso gennaio, mentre non ottiene due clean sheet di fila da novembre 2020 (contro Benevento e Atalanta). Lo Spezia ha perso nove trasferte in questo campionato, incluse le ultime due; in tutta la passata Serie A TIM la squadra ligure subì 10 sconfitte esterne. Lo Spezia è la squadra che ha segnato meno gol di testa in questo campionato (due), mentre il Sassuolo ha subito nove gol con questo fondamentale, meno solo di Cagliari, Hellas Verona (entrambe 10) e Genoa (13). Il Sassuolo ha un possesso palla del 56% in questa Serie A TIM; tra le squadre dei maggiori cinque campionati europei che occupano attualmente dalla posizione numero 10 della classifica in giù, solo Lione (59%) e Brighton and Hove Albion (57%) hanno un possesso medio più alto dei neroverdi. Solo Ciro Immobile (otto) e Tammy Abraham (sette) hanno segnato più gol da inizio 2022 in Serie A TIM di Gianluca Scamacca (sei centri per lui) – tra le sue 20 reti nel massimo torneo anche una contro lo Spezia il 24 aprile 2021 con la maglia del Genoa. Il primo gol di Rey Manaj in Serie A TIM è stato il 28 agosto 2016 in trasferta contro il Sassuolo, con la maglia del Pescara; la squadra neroverde è anche l’unica contro cui l’attaccante dello Spezia ha realizzato due reti nel massimo campionato (una il 5 dicembre scorso).
     
  • ore 21:00 Serie A 30a Giornata: Genoa vs Torino (diretta)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:30): Marco Russo, Manuel Pasqual, Simone Tiribocchi
    Appuntamento a Marassi per il Torino di Juric, che sfida il Genoa, sua ex squadra da calciatore. Come finirà? 100° confronto in Serie A TIM tra Genoa e Torino: la squadra ligure ha mancato l’appuntamento con il gol in quattro delle ultime sei partite di massimo campionato contro i granata (dal 2019 in avanti), tante volte quante nelle precedenti 20 sfide con i piemontesi nella competizione (tra il 1994 e il 2018). Il Genoa ha vinto 24 delle 49 partite casalinghe in Serie A TIM contro il Torino (14N, 11P); i rossoblù hanno fatto meglio solamente contro la Roma (25) e contro la Lazio (29) – tuttavia la squadra ligure ha perso tutte le ultime quattro gare interne contro i granata e solo contro il Bologna (1940) e la Sampdoria (2017) è arrivata a cinque sconfitte di fila. Il Genoa è reduce da tre 0-0 di fila e l’ultima squadra a farne di più in Serie A TIM è stata il Como nel 1986 (quattro) – la squadra rossoblù inoltre ha pareggiato le ultime sette partite di campionato e l’unica ad arrivare a otto è stata il Varese tra ottobre e dicembre del 1970. Il Genoa ha segnato finora 22 gol in campionato, nessuna squadra ha fatto peggio (22 anche la Salernitana); dopo 29 partite di Serie A TIM solo due volte i rossoblù hanno realizzato meno reti, 17 nel 1959/60 e 15 nel 1973/74. Il Genoa ha segnato solo due gol nelle ultime 10 partite interne di campionato, mancando la rete in otto di queste, tante volte quante nelle precedenti 50 – nel periodo, dal 30 ottobre in avanti, escludendo i rossoblù, nessuna squadra dei maggiori cinque campionati europei ha mancato l’appuntamento con il gol in casa più di sei volte. L’ultima vittoria del Torino in Serie A TIM è arrivata proprio a Genova, il 15 gennaio scorso contro la Sampdoria; da allora per i granata quattro pareggi e tre sconfitte, non fanno peggio da dicembre 2020, quando arrivarono a otto gare senza successi di fila (con Giampaolo in panchina). Il Torino ha pareggiato le ultime due trasferte di Serie A TIM, la più recente 0-0 contro il Bologna; i granata non arrivano a tre pareggi esterni di fila da una serie di quattro raggiunta con Walter Mazzarri in panchina nel dicembre 2018 – non ottengono due clean sheet esterni consecutivi dal novembre 2019, sempre con il tecnico toscano. Alexander Blessin è il primo allenatore nella storia della Serie A TIM ad aver pareggiato le prime sette partite disputate nella competizione. Con tre gol e un assist Mattia Destro è stato direttamente coinvolto in quattro delle ultime cinque reti del Genoa in Serie A TIM; l’attaccante rossoblù ha partecipato a un gol in entrambe le sue ultime due gare da titolare e non fa meglio da ottobre, quando segnò quattro volte di fila, l'ultima delle quali proprio contro il Torino. Bremer, autore del momentaneo vantaggio del Torino contro l’Inter nell’ultima giornata, ha già realizzato due reti contro il Genoa in Serie A TIM, nel novembre 2019 e nel luglio 2020; quella rossoblù potrebbe diventare la prima squadra contro cui il difensore granata segna tre gol (due anche contro il Cagliari).

