Notte d'Argento su IRIS, maratona dedicata al maestro del brivido

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

D
Digitale Terrestre
  domenica, 17 aprile 2011
 06:00

Notte d'Argento su IRIS, maratona dedicata al maestro del brividoNoto in tutto il mondo con l'appellativo di Master of Horror, Dario Argento è il protagonista di una retrospettiva culto che Iris, il canale free del Dtt Mediaset diretto da Miriam Pisani, propone per domenica 17 aprile 2011, dalle ore 21.00 sino a notte fonda.

Notte d'Argento, vede di scena quattro tra le migliori pellicole mai realizzate dal regista romano: Non ho sonno, Profondo rosso, Il cartaio e La sindrome di Stendhal.

In prima serata è previsto Non ho sonno (del 2001), un thriller interamente girato a Torino, candidato a due Nastri d'Argento per il Miglior montaggio e la Miglior colonna sonora (affidata ai Goblin). Qui il protagonista, Giacomo Gallo (Stefano Dionisi), è un giovane costretto ad assistere all'omicidio della madre. Dopo quasi 20 anni, nuovi omicidi attribuiti ad un serial killer denominato "il nano", lo riportano sulle tracce del delitto materno mai risolto...

A seguire è la volta del capolavoro Profondo Rosso (del 1975). La pellicola, ambientata a Roma (anche se le riprese furono realizzate, oltre che nella Capitale, anche a Torino e a Perugia), racconta la storia di Marc Daly (David Hemmings), un giovane pianista che assiste involontariamente all'assassinio di una parapsicologa senza però riuscire a vedere il volto dell'omicida, protetto da un lungo impermeabile nero. Per scoprire l'identità del killer, mentre le persone con cui entra in contatto iniziano ad essere assassinate una dopo l'altra nei modi più atroci, Daly finirà per mettere in pericolo anche la propria vita...

All'1.30 tocca al thriller Il cartaio (del 2004). Precursore di una moda che ora vede spopolare il poker online, il film ruota attorno ad una poliziotta (Stefania Rocca), costretta a giocare via computer contro un sadico assassino che, ad ogni mossa sbagliata, mutila via webcam delle giovani ragazze da lui rapite. Dei delitti sarà incriminato Remo (Silvio Muccino)...

Chiude la maratona, l'horror psicologico La sindrome di Stendhal (del 1996), musicato dal premio Oscar Ennio Morricone. La protagonista è Anna (Asia Argento), una giovane poliziotta cui viene chiesto di indagare su un omicida seriale. Ma anche lei finirà vittima del serial killer e...

LA BIOGRAFIA:


Dario Argento (7 settembre 1940) è uno dei registi italiani più noti ed apprezzati all'estero. In Francia, Giappone e Stati Uniti viene solitamente chiamato maestro del brivido. Argento ha infatti dedicato la maggior parte della sua produzione filmica a thriller e horror: l'aspetto che più lo distingue da altri autori è il linguaggio interpretativo della morte, da alcuni accostato a quello di Alfred Hitchcock e dei fautori della Nouvelle Vague.

Ultimi Video

Palinsesti TV