Confindustria Radio Televisioni: «TV pronte a stop MPEG-2. Ultimo giorno il 20 dicembre»

Confindustria Radio Televisioni: «TV pronte a stop MPEG-2. Ultimo giorno il 20 dicembre»

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

D
Digitale Terrestre
  venerdì, 07 ottobre 2022
 12:40

Confindustria Radio Televisioni: «TV pronte a stop MPEG-2. Ultimo giorno il 20 dicembre»I broadcaster associati in Confindustria Radio Televisioni hanno convenuto di avviare le operazioni per la completa dismissione della codifica MPEG-2 in data 20 dicembre. Dal giorno successivo in ogni caso sulla tv digitale terrestre le trasmissioni saranno solo in Mpeg4.

Come è noto, il percorso alla Nuova TV Digitale, che ha visto il rilascio della banda 700 MHz al 30 giugno 2022, non si è ancora completato per quanto riguarda l’evoluzione tecnologica dei ricevitori idonei nelle case dei cittadini utenti.

La fissazione di una data comune consente di programmare una adeguata campagna di comunicazione, anche istituzionale, indirizzata in particolare verso le fasce di popolazione più deboli che ancora non hanno provveduto alla sostituzione dei ricevitori obsoleti più vecchi. Un’attenzione particolare è rivolta agli anziani a cui è stata destinata l’operazione “decoder a casa”. Questa agevolazione deve essere adeguatamente comunicata a livello istituzionale e valorizzata per l’importante valore sociale che rappresenta.

I broadcaster dal canto loro avvieranno anche una propria campagna di comunicazione per informare la popolazione della data di completa dismissione dell’MPEG-2, nel cui ambito verranno anche avviati i cosiddetti “sottopancia” informativi sui programmi trasmessi ancora con questa tecnologia.

È tuttavia importante che le Istituzioni competenti convengano sia sulla data di completa dismissione della codifica MPEG-2, sia sul piano di comunicazione ai cittadini e alle altre imprese di sistema coinvolte nel processo (come i produttori di apparati e rivenditori). Ciascuno, insomma, imprese e istituzioni, deve fare la sua parte, sempre con l’obiettivo di non lasciare nessuno indietro.

Come previsto dal Decreto Aiuti bis, convertito in legge dal Parlamento il 21 settembre 2022, i cittadini interessati potranno richiedere un bonus di importo massimo fino 50 euro per l’acquisto di apparati satellitari. L’ agevolazione sarà erogata sotto forma di sconto soltanto per gli acquisti di decoder satellitari o di TV con decoder satellitare incorporato, mentre per l’acquisto di apparati compatibili con il nuovo digitale terrestre il Bonus resta di un importo massimo di 30 euro

Ultimi Palinsesti