SABATO 19 MARZO 2022

  • ore 15:00 Serie A 30a Giornata: Napoli vs Udinese (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Studio "DAZN Square" (dalle 14:30): Marco Russo, Dario Marcolin, Emanuele Giaccherini
    Dopo aver dominato la partita d'andata alla Dacia Arena con un netto 0-4, il Napoli vuole ripetersi anche davanti ai propri tifosi. La squadra di Spalletti non può sbagliare se vuole rimanere in corsa per lo Scudetto. Come finirà? Il Napoli è rimasto imbattuto nelle ultime 11 partite di Serie A TIM contro l’Udinese, dalla stagione 2016/17 compresa in avanti (10V, 1N) – tra le squadre attualmente nella massima serie i partenopei hanno una striscia aperta più lunga solamente contro il Torino (13 gare di fila senza perdere). Il Napoli ha vinto tutte le ultime sette partite casalinghe giocate contro l’Udinese in Serie A TIM; i partenopei hanno una striscia aperta di successi interni più lunga solamente contro il Como (11). Il Napoli ha conquistato 60 punti nelle 29 partite disputate in questo campionato, grazie a 18 vittorie; nelle sei occasioni in cui i partenopei hanno ottenuto almeno altrettanti successi dopo lo stesso numero di gare, non hanno mai vinto lo Scudetto (quattro secondi posti, un terzo e un quinto). Includendo il ko con il Milan, il Napoli ha perso quattro delle ultime sette partite casalinghe di campionato (2V, 1N), tante sconfitte quante nelle precedenti 35 (25V, 6N). L’Udinese ha sia segnato che subito gol in tutte le ultime quattro partite di campionato e non arriva a cinque gare di fila in cui entrambe le squadre in campo vanno a segno dal gennaio 2021, quando una delle cinque sfide fu proprio contro il Napoli (2-1 per i campani con reti di Insigne, Lasagna e Bakayoko). L’Udinese ha segnato un solo gol nelle ultime quattro trasferte di campionato (Udogie contro il Milan) mancando la rete in tre di queste; i bianconeri avevano ottenuto lo stesso numero di gare esterne senza reti nelle precedenti 25 trasferte di Serie A TIM. Il Napoli ha segnato 10 gol da fuori area, nessuna squadra ha fatto meglio nei maggiori cinque campionati europei, con Fabián Ruiz (sei reti) primo in solitaria tra i giocatori in questa categoria statistica. Victor Osimhen dopo 19 gare stagionali è a una sola marcatura di distanza da quanto fatto nel 2020/21 in 24 presenze (10 gol), anche se solo due delle sue nove reti sono arrivate in gare interne: l’attaccante del Napoli potrebbe diventare il primo nigeriano della storia ad andare in doppia cifra di reti per due stagioni differenti in Serie A TIM. Lorenzo Insigne ha messo lo zampino in sei marcature contro l’Udinese in Serie A TIM grazie a cinque reti e un assist e ha partecipato ad almeno un gol in tutte le ultime tre (due reti, un assist) – il fantasista del Napoli ha realizzato sette gol in questo campionato, mentre nella passata stagione dopo 23 presenze contava ben 13 reti. Con Roberto Pereyra titolare l’Udinese vanta una percentuale di vittorie del 27% (quattro in 15 partite) in questa Serie A TIM, percentuale che si abbassa al 17% nelle 12 partite disputate senza “il Tucu” dal 1’ (due sole vittorie).
     
