«The Wrestler», su Sky Sport Uno film estremo sulla performance agonistica

«The Wrestler», su Sky Sport Uno film estremo sulla performance agonistica

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  mercoledì, 20 maggio 2020
 11:20

«The Wrestler», su Sky Sport Uno film estremo sulla performance agonisticaIl mercoledì su Sky Sport Uno, lo sport diventa cinema. Continua il ciclo dei grandi film che hanno portato atleti e sport sul grande schermo. Narrazioni di vite private e sportive, spesso tormentate e mai banali, che hanno ispirato i registi di tutto il mondo diventando pellicole straordinarie da red carpet.

Quarto appuntamento con “The Wrestler” (2008, da Darren Aronofsky), interpretato da Mickey Rourke. Alla fine degli anni ottanta, il wrestler Randy “The Ram” Robinson è un eroe del pro wrestling all’apice della carriera. L’incontro con il rivale Ayatollah, sconfitto il 6 aprile 1989, rimarrà nella storia dello spettacolo dello sport. Venti anni dopo, “l’ariete” porta sul corpo i segni della lotta. Appesantito e decaduto lavora presso un grande magazzino, tornando sul ring nel weekend per la gioia dei pochi fan rimasti.

"Il wrestling è una disciplina maledetta. Con la gioventù e la prestanza atletica ti senti in cima al mondo. Al sopraggiungere della vecchiaia, per quegli stessi fan che ti adoravano diventi un bidone, un vuoto a perdere. Un relitto di un'epoca antica". Spiega Michele Posa, una delle voci del wrestling di Sky Sport. "Ed è questo il dramma, perché ti senti vivo soltanto quando indossi i panni del tuo alter ego e il resto perde di sapore. Sbiadisce la famiglia, spariscono i buoni propositi, la casa reale, la patria del cuore, l'heimat, altro non è che quel ring, quel boato, quel tuffo dal paletto che sa ancora infiammare gli spalti.  La fragilità dell'uomo trasfigurata dall'invincibile impulso all'arte, anche se quest'ultimo dovesse risultarti fatale. Il film The Wrestler riesce a comunicare questo, e molto di più, attraverso immagini senza compromessi, portandoti là dove l'unica realtà desiderata è un mondo di dolorosa fantasia che oscura una fredda quotidianità che tutto inghiotte in una banalità grigia.

“Dicono che il wrestling sia tutta scena” chiede Marisa Tomei a Mickey Rourke in una scena del film. Lui per tutta risposta le mostra le cicatrici (di scena) sul suo corpo “maciullato” dalla vita (vero). Sono loro due i fari illuminanti di un film travolgente sul wrestling, sulla vita e sulla passione per uno sport-spettacolo che fagocita tutto il resto, come ha ben spiegato Michele Posa nel suo commento. Un film sul quale è stato scritto tutto ma che contiene anche molti retroscena autentici legati allo sport di cui parla. A cominciare dal fatto che tutte le scene di wrestling sono state girate in veri e propri eventi di wrestling di fronte ad un pubblico reale.

La scena clou con la rivincita tra Randy "The Ram" Robinson e The Ayatollah è stata registrata in due eventi del Ring of Honor il 14 e 15 marzo 2008. Numerosi lottatori del Ring of Honor hanno anche cameo nel film. Il 9 febbraio 2008, durante il normale evento di febbraio di Combat Zone Wrestling, si sono svolte altre riprese del film nella New Alhambra Arena con la presenza di molti ex allievi della CZW, insieme a Dylan Keith Summers (a.k.a. "Necro Butcher")

Il regista Darren Aronofsky ha rivelato che Mickey Rourke è stata la sua prima scelta, anche se la produzione voleva Nicolas Cage. Aronofsky ha combattuto per avere Rourke e alla fine ha vinto. Ma a causa della sua natura irregolare dell’attore il finanziamento previsto per il film è stato revocato e il budget ridotto. Lo stesso Rourke inizialmente era riluttante a recitare nel film perché non era un fan della sceneggiatura e non gli piaceva il wrestling. Tuttavia, dopo che Aronofsky gli ha permesso di riscrivere gran parte dei suoi dialoghi, Rourke ha accettato.

