Digital divide, siglato un accordo tra Regione Piemonte ed Eutelsat

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com. stampa)

S
Satellite / Estero
  martedì, 08 luglio 2008
 00:00
Regione Piemonte ed Eutelsat firmano oggi un protocollo d’intesa sulla banda larga multicanale territoriale per il superamento del cosiddetto “divario digitale”.
 
Eutelsat è uno dei tre maggiori operatori satellitari al mondo. I satelliti della flotta Eutelsat sono - in termini di economicità, rapidità di messa in opera e copertura geografica - tra i mezzi più efficaci di lotta all’abbattimento del divario digitale.
Eutelsat ha lanciato nell’ultimo trimestre 2007 un servizio satellitare di nuova generazione, denominato Tooway™, per offrire agli utenti domestici l’accesso a Internet a banda larga in maniera rapida e flessibile. Sarà sufficiente un modem e un’antenna parabolica Tooway – con dimensioni analoghe a quelle di una comune antenna per tv satellitare – per disporre di una connessione Internet veloce e per ridurre sensibilmente i costi rispetto agli attuali servizi satellitari rivolti alle imprese. Tooway™ è fornito grazie alla capacità di trasmissione garantite dal satellite HOT BIRD™ 6 di Eutelsat. Le infrastrutture necessarie sono già operative presso SkyPark, il teleporto torinese di Skylogic.
 
La firma del protocollo d’intesa impegna Eutelsat a individuare, entro il 31 ottobre 2008, un distributore del servizio Tooway™ attivo su tutto il territorio piemontese.
 
A complemento delle iniziative già in corso per fornire soluzioni ADSL, wireless terrestre e per garantire la copertura di tutti i 1.206 comuni, il Piemonte ha individuato e riconosciuto la tecnologia satellitare come soluzione valida per una copertura completa del territorio al servizio sia del cittadino sia delle imprese.
 
Accettando l’accordo, quindi, la Regione Piemonte garantisce l’accesso alle infrastrutture realizzate (o in via di realizzazione) nell’ambito del Programma WI-PIE, attraverso il quale, e grazie alla collaborazione con CSI-Piemonte, TOP-IX, CSP e IRES Piemonte, si è impegnata ad abbattere entro il 2008 il digital divide sul proprio territorio, assicurando connessioni a banda larga a tutti i suoi cittadini.
 
Inoltre, il protocollo sancisce la volontà di Regione Piemonte e di Eutelsat a collaborare anche sul tema della Televisione Digitale Terrestre per estenderne la fruizione a tutto il territorio, beneficiando di tecnologie satellitare. Il Piemonte intende infatti candidarsi come soggetto all'avanguardia in tutti i processi tecnologici correlati con l’evoluzione e integrazione dei sistemi digitali. In particolare, Regione ed Eutelsat si impegnano a sviluppare, in accordo e sinergia con i centri e gli organismi di ricerca piemontesi, attività di carattere sperimentale a forte connotazione innovativa per lo sviluppo di nuovi servizi.
 
«I servizi di accesso alla banda larga - ha dichiarato l’assessore alle Politiche per l’Innovazione della Regione Piemonte, Andrea Bairati - rappresentano oggi un elemento essenziale non solo per la competitività dei territori, ma anche per la qualità della vita dei cittadini. Grazie alle azioni condotte con il Programma WI-PIE circa 1.100 Comuni piemontesi (corrispondenti a più del 99% di famiglie e imprese) risulteranno coperti entro la fine del 2008 da soluzioni di accesso ad Internet always-on (xDSL o basate su tecnologie wireless). Le tecnologie satellitari ci permettono di completare il programma di copertura totale del territorio regionale, risolvendo i problemi posti dalla difficoltà di portare infrastrutture di rete in aree scarsamente popolate o di difficile accessibilità».
 
«Siamo particolarmente contenti di questo accordo e ci congratuliamo con il Piemonte, che dimostra come ancora una volta il satellite sia un elemento fondamentale per il superamento del digital divide in complemento agli altri sistemi terrestri – ha affermato Giuliano Berretta, CEO di Eutelsat -. A questo proposito la Regione Piemonte ha già dimostrato in passato interesse per l’uso del satellite, indicendo nel 2005 un appalto internazionale per fornire la larga banda a tutte le pubbliche amministrazioni locali nei territori delle Comunità Montane piemontesi. Un bando aggiudicato a Skylogic, società del gruppo Eutelsat, e COLT.  Il servizio è stato successivamente esteso ai rifugi alpini. La collaborazione tra Eutelsat e La Regione Piemonte permetterà a quest’ultima di essere la prima regione in Italia a passare al full digital e ci auguriamo che questo esempio sia seguito anche da altre Regioni».

Ultimi Video

Palinsesti TV