  • ore 18:00 Serie A 30a Giornata: Inter vs Fiorentina (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Federica Zille, Francesco Fontana
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio Meazza in Milano: Marco Cattaneo, Giampaolo Pazzini
    Sempre meno partite al termine del campionato: in questo mese ogni sfida può risultare decisiva. A San Siro l'Inter ospita la Fiorentina di Italiano con l'obiettivo di ripetere la vittoria nella gara d'andata. Chi avrà la meglio? L’Inter è la squadra contro cui la Fiorentina ha segnato più gol in Serie A TIM (214) – i viola hanno ottenuto 44 successi, 54 pareggi e subito 69 sconfitte in 167 partite contro i nerazzurri nel massimo torneo. Dal 2001 in avanti l’Inter ha vinto 16 partite casalinghe su 19 di Serie A TIM contro la Fiorentina (1N, 2P) almeno tre in più che contro qualsiasi altra squadra. Dopo una serie di otto vittorie di fila in campionato, l’Inter ha ottenuto solo due successi nelle ultime otto partite di Serie A TIM (4N, 2P); contando solo il secondo periodo, da metà gennaio in avanti, l’Inter si troverebbe in nona posizione in classifica, con 10 punti, quattro meno della Fiorentina, avversaria di giornata. L’Inter ha conquistato finora 32 punti in 14 gare casalinghe in questo campionato, più di ogni altra squadra; in cinque delle ultime sette occasioni in cui i nerazzurri hanno mantenuto questo rendimento nelle prime 14 gare interne di Serie A TIM hanno poi vinto lo Scudetto (eccezioni il secondo posto del 2010/11 e il settimo del 2016/17). In tutte le 11 occasioni in cui la Fiorentina ha guadagnato almeno 46 punti nelle prime 28 partite di Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria, ha poi chiuso il campionato nelle prime sei posizioni. La Fiorentina ha subito gol in tutte le ultime 10 trasferte di campionato (2V, 2N, 6P) e in una singola stagione di Serie A TIM non fa peggio da maggio 2010, quando sotto la guida di Cesare Prandelli arrivò a quota 13. L’Inter (al pari della Lazio) è una delle due formazioni che ha segnato di più nella mezz’ora finale di gara in questo campionato (22 reti dal 61’ in poi), la Fiorentina è quella che ha trovato più reti nei 30 minuti centrali (tra il 31’ e il 60’, ben 23 gol). Con quattro gol e quattro assist Hakan Calhanoglu ha partecipato a otto reti contro la Fiorentina in Serie A TIM (in sole nove sfide), più che contro ogni altra squadra nel massimo campionato; in questa stagione il centrocampista dell’Inter ha fornito otto passaggi vincenti, solo uno in meno dei suoi due migliori risultati nella competizione (nove sia nel 2019/20 che nel 2020/21). Krzysztof Piatek ha giocato tre partite senza trovare la rete contro l’Inter in Serie A TIM, contro nessuna squadra ha giocato più gare senza segnare nel massimo campionato italiano; l’attaccante della Fiorentina, dopo sole sette presenze, è a una sola rete di distanza da quanto fatto nel 2019/20 con la maglia del Milan (quattro gol in 18 partite). Cristiano Biraghi è il difensore che ha mandato più volte un compagno al tiro in questo campionato (46); il capitano della Fiorentina ha giocato 26 partite in Serie A TIM con la maglia dell’Inter, nella stagione 2019/20, in cui ha anche realizzato due reti, suo record nella competizione prima dei quattro gol di questo torneo 2021/22.
     
  • ore 20:40 Serie A 30a Giornata: Coca-Cola Super Match | Cagliari vs Milan (diretta)
    Un gruppo di amici, il big match da vedere sul divano con pizza e Coca-Cola: gli Autogol commentano Cagliari - Milan su DAZN.
     