"The Wrestler", in onda stasera alle 21 su Sky Sport Uno e giovedì 21 maggio alle 18.45, è stato proiettato alla Mostra del cinema di Venezia appena due giorni dopo la conclusione del montaggio e ha vinto il Leone d’oro come miglior film. Mickey Rourke sarebbe stato il migliore attore designato ma una vecchia regola del festival proibisce che un film possa vincere entrambi i premi. Perciò Rourke si è felicemente accontentato di essere finalmente la star di un film vincitore di premi e lui stesso un “vincitore morale”. Rourke ha ricevuto le sue prime nomination agli Oscar e ai Golden Globe per questo film.

La gloria è stata superiore al guadagno. L’attore è stato pagato centomila dollari per il ruolo e ha chiesto di ricevere parte di quel salario in contanti in un sacchetto di carta marrone.

Il videogioco a cui Randy gioca con il suo piccolo vicino è stato creato appositamente per il film, poi sviluppato completamente, ma nel film gli effetti sonori provengono dal gioco Pac Man di Atari. Visivamente il gioco presenta una grafica simile al gioco Nintendo WWF WrestleMania (1989) originale.

La scena in cui un fan consegna a "The Ram" la protesi della sua gamba per colpire il suo avversario si basa su un evento reale di uno incontro ECW in cui un fan ha ripetutamente urlato "usa la mia gamba" e alla fine ha lanciato la sua protesi a Tommy Dreamer, che a sua volta l'ha usato sul suo avversario. Secondo quanto riferito, il film ha commosso così tanto il wrestler Roddy Piper che è scoppiato in lacrime dopo una proiezione. Le vecchie foto di wrestling di The Ram nel suo periodo di massimo splendore sono in realtà le foto dell'ex wrestler Larry Pfohl (a.k.a. “Lex Luger”). Scott Siegel, l'attore che ha interpretato un rivenditore di steroidi nel film, è stato arrestato pochi mesi dopo l'uscita del film per possesso di steroidi e aggressione a funzionari federali.

Afa Anoai ("The Wild Samoan"), Hall of Famer del World Wrestling Entertainment, ha formato Mickey Rourke e ha coreografato le partite. Sua figlia, Vale Anoai, ha avuto il piccolo ruolo di farmacista nel film. Ernest Miller, che interpreta Ayatollah, era lui stesso un wrestler professionista. Conosciuto come Ernest "The Cat" Miller, ha lottato nel World Championship Wrestling dal 1997 fino a quando la società non ha chiuso nel 2001 e successivamente in World Wrestling Entertainment.Randy "The Ram" Robinson condivide le caratteristiche delle due più grandi icone di wrestling degli anni '80: Hulk Hogan e Randy 'Macho Man' Savage (Randy Savage). L'aspetto di The Ram, con i lunghi capelli biondi, il fisico eccezionale e l'uso di steroidi, è ovviamente Hoganesque, mentre il "Ram Jam" (un doppio avambraccio volante che spezza la corda superiore) è ispirato al "Flying Elbow" di Savage. La sfida di Ram ad Ayatollah si ispira a quella di Hogan a Khosrow Vaziri (alias "The Iron Sheik") che lo rese un venerabile superstar e il volto del wrestling degli anni '80 e dei primi anni '90. Il film e la prova di Mickey Rourke come attore protagonista sono stati celebrati dalla società di wrestling più famosa al mondo, World Wrestling Entertainment (WWE, precedentemente nota come World Wrestling Federation o WWF). Al 25 ° anniversario di WrestleMania (2009), Rourke stesso è stato ospite all'evento (ovviamente non come lottatore).

Il ciclo di film proseguirà il 27 maggio con “Best” (2000, Mary McGuckian) con John Lynch nei panni di Geoge Best; il 3 giugno “Tonya” (2017, Craig Gillespie), incentrato sulla vita della pattinatrice Tonya Harding interpretata da Margot Robbie.


#SkyIoRestoACasa - Fino al 30/4 due nuovi canali cinema senza costi (anche sul DTT)Proseguono le iniziative Sky per l’emergenza Covid-19. Per contrastare il diffondersi del Coronavirus siamo chiamati a stare ancora a casa, e Sky vuole continuare ad essere vicina ai suoi abbonati in questo momento di difficoltà.

