Vivendi: Agcom riceve modifiche e integrazioni su piano quote Mediaset

Vivendi: Agcom riceve modifiche e integrazioni su piano quote Mediaset

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

E
Economia
  martedì, 01 agosto 2017
 22:40

Vivendi: Agcom riceve modifiche e integrazioni su piano quote Mediaset L’Autorità ha ricevuto ieri 31 luglio 2017 una comunicazione da parte della società Vivendi S.A. volta ad integrare e modificare parzialmente il piano di ottemperanza alla Delibera n. 178/17/CONS presentato da Vivendi S.A. in data 19 giugno 2017, finalizzato ad eliminare la posizione di influenza notevole in Mediaset SpA. In attesa di nuove interlocuzioni, che si rendono necessarie, tra gli uffici competenti e la società Vivendi S.A. al fine di dettagliare le modalità attraverso cui la suddetta società intenda rimuovere strutturalmente la posizione vietata, l’Autorità ricorda che, in caso di inottemperanza all’ordine impartito con la citata Delibera, trovano applicazione le previsioni di cui all’articolo 1, comma 31 della legge 31 luglio 1997 n.249.

Saranno quindi necessari ulteriori approfondimenti da parte di Vivendi al piano presentato all'Agcom e che prevedeva, in sostanza, la sterilizzazione sotto il 10% dei diritti di voto in Mediaset. A quanto si apprende, il piano non è completamente aderente alle richieste e alle indicazioni dell'Autorità che, quindi, chiede al gruppo francese di proseguire con l'interlocuzione con l'obiettivo di arrivare ad uno schema che possa ricevere il disco verde da via Isonzo. Vivendi ha risposto lo scorso 19 giugno all'ingiunzione contenuta nella delibera formulata il 18 aprile dall'Agcom che aveva ordinato a Vivendi di scendere nell'azionariato di Telecom Italia o di Mediaset: con la contemporanea presenza del gruppo nelle due società, secondo l'Autorità, venivano violati i tetti indicati dalla legge. A Vivendi fanno capo il 28,8% delle azioni e il 29,9% dei diritti di voto di Cologno. Il gruppo capitanato da Vincent Bollorè è anche azionista di controllo di Telecom Italia dove è presente con il 24% circa del capitale. Il ceo di Vivendi, Arnaud De Puyfontaine, è presidente esecutivo del gruppo telefonico e ha assunto l'incarico ad interim di ad dopo l'uscita di Flavio Cattaneo. Vivendi ha risposto a giugno all'Agcom ma nello stesso tempo ha fatto ricorso al Tar contro la delibera dell'Autorità.

Ultimi Palinsesti