  • ore 20:45 Serie A 30a Giornata: Cagliari vs Milan (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Giorgia Rossi, Massimo Ambrosini, Massimo Donati
    Trasferta in Sardegna per il Milan di Stefano Pioli. L'ultima vittoria del Cagliari contro i rossoneri risale al maggio del 2017, da allora i sardi hanno collezionato solamente 2 pareggi e ben 7 sconfitte. Riusciranno a ribaltare i pronostici contro una delle favorite per lo Scudetto? Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 36 partite di Serie A TIM giocate contro il Milan (2-1 il 28 maggio 2017, con Rastelli in panchina, a segno João Pedro, Lapadula e Pisacane): nel parziale ben 27 successi rossoneri e otto pareggi. Il Cagliari ha subito gol in tutte le ultime 11 partite casalinghe contro il Milan in Serie A TIM; i sardi hanno una striscia aperta più lunga solamente contro la Roma, da cui hanno subito almeno una rete in tutte le ultime 15 gare interne nella competizione. Dopo una serie di cinque gare di imbattibilità (2V, 3N), il Cagliari ha perso senza segnare le ultime due partite di campionato (0-3 contro la Lazio e 0-2 contro lo Spezia); già a dicembre sotto la guida di Walter Mazzarri i rossoblù hanno perso tre gare di fila senza segnare. Il Cagliari non ha segnato nell’ultima partita casalinga di Serie A TIM e non rimane due gare interne senza gol nella competizione dallo scorso maggio, contro Fiorentina e Genoa con Leonardo Semplici in panchina. Il Milan ha vinto 1-0 le ultime due partite di campionato (contro Napoli ed Empoli) e non ottiene tre successi consecutivi senza subire reti da maggio 2021, contro Benevento, Juventus e Torino. Il Milan è andato a segno in tutte le 14 trasferte di questo campionato e, considerando solo le singole stagioni, solamente nel 1967/68 è riuscito a segnare in 15 gare esterne di fila nel massimo campionato (15 su 15 totali in quel campionato a 16 squadre, vinto dai rossoneri). Il Milan è sia la squadra di questa Serie A TIM che ha trovato più conclusioni in seguito a un recupero alto (51) che quella che ha segnato più gol su azioni con almeno 10 passaggi (otto, come l’Inter) – il Cagliari non ha ancora trovato una rete in questo secondo modo. Nessuna squadra ha segnato più del Milan nei 15 minuti iniziali di gara in questo campionato (11 gol, come Lazio ed Hellas Verona), nessuna ha fatto peggio del Cagliari nello stesso intervallo (due reti, come Salernitana e Genoa). João Pedro ha segnato tre gol in 10 sfide contro il Milan nel massimo campionato, ma tutti tra il 2017 e il 2018; nessun gol, infatti, per l’attaccante del Cagliari nelle ultime cinque partite con i rossoneri – il brasiliano ha partecipato a 14 gol in questo campionato (10 reti, quattro assist), il 50% delle reti della propria squadra, percentuale record nella Serie A TIM 2021/22. Zlatan Ibrahimovic ha segnato in tutte le ultime sette partite di Serie A TIM giocate contro il Cagliari (otto reti totali) - l'ultimo giocatore capace di trovare il gol per otto presenze consecutive contro una singola avversaria nel massimo campionato è stato Christian Vieri, contro il Perugia tra il febbraio 1999 e il dicembre 2003 (12 gol in questo arco temporale contro gli umbri).

DOMENICA 20 MARZO 2022

  • ore 12:30 Serie A 30a Giornata: Venezia vs Sampdoria (diretta)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Nicola Sechi
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Ilaria Alesso, Gigi Di Biagio, Sergio Floccari
    Appuntamento nell'orario di pranzo al Penzo, per una partita che potrebbe essere uno snodo fondamentale in chiave salvezza. All'andata regnò l'equilibrio; riuscirà una delle due squadre ad imporsi questa volta? Il Venezia ha vinto soltanto due delle 11 sfide di Serie A TIM contro la Sampdoria, entrambe nel 1962 (2-0 sia a marzo che a dicembre); dopo il pareggio per 1-1 dello scorso dicembre, queste due squadre potrebbero impattare entrambe le partite stagionali di un singolo massimo campionato per la prima volta nella competizione. Venezia e Sampdoria non si affrontano in casa dei lagunari in Serie A TIM dal 29 novembre 1998, gara terminata con un pareggio a reti bianche; l'ultima sconfitta interna dei veneti contro i blucerchiati nella competizione risale al 16 ottobre 1949, in una delle due occasioni in cui hanno incassato almeno sette reti in un match casalingo (3-7). La Sampdoria non perde da sette partite consecutive (4V, 3N) di Serie A TIM contro squadre neopromosse: si tratta per i blucerchiati della striscia più lunga senza sconfitte contro avversarie provenienti dal torneo cadetto nella competizione dal settembre 2015 (11 in quel caso). Tre sconfitte di fila per il Venezia, che non arriva a quattro in Serie A TIM da marzo 2002 (in quel caso, due sotto la guida di Giuseppe Iachini e due di Alfredo Magni). Il Venezia subisce gol da 11 partite interne consecutive; nella sua storia in Serie A TIM, soltanto una volta la squadra veneta ha registrato una striscia più lunga senza clean sheets in casa: 12 tra marzo 1950 e novembre 1961. La Sampdoria è la squadra di questo campionato che attende da più turni il pareggio (10: 2V, 8P); dall'inizio del 2022, Sampdoria (otto) e Venezia (sei) sono le due formazioni che hanno perso più gare nel massimo campionato. La Sampdoria ha perso tutte le ultime cinque trasferte di Serie A TIM, realizzando soltanto una rete nel parziale (nell'1-2 contro l'Udinese il 5 marzo); i blucerchiati non registrano una striscia più lunga di sconfitte nella competizione dal 2009/10: sei con Luigi Delneri in panchina. Il Venezia è (al pari dello Spezia) una delle due squadre che ha concesso più rigori agli avversari in questo campionato (10, di cui nove trasformati includendo quello di Immobile nell’ultimo turno); la Sampdoria di rigori ne ha concessi soltanto due (il Napoli con uno è l’unica squadra che ne conta meno finora). I due nuovi acquisti offensivi del Venezia nella sessione invernale di mercato, Nani (191 minuti giocati) e Jean-Pierre Nsame (128’) non sono riusciti ancora a effettuare alcun tiro nello specchio della porta avversaria in questa Serie A TIM, sommando i loro 319 minuti totali. Antonio Candreva ha preso parte a 15 reti (sette gol, otto assist) in questo campionato e non fa meglio dal 2016/17, quando vestiva la maglia dell'Inter (sei centri e 10 assist); il centrocampista dei blucerchiati guida la Serie A TIM per numero di occasioni create (70) per i compagni di squadra.
     
