Capello telecronista - E don Fabio fa il primo della classe (Tuttosport)

News inserita da:

Fonte: Tuttosport

S
Sport
  giovedì, 23 agosto 2007
 00:00
«Buooonasera». Si è presentato così, Fabio Capello, con il saluto tipico che molti si divertono a imitare per via di quella "o" lunga lunga. Si è presentato così al debutto nel ruolo di commentatore della Rai: debutto per modo di dire, perché tra la carriera di calciatore e quella di tecnico Capello ha vissuto una neppure breve vita da seconda voce, prima a Telemontecarlo e poi a Mediaset. Di più: l'anno scorso durante l'Olimpiade di Torino si tolse lo sfizio di dire la sua su una partita di hockey su ghiaccio, sport di cui è grande appassionato.
 
Però ieri sera c'era parecchia curiosità per seguirne l'approdo alla tivù di stato, accanto a Civoli e al posto di Mazzola, salutato dal telecronista con un affetto particolare: ci si domandava se l'ex allenatore del Real Madrid sarebbe stato fedele alla linea della sincerità, al limite dell'asprezza, o se invece avrebbe seguito l'esempio di molti colleghi attenti a non esagerare nelle critiche (e quindi presenza spesso inutile...).
 
Pur senza strafare, Capello ha scelto di essere diretto nell'implicita critica a Totti e Nesta («Bello che ci siano quattordici campioni del mondo in questo gruppo: significa che c'è ancora chi vuole soffrire per questa squadra») e nell'elogiare chi, evidentemente anche come lui, tenta l'avventura all'estero («Ci vuole coraggio, non è solo una questione di soldi: è un'esperienza che ti migliora, soprattutto come uomo»).
 
Si è dedicato con attenzione all'analisi tattica della gara, ha lanciato avvertimenti talora autocompiacendosi («Siamo un po' sbilanciati... E sì, l'avevo detto...». Al pari dell'Ungheria: «Avevamo previsto la sofferenza sulle palle inattive...»), ha proposto suggerimenti, è intervenuto in maniera costante, dispensando applausi e tirate d'orecchi («Uno come Cannavaro non può commettere un fallo da rigore così...»), ha rimproverato all'occorrenza       l'arbitro spagnolo («Quaaalche dubbio»), ha riconosciuto agli avversari i loro meriti, ha provato a fare qualche battuta, s'è lasciato trovare impreparato su Signori («Grande carriera... adesso non so cosa faccia...». Da bordocampo Paris gli ha fatto sapere che sta studiando da allenatore).
 
Incidente minimo, quest'ultimo, lungo un percorso afrontato con disinvoltura: e alla fine, tutto sommato, il Capello commentatore assomiglia al Capello allenatore.
 
Giovanni Tosco
per "Tuttosport"

Ultimi Video

  • Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

    Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

    23esimo appuntamento in diretta streaming con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e ...
    T
    Televisione
      martedì, 23 febbraio 2021
  • Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    E’ partito il 21 febbraio, su TV e radio nazionali e locali, il secondo flight della campagna di promozione sul passaggio al nuovo standard televisivo DVB-T2, che sarà effettivo dal 30 gi...
    D
    Digitale Terrestre
      domenica, 21 febbraio 2021
  • La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    Continuano gli appunamenti con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e spagnola, sui t...
    T
    Televisione
      martedì, 09 febbraio 2021

Palinsesti TV