Vivendi: Bernestein, pay-tv Italia target ok ma Africa soluzione ideale

News inserita da:

Fonte: RadioCor

S
Satellite / Estero
  mercoledì, 22 aprile 2015
 23:41

Vivendi: Bernestein, pay-tv Italia target ok ma Africa soluzione idealeCosa farà Vivendi dei 15 miliardi di euro di cash che si ritroverà dopo le cessioni, che con l'effetto leva potrebbero salire a 20-25 miliardi? Se lo chiede anche la società di ricerca e brokeraggio Bernstein, che passa in rassegna i possibili target di acquisizione per il gruppo francese che ha Vincent Bolloré come presidente e primo azionista con il 14,5%. 

Proprio il recente aumento della quota, secondo Bernstein potrebbe essere l'indizio della volontà di Bolloré di fare una transazione in tempi brevi. Gli analisti Usa, pur ritenendo interessanti le opzioni di un deal in Italia che coinvolga Mediaset Premium, Sky e/o Telecom Italia, puntano i riflettori sull'Africa dove Bolloré è già una potenza, indicando quale candidato ideale per un'acquisizione la pay tv Multichoice.

Andando per ordine, tra le tante ipotesi circolate sui possibili obiettivi di Vivendi, Bernestein trova che la combinazione con Mediaset Premium e Sky Italia sia «forse la più interessante e plausibile», considerando che il mercato italiano è troppo piccolo per avere due operatori nella pay tv. Bolloré «potrebbe essere una faccia più amichevole per avere colloqui costruttivi con Mediaset Premium e Sky potrebbe uscire da un mercato particolarmente difficile». Un'altra soluzione sarebbe una fusione di Telecom Italia, di cui Vivendi sarà presto primo azionista con l'8,3%, con Mediaset Premium oppure con Sky Italia oppure addirittura un 'Trifecta' ovvero un'aggregazione a tre che sarebbe tuttavia «piuttosto delicata e difficile».

Scartate varie altre opzioni europee, Bernstein sottolinea che «una soluzione africana» sarebbe la vera opportunità per Vivendi, considerando le sinergie di cui beneficerebbe Canal Plus Africa e l'attesa crescita della popolazione e del Pil del continente, dove Bolloré ha una lunga storia di successo (il suo gruppo è presente con la logistica in 55 Paesi con ricavi per 2,5 miliardi di euro).

La «candidata ideale» sarebbe Multichoice, controllata dalla sudafricana Naspers, che ha 8,4 milioni di abbonati, ricavi per 3 miliardi di euro e un ebitda di 844 milioni. Ammesso che Naspers voglia vendere, con un embedded value di 11-15 miliardi, tuttavia, un deal di questo tipo consumerebbe la maggior parte del cash di Vivendi.

Ultimi Palinsesti