  • ore 14:30 Serie A 30a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    Moderatore: Luca Farina
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata: Empoli-Hellas Verona (Gabriele Giustiniani), Juventus-Salernitana (Dario Mastroianni)
     
  • ore 15:00 Serie A 30a Giornata: Empoli vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alberto Santi - Commento: Stefan Schwoch
    Bordocampo ed interviste: Francesco Puma
    Tra le mura del Castellani l'Empoli cerca i 3 punti che permetterebbero di avvicinarsi in maniera considerevole alla quota salvezza. Dall'altra parte, l'Hellas di Tudor vuole confermarsi come una delle rivelazioni del campionato. Come finirà?  Nei nove precedenti tra Empoli ed Hellas Verona in Serie A TIM, il bilancio è in perfetto equilibrio grazie a quattro successi per parte e un solo pareggio (0-0, il 6 gennaio 2015). Dopo il successo per 2-1 nella gara d'andata dello scorso novembre, l'Hellas Verona potrebbe vincere entrambe le sfide stagionali di campionato contro l’Empoli per la prima volta, considerando sia la Serie A TIM che la Serie B. L'Empoli è imbattuto in casa contro l'Hellas Verona in Serie A TIM, grazie a tre successi e un pareggio in quattro incroci, e non ha mai subito gol in queste sfide; quella veneta, infatti, è la squadra che i toscani hanno affrontato più volte in gare interne, tenendo sempre la porta inviolata nella competizione. Con la sconfitta contro il Milan sabato scorso, l'Empoli è arrivato a 12 partite consecutive senza successi in Serie A TIM: i toscani non registrano una striscia più lunga senza vittorie nella competizione dal novembre 2003 (14), mentre per trovare una serie di questo tipo all'interno di una singola stagione bisogna tornare al marzo 1999 (15). Dopo lo 0-0 contro il Genoa e lo 0-1 contro il Milan, l'Empoli rischia di restare a secco di gol per tre partite consecutive di Serie A TIM per la prima volta dal marzo 2017, quando sulla panchina toscana sedeva Giovanni Martusciello. L'Hellas Verona subisce gol da 18 trasferte consecutive di Serie A TIM - nella loro storia nella competizione, soltanto due volte i veneti hanno registrato una striscia esterna più lunga senza clean sheet: 22 tra il 1992 e il 1997 e 19 tra il 2000 e il 2001. L'Hellas Verona è la squadra che in questa Serie A TIM ha perso più punti da situazioni di vantaggio: 22, esattamente il doppio di quelli persi dall'Empoli (11); i gialloblu infatti non sono riusciti a mantenere il vantaggio in nove delle 20 gare in cui sono andati sopra nel punteggio nel torneo in corso (5N, 4P). L’Empoli è, al pari della Salernitana, la squadra che ha subito più gol (11) nei primi 15 minuti di partita in questo campionato; sul fronte opposto, nessuna formazione ha realizzato più reti nel quarto d’ora iniziale di gara rispetto all'Hellas Verona di Tudor (11 centri, come Lazio e Milan). La prossima sarà la 100ª partita con la maglia dell'Empoli in tutte le competizioni per Nedim Bajrami; il classe '99 dei toscani è il più giovane centrocampista ad aver già preso parte ad almeno nove reti (sei gol e tre assist) in questo campionato. Gianluca Caprari e Giovanni Simeone sono due dei tre giocatori (insieme a Ciro Immobile) ad avere partecipato a più sequenze su azione terminate con un gol nella Serie A TIM in corso (23 a testa).
     
