Per le frequenze tv sarà una vera e propria asta low cost

News inserita da:

Fonte: MF-Dow Jones

D
Digitale Terrestre
  venerdì, 09 marzo 2012
 12:36

Il governo sarebbe pronto a un compromesso al ribasso per chiudere la partita delle frequenze tv. Allo studio ci sarebbe dunque una vera e propria asta low cost.

In questi giorni, scrive MF, a Via Veneto gli esperti hanno riletto piu' volte il report di Mediobanca in cui si sostiene che una vendita delle frequenze televisive potrebbe portare nelle casse dello Stato un miliardo di euro, a fronte dei 4 incassati dalla cessione alle societa' telefoniche delle bande di 800 MegaHertz. Queste valutazioni vengono considerate pero' 'molto ottimistiche'; piu' facile che l'esborso finale sia di poche decine di milioni di euro, considerando che nel 2015 proprio la Ue rimettera' mano all'intero sistema delle frequenze con una rimappatura completa.

A questo elemento si va aggiungendo poi proprio la possibilita' che l'esecutivo metta a gara anche un multiplex per le aziende di tlc che nei prossimi anni (soprattutto con l'avvento dei nuovi tablet, come l'iPad-3) avranno ancora bisogno di spettro per far viaggiare ogni giorno decine di milioni di dati. La soluzione finale sarebbe quindi ecumenica: ridurre drasticamente la base d'asta, per venire incontro anche alle richieste di ieri in Parlamento del presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, e non mollare sulla riorganizzazione della procedura, cavallo di battaglia di buona parte del Pd e dell'Idv

Ultimi Palinsesti