SKY PRIMAFILA PREMIERE - Per poter dare la possibilità di vedere nuovi film inediti, Sky lancia il servizio Sky Primafila Premiere che permetterà a tutti i clienti Sky satellite e fibra di noleggiare alcuni dei film più attesi della stagione, che sarebbero dovuti uscire in sala.

Nasce PrimaFila Premiere, film più attesi in sala arrivano in noleggio digitale su Sky«Sky ha sempre collaborato con il mondo del cinema non facendo mai mancare il proprio sostegno. E in un momento particolare come questo vogliamo farlo ancora di più», commenta Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming di Sky Italia. «Per questo motivo, ci mettiamo a disposizione dei nostri partner per proporre quei film già pronti che non possono purtroppo andare in sala come previsto. Lo facciamo nella convinzione che il passaggio in sala resti fondamentale per il mercato, ma in questo momento è ancora più importante tenere in contatto il pubblico appassionato con il cinema, anche a casa. Resta l’auspicio di tornare presto a vivere il cinema, innanzitutto, di nuovo sul grande schermo»

 Su Sky Q arriva l’app YouTube KidsYOUTUBE KIDS - Sky Q continua la sua evoluzione e arricchisce ancora di più l'esperienza di visione confermando il costante impegno per i più piccoli. Arriva su Sky Q l’app per bambini di YouTube. Oltre ai contenuti educational e di svago già disponibili sui canali per ragazzi inclusi nell’offerta Sky, i bimbi possono infatti trovare su Sky Q anche l'app pensata da YouTube proprio per loro, un ambiente grazie al quale possono esplorare una vastissima selezione di video adatti alle famiglie, in modo semplice e divertente. YouTube Kids offre molteplici opzioni che possano aiutare i genitori ad avere il controllo sull'esperienza di fruizione dei propri figli e permette un'esperienza personalizzata, grazie alla possibilità di creare dei profili per ogni bambino a seconda della fascia d'età, ognuno con le proprie preferenze di contenuto.

È sempre alta l'attenzione di Sky per i bambini, e Sky Q si conferma lo strumento ideale per vivere la TV con tutta la famiglia. Solo un anno fa è stata introdotta su Sky Q anche la Modalità bambini per i contenuti inclusi nell’offerta Sky, una funzionalità - attivabile dal genitore - grazie alla quale i piccoli possono navigare liberamente nell’area a loro dedicata e scegliere i programmi preferiti in sicurezza. Senza dimenticare che Sky è da sempre vicina a genitori e figli garantendo loro numerosi contenuti di qualità, oltre al Parental Control per proteggere l’esperienza di visione di bimbi e ragazzi.

Con l’arrivo anche dell’app YouTube Kids, Sky Q diventa ancora di più un punto di riferimento per i bambini davanti alla TV, per un’ampia scelta di contenuti di Sky e di YouTube, tutto in un unico posto e con gli strumenti di protezione per i bambini rispettivamente di Sky e YouTube.

PROGRAMMAZIONE SKY APERTA - Daremo la possibilità a tutti gli abbonati via fibra e satellite di vedere eccezionalmente e senza costi aggiuntivi anche i contenuti che non fanno parte dell’offerta che hanno sottoscritto.Se non hai il pacchetto Sky Famiglia, fino al 31 maggio puoi vedere i canali per bambini e ragazzi con contenuti divertenti ed educativi con idee di attività originali per trascorrere insieme il tempo in casa.Se non hai il pacchetto Sky Sport, fino al 31 maggio potrai vedere i canali Sky Sport sia per rimanere informato sulle notizie sportive con Sky Sport 24, sia per rivivere in questi giorni le più grandi imprese sportive degli ultimi anni e rivedere le produzioni originali di Sky Sport come Buffa Racconta e Sky Sport Quiz. Tutto questo senza fare nulla: la visione è già attiva e terminerà automaticamente senza alcun costo aggiuntivo

SKY SPORT ECUP - Sky Sport eCup è il torneo di FIFA 20 nato in collaborazione con eSports Academy. Una gara composta da 8 round di qualificazione che porteranno i vincitori ad un torneo finale, trasmesso su Sky Sport e commentato dalle voci dei nostri telecronisti. Il vincitore sarà invitato presso la sede Sky e avrà l’occasione di partecipare ad uno Studio Sky Sport. Scopri di più su sport.sky.it/esports.