  • ore 15:00 Serie A 30a Giornata: Juventus vs Salernitana (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento: Dario Marcolin
    Bordocampo ed interviste: Giovanni Barsotti
    Pre (dalle 14:30) e post partita dall'Allianz in Torino: Marco Russo, Alessandro Matri
    All'Allianz Stadium la Juventus, reduce dal turno di Champions contro il Villarreal, attende la Salernitana di Nicola. Il valore delle rose lascia poco spazio alle sorprese, ma i bianconeri potrebbero accusare la stanchezza degli impegni ravvicinati. Riusciranno a conquistare i 3 punti? La Juventus ha subito soltanto un gol in cinque sfide contro la Salernitana in Serie A TIM: quello di Marco Di Vaio, il 2 maggio 1999, che ha regalato ai campani l'unico successo contro la Vecchia Signora nel massimo campionato - completano il quadro tre vittorie dei bianconeri e un pareggio. La Juventus ha vinto entrambe le sfide giocate in casa contro la Salernitana in Serie A TIM, con un punteggio complessivo di 5-0; tra le avversarie contro cui non hanno ancora subito gol nelle gare interne, soltanto contro il Crotone i bianconeri vantano un punteggio complessivo migliore (9-0 in tre incontri). In questa stagione la Juventus ha perso allo Stadium contro l'Empoli (0-1 il 28 agosto); nella sua storia, la squadra bianconera non ha mai incassato due sconfitte interne contro squadre neopromosse nel corso di un singolo massimo campionato italiano. La Juventus è imbattuta da 32 partite di Serie A TIM contro squadre che iniziano la giornata di campionato nelle ultime tre posizioni in classifica (28V, 4N); l'ultima sconfitta risale infatti all'8 maggio 2016: 1-2 contro l'Hellas Verona (ultimo in classifica), in cui per i gialloblù andarono in rete Viviani e Luca Toni, nell'ultima partita della sua carriera. La Juventus è una delle due squadre dei maggiori cinque campionati europei imbattute dall'inizio dello scorso dicembre, insieme al Siviglia; nel parziale la Vecchia Signora ha conquistato più punti di qualsiasi altra squadra di Serie A TIM, 32 in 14 partite (2.3 a partita), dopo averne raccolti 24 nelle prime 15 (1.6). La Salernitana è la squadra di questo campionato che attende da più tempo un clean sheet (20 partite consecutive con almeno un gol subito); in generale, i granata hanno tenuto la porta inviolata soltanto una volta in questa Serie A TIM (1-0 v Genoa, lo scorso 2 ottobre), mentre nei cinque maggiori campionati europei ha fatto peggio solo il Bordeaux (zero). Nessuna squadra ha segnato meno gol della Salernitana nella Serie A TIM 2021/22: 22 reti, due in più di quelle realizzate da Dusan Vlahovic finora (20); dall'altra parte, la Juventus conta 45 marcature nel torneo in corso: meno di qualsiasi altra squadra nella metà alta della classifica e record negativo per i bianconeri a questo punto della stagione dal 2010/11 (43 in quel caso). Dopo essere rimasto a secco di gol nelle sue prime 12 sfide di Serie A TIM contro squadre neopromosse, Dusan Vlahovic ha realizzato 10 reti nelle otto più recenti (inclusa una doppietta contro la Salernitana a dicembre, con la Fiorentina); con un gol, l'attaccante della Juventus eguaglierebbe Adem Ljajic (48 reti) come secondo miglior marcatore serbo nella storia della Serie A TIM, dietro soltanto a Dejan Stankovic (51). Dopo le tre reti segnate tra Spezia e Sampdoria, Álvaro Morata potrebbe trovare il gol in tre partite consecutive per la prima volta in Serie A TIM; l'ultima volta in cui l’attaccante della Juventus ci è riuscito in campionato risale al novembre 2019, quando andò a bersaglio in quattro gare consecutive con la maglia dell'Atletico Madrid. Diego Perotti ha segnato tre reti contro la Juventus in Serie A TIM, proprio le sue ultime tre nella competizione (una il 12 gennaio 2020 e doppietta l'1 agosto dello stesso anno); soltanto tre giocatori nella storia della competizione hanno segnato più reti consecutive contro i bianconeri: Silvio Piola (poker l’8 novembre 1942), Altafini (poker il 12 novembre 1961) e Dante Di Benedetti (cinque tra maggio 1941 e novembre 1942).
     
