Gran Bretagna, per l'Alta Corte non è reato l'uso delle schede straniere

News inserita da:

Fonte: repubblica.it

S
Satellite / Estero
  venerdì, 24 febbraio 2012
 16:24

Karen MurphyTrasmettere in un luogo pubblico partite della Premier League con una scheda televisiva straniera non è reato. Ora Karen Murphy ha vinto anche la causa davanti all'Alta Corte di Londra.

Il suo pub, il 'Red White and Blue', usava una scheda greca da 800 sterline all'anno - e non le 700 al mese applicate da Sky - per trasmettere le partite della Premier League. Dopo aver ricevuto una multa da 8mila sterline, la Murphy ha battagliato fino alla Corte di giustizia Ue.

Che le diede ragione nell'ottobre del 2011. Adesso è arrivato anche l'ok dell'Alta Corte di Londra. Il caso potrebbe ora scatenare una revisione del procedimento di vendita dei diritti TV del calcio. Su questo punto, però, uno dei giudici ha espressamente precisato che le complesse questioni legali legate, in generale, alla trasmissione delle partite dovranno essere decise "più avanti".

Intanto, però, lo stratagemma escogitato dalla Murphy è passato.

Ultimi Palinsesti