Tv locali, in linee guida contributi pubblici tetto a televendite e maghi

Tv locali, in linee guida contributi pubblici tetto a televendite e maghi

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

E
Economia
  martedì, 10 maggio 2016
 22:02

Tv locali, in linee guida contributi pubblici tetto a televendite e maghiUna nuova selezione per assegnare i contributi pubblici a sostegno delle emittenti locali che privilegi la  qualita' dell'offerta oltre al numero dei dipendenti occupati. È quanto emerge dalle  linee guida per il nuovo Regolamento per la ripartizione delle risorse che il Mise  pone a consultazione pubblica e che contengono anche, a quanto apprende l'Adnkronos, un tetto alle televendite che non devono 'ingolfare' il palinsesto. Televendite e  programmi incentrati su 'maghi' non devono superare il 10% della programmazione.  Tutti nella direzione di un'offerta di qualita' i criteri di ammissione per le emittenti: sono ammesse ad usufruire dei contributi quelle che abbiano un numero  minimo di dipendenti - compresi i giornalisti - a tempo indeterminato e determinato,  definito annualmente nel bando, per ogni regione, in base alla numerosita' della relativa popolazione.

Quest'ultima e' suddivisa in base a scaglioni che tengono  appunto conto dell'ampiezza del territorio considerato (dalla regione con piu' di 5 milioni di abitanti a quella fino a 500mila). C'e' anche il numero minimo dei giornalisti che sara' «l'l'x% del totale dei dipendenti». Sono inoltre ammesse a  usufruire dei fondi pubblici le emittenti che nei propri palinsesti (secondo quanto  depositato al Ministero in sede di autorizzazione e in successive variazioni), non abbiano piu' del 10% di programmi di televendite, di giochi e di cartomanzia nelle  fasce orarie tra le 7 e le 23.

Sono poi vari i criteri per i punteggi da assegnare alle emittenti: tra di essi: numero medio di dipendenti occupati nel biennio precedente con contratti a tempo indeterminato e a tempo determinato, risultanti dalla presentazione del riepilogo delle posizioni iscritte presso l'Inps e secondo quanto stabilito nel bando annuale (sono esclusi dal calcolo i lavoratori part-time  con orario di lavoro inferiore al 50% e quelli con contratto di apprendistato);  numero medio di giornalisti occupati nel biennio precedente iscritti al relativo Albo  o pubblicisti, secondo quanto stabilito nel bando annuale; con riferimento ai soli  fornitori di contenuti televisivi, indici di ascolto medio ponderati con il numero dei contatti, secondo le rilevazioni fornite da Auditel relativamente all'anno precedente al bando.

Ultimi Video

Palinsesti TV