  • ore 18:00 Serie A 30a Giornata: Roma vs Lazio (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci, Federico Sala, Alessio De Giuseppe
    Pre (dalle 17:15) e post partita dallo stadio Olimpico in Roma: Giorgia Rossi, Riccardo Montolivo, Ciro Ferrara
    L'attesa è finita, una città intera si ferma, è il giorno del Derby della Capitale. Allo Stadio Olimpico sono previsti più di 44mila spettatori per una delle partite più sentite di tutto l'anno. All'andata i biancocelesti vinsero 3-2 con le reti di Milinkovic, Pedro e Felipe Anderson, scatenando così le polemiche del tecnico giallorosso: José Mourinho. Come finirà questa volta? Dopo la vittoria per 3-2 nella gara d'andata, la Lazio potrebbe trovare il successo per due incontri di fila contro la Roma in Serie A TIM per la prima volta dal novembre 2012 (tre di fila in quel caso, a cavallo tra la gestione di Edoardo Reja e quella di Vladimir Petkovic). La Lazio ha vinto due degli ultimi tre Derby di Roma in Serie A TIM (1P): lo stesso numero di successi ottenuti nei precedenti 15; tuttavia, i biancocelesti non hanno trovato i tre punti nelle ultime due sfide contro i giallorossi disputate nel girone di ritorno nel massimo campionato (1N, 1P). La Roma è imbattuta in casa contro la Lazio in Serie A TIM dal 30 aprile 2017 (3-1 biancoceleste con protagonista Keita, autore di una doppietta); da allora, tre successi e un pareggio - i giallorossi potrebbero inoltre tenere la porta inviolata per due Derby interni consecutivi (dopo il 2-0 dello scorso anno) per la prima volta dal 2011 (tre di fila allora). La Roma è imbattuta da otto partite di campionato (4V, 4N) e potrebbe evitare la sconfitta per più gare consecutive all'interno di una singola stagione di Serie A TIM per la prima volta dal maggio 2019 (nelle ultime nove gare del 2018/19, con Claudio Ranieri in panchina). Soltanto la Real Sociedad (7) ha ottenuto più clean sheets della Lazio (6) nei maggiori cinque campionati europei da inizio 2022; i biancocelesti hanno tenuto la porta inviolata in sei delle ultime otto partite, dopo che avevano ottenuto solo due clean sheets nelle prime 21 partite di questa Serie A TIM. Questa sfida vede affrontarsi la squadra che ha la differenza maggiore tra gol ed Expected goals (+13 la Lazio) e quella che, al contrario, ha segnato meno reti rispetto alla qualità dei tiri tentati nel campionato in corso finora (-10 la Roma). Maurizio Sarri potrebbe diventare il primo allenatore della Lazio a vincere i suoi primi due Derby di Roma in Serie A TIM da Sven-Göran Eriksson nel 1997/98, mentre José Mourinho il primo tecnico giallorosso a perdere i suoi primi due da Luis Enrique nel 2011/12. La Lazio è la squadra contro la quale Jordan Veretout ha preso parte a più reti (quattro gol e un assist) in Serie A TIM, tra cui anche la sua unica tripletta nella competizione (18 aprile 2018, con la maglia della Fiorentina); tuttavia, il francese non segna in campionato dallo scorso 26 settembre, proprio dal Derby del girone d'andata. Sergej Milinkovic-Savic è il centrocampista che ha preso parte a più gol in questo campionato - 17 (otto reti, nove assist) – il serbo potrebbe stabilire il record personale di partecipazioni attive da quando milita in Serie A TIM (17 anche nel torneo 2020/21). Ciro Immobile ha segnato quattro reti nel Derby di Roma in Serie A TIM: nella storia della competizione, soltanto due giocatori biancocelesti ne hanno realizzati di più contro i rivali della capitale: Silvio Piola (sei) e Tommaso Rocchi (cinque).
     