#SkyIoRestoACasa - Tutte le iniziative attive per emergenza CoronavirusUna programmazione unica, dedicata all’Italia su skyarte.it - Per essere ancora più vicina al Paese in questi momenti difficili in cui è fondamentale stare a casa per contrastare il diffondersi del coronavirus, Sky propone a tutti il meglio delle grandi produzioni di Sky Arte sul patrimonio artistico e culturale d’Italia. A partire da mercoledì 25 marzo, sul sito https://arte.sky.it/, offre gratuitamente un palinsesto 24 ore su 24 con cui Sky Arte dà la possibilità a tutti di viaggiare attraverso le più belle produzioni del canale, di intrattenersi con gli imponenti film d’arte e di raccontare l’Italia con gli scenografici documentari girati nel cuore del nostro Paese.

Con un linguaggio contemporaneo e mai didascalico, che trova nella contaminazione dei generi la sua chiave narrativa, Sky Arte racconta da sette anni le infinite risorse del patrimonio artistico mondiale, con un occhio di riguardo alla straordinaria tradizione italiana e al talento dei nostri artisti. Il canale dedicato all’arte in tutte le sue forme, dal teatro all’arte contemporanea, dalla musica al design, si rende ora disponibile online e senza costi e offre uno sguardo inedito sul bello che ci circonda portando nelle case degli italiani un po’ di serenità e di fiducia nel futuro. Si potranno così ammirare, anche da casa, le meraviglie del nostro Paese e i capolavori custoditi nei nostri musei.

Sky Arte - visibile a tutti gli abbonati Sky (che dispongono dell’HD nel proprio abbonamento) alle posizioni 120 e 400 della piattaforma – propone in streaming una selezione del meglio dei propri programmi dedicati al patrimonio culturale e artistico d’Italia. Tra gli altri, Sette Meraviglie, la serie che va alla scoperta dei grandi simboli dell’arte italiana, realizzata con le più moderne tecniche di ripresa; Musei, la produzione che permette di immergersi nei più importanti poli museali d'Italia e scoprire le ricchezze custodite all'interno; i grandi film d’arte di Sky che raccontano le vite e le arti di Leonardo, Michelangelo, Caravaggio, Raffaello e Tintoretto. E ancora Italie Invisibili che porta l’attenzione su luoghi in cui il tempo e la storia hanno lasciato il segno del proprio passaggio o Italian Season, la serie dedicata alle eccellenze artistiche del Belpaese. Anche la musica trova spazio nel palinsesto dedicato, con le magiche atmosfere delle esibizioni di Brunori Sas nella chiesa di Santa Maria dello Spasimo di Palermo, di Franco Battiato nell’Hangar Bicocca di Milano e le puntate più intense di 33 Giri – Italian Masters.

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Sky #IoRestoACasa per la Protezione Civile. - Per contribuire ad arginare l’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, abbiamo lanciato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Sky #IoRestoACasa a sostegno della Protezione Civile. Insieme ad alcuni dei volti più famosi di Sky Sport, i protagonisti dei programmi di intrattenimento più amati e delle serie TV di maggior successo, i giornalisti di Sky TG24, vogliamo sostenere la Protezione Civile per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per il personale sanitario e strumenti di ventilazione. La Protezione Civile provvederà a distribuire i prodotti, in base alle necessità, su tutto il territorio italiano . La donazione può essere effettuata direttamente sul Conto Corrente (IBAN IT84Z0306905020100000066387, BIC: BCITITMM) aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato, intestato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile, con la causale SKY IoRestoACasa Covid 19.  Grazie al vostro contributo e quello di Sky la Protezione Civile potrà acquistare dispositivi di protezione individuale e/o strumenti e dispositivi di ventilazione invasivi e non invasivi.

#SkyIoRestoACasa - Tutte le iniziative attive per emergenza Coronavirus

Ultimi Video

Palinsesti TV