  • ore 20:45 Serie A 30a Giornata: Bologna vs Atalanta (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Massimo Donati
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Pre (dalle 20:15) partita dallo stadio Dall'Ara in Bologna: Federica Zille
    L'ultima partita del turno di Serie A è l'incrocio ufficiale numero 121 tra Bologna e Atalanta. Bilancio equilibratissimo tra le due squadre: 43 vittorie per parte e 34 pareggi. L'ultimo vittoria rossoblù risale a due stagioni fa, quando al Dall'Ara le reti di Palacio e Poli garantirono i 3 punti a Mihajlovic. Chi avrà la meglio in quest'occasione? 
    L'Atalanta ha perso soltanto una delle ultime 12 sfide di Serie A TIM contro il Bologna (1-2, il 15 dicembre 2019, grazie alle reti di Palacio e Poli) - completano il parziale nove successi e due pareggi, arrivati proprio nelle tre più recenti. Il Bologna non ha trovato il gol nelle ultime due partite di Serie A TIM contro l'Atalanta e solo una volta nella competizione i rossoblù hanno registrato una striscia più lunga senza reti contro la Dea: quattro tra il 1973 e il 1978. Il bilancio nelle ultime tre sfide al Dall'Ara tra Bologna e Atalanta è in equilibrio con un successo per parte e un pareggio; i rossoblù hanno trovato il gol in ciascuna di queste partite e non infilano una serie più lunga in casa contro la Dea da quella di nove incontri consecutivi a cavallo tra gli anni '60 e '70. Il Bologna è reduce da due partite consecutive in cui non ha trovato la rete in Serie A TIM (v Torino e Fiorentina); i rossoblù non ne registrano tre di fila senza reti nella competizione dal dicembre 2018, quando alla guida del club c'era Filippo Inzaghi. L'Atalanta non segna da tre trasferte di Serie A TIM e non arriva a quattro di fila in campionato da novembre 2015 (nella gestione Edoardo Reja); più in generale, Atalanta e Bologna non hanno trovato il gol in cinque partite di Serie A TIM dall'inizio del 2022: soltanto il Genoa ne conta di più (sette) nel periodo. Da una parte, l'Atalanta è la squadra che ha segnato meno gol sugli sviluppi di calcio d'angolo nella Serie A TIM in corso (uno, Palomino contro il Cagliari il 6 febbraio); dall'altra, il Bologna è la formazione che ne ha subiti meno dalla stessa situazione di gioco (uno, Skriniar dell'Inter il 18 settembre scorso). Gian Piero Gasperini è l'allenatore che Sinisa Mihajlovic ha affrontato più volte (18) da allenatore in Serie A TIM: contro l'attuale tecnico della Dea ha ottenuto cinque successi (contro nessuno ne conta di più), ma soltanto uno nei nove incroci più recenti (Bologna-Atalanta 2-1 del 15 dicembre 2019). Marko Arnautovic ha segnato gli ultimi tre gol del Bologna in Serie A TIM; l'ultimo giocatore ad avere realizzato quattro reti di fila per i rossoblù nella competizione è stato Marco Di Vaio, tra ottobre e novembre 2008, mentre l'ultimo straniero a riuscirci Harald Nielsen (cinque nel dicembre 1963). Riccardo Orsolini e Musa Barrow hanno entrambi esordito in Serie A TIM con la maglia dell'Atalanta, entrambi nella stagione 2017/18; questi due ex della partita sono due dei tre giocatori del Bologna che hanno preso parte a più reti nel campionato in corso (nove per il gambiano, sei per l'italiano), alle spalle soltanto di Arnautovic (10). Il Bologna è la squadra contro cui Luis Muriel ha giocato più minuti (938) in Serie A TIM, prendendo parte a ben nove gol (uno ogni 104’ di media); tuttavia, il colombiano non segna da cinque partite nel massimo campionato, e non registra una striscia più lunga senza reti dalle 11 gare giocate tra marzo e maggio 2019 (le sue ultime in maglia Fiorentina, prima del passaggio alla Dea).
     
  • ore 22:45 Studio - Sunday Night Square (diretta)
    Conduce: Marco Cattaneo - In studio: Marco Parolo, Andrea  Barzagli, Angelo Carotenuto
    Non perdere l'appuntamento con il nuovo show serale condotto da Marco Cattaneo. Ogni domenica, direttamente dalla nostra Square, il meglio di tutto il weekend si ritrova qui. 

 ____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

Abbonati entro il 21/3 al prezzo speciale 14,99€ al mese anziché 29,99€ al mese per i primi 3 mesi.

.

Ultimi Palinsesti