Serie A 7a giornata: Catania-Palermo, Milan-Sampdoria, Bologna-Lazio, Roma-Inter

Serie A 7a giornata: Catania-Palermo, Milan-Sampdoria, Bologna-Lazio, Roma-Inter

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  domenica, 19 ottobre 2008
 00:00
La magica notte del sabato sera che ha aperto la settima giornata del campionato di Serie A, al ritorno dopo il doppio impegno della Nazionale, regala ai napoletani il sogno della propria squadra in testa da sola alla classifica, dopo la vittoria in rimonta per 2-1 sulla Juventus (gol di Hamsik e Lavezzi per gli azzurri che hanno ribaltato l'iniziale vantaggio di Amauri). Giornata positiva anche per la Fiorentina che in attesa dell'incontro contro il Bayern a Monaco in cui ritroverà il grande ex Luca Toni, ha vinto facile contro la Reggina 3-0, portandosi così nelle posizioni di vertice della graduatoria.

CATANIA - PALERMO:

Il big match del pomeriggio è il derby di Sicilia Catania-Palermo che dato l'avvio forte di entrambe le squadre distanziate di appena un punto, al momento ha il sapore d'Europa.

"E' una partita come tutte le altre, secondo me, cambia soltanto l'attesa che c'è in città – ha riferito l'ex portiere dell'Inter Walter Zenga, allenatore del Catania –, per la classifica vale quanto qualsiasi altro incontro di campionato".

E pronti per giocarsela alla pari contro i cugini siciliani, la squadra guidata da Ballardini: «Per andare a Catania e fare la nostra partita. Andiamo lì per giocarcela, anche in un campo difficile, in un contesto ambientale assolutamente favorevole a loro». Impossibile, però, non pensare anche a quel maledetto 2 febbraio: «Ho il ricordo di quei ragazzi che per strada fronteggiavano la polizia tirando sassi. Quella serata la ricordiamo tutti e proprio per questo tutto l'ambiente deve capire che si deve essere sempre e comunque civili. Anche un piccolo gesto può essere d'esempio». «Il Catania è una buona squadra, con giocatori molto interessanti, elementi di qualità, e proprio per questo non sono sorpreso dal fatto che la squadra di Zenga stia facendo così bene.».

Le statistiche del match: L'unica squadra che ha sconfitto il Catania nelle ultime 11 gare ufficiali è stata l'Inter, lo scorso 13 settembre, 2-1 a San Siro. Nelle altre 10 partite disputate, i siciliani hanno messo insieme 5 vittorie e 5 pareggi. Il Palermo è una delle due formazioni della serie A 2008/09, alla pari della Lazio, che guadagnano il maggior numero di punti tra primi e secondi tempi dopo 6 turni di campionato. Il saldo attivo di entrambe è di +6.

BOLOGNA - LAZIO:

Il tecnico del Bologna Arrigoni, in vista del match contro la Lazio in programma in casa al Dall'Ara ha preparato alcune nuove situazioni tattiche: 'I miei giocatori - ha detto Arrigoni - devono battere sul tasto della concentrazione: anche quando abbiamo il possesso della palla, dobbiamo essere gia' preparati per difenderci. Giocheremo con una punta, cinque centrocampisti e quattro difensori. Se facciamo una gara importante, un gol ci dovrebbe bastare per vincere". "In certe situazioni ci si puo'' solo aggrappare alla partita e cercare di vincerla. Io dopo cinque sconfitte mi sento sotto esame ma la vivo come una domenica normale. Giochiamo con una squadra dai valori tecnici molto elevati ma puo'' succedere di tutto".

Delio Rossi (Lazio) dall'alto dei suoi 13 punti teme comunque i felsinei: «Il Bologna - ha spiegato -metterà in campo una formazione di tutto rispetto. È vero, hanno qualche problema ma sarebbe un grave errore pensare di avere i tre punti in tasca. Non è affatto scontato il risultato, non mi sembra che mettano in campo la Primavera o affrontiamo il Rocca Cannuccia, con tutto il rispetto... C'è poi anche l'aspetto dell'orgoglio da dover calcolare; vorranno giocare per il loro tecnico, ho letto che Arrigoni rischia qualcosa, quindi... Hanno vinto il campionato di serie B lo scorso anno a conferma che la squadra ha uomini di valore con l'aggiunta di Mudingayi, Volpi ed altri. Davanti hanno quel Di Vaio che ho avuto a Salerno e che ho anche cercato per la Lazio. Pensavo che valesse per lui, nella scelta, l'aver giocato con la maglia della Lazio Primavera e che volesse tornare a mettere quella maglia, ma evidentemente mi sbagliavo, per me quei valori contano molto».

Le statistiche del match: Bologna reduce da 5 sconfitte consecutive in serie A, ed ha pertanto eguagliato il record storico del club. Cinque sconfitte a fila il Bologna in serie A le aveva già messe insieme in altre 4 circostanze, esattamente nei campionati 1971/72 (dalla quinta alla nona di andata), 1976/77 (dalla nona alla tredicesima di andata), 1988/89 (dalla seconda alla sesta di andata) e 1990/91 (dalla terza alla settima di ritorno). In caso di ennesimo k.o., verrebbe stabilito il nuovo primato assoluto nella storia rossoblu in massima serie.  La Lazio è una delle due formazioni della serie A 2008/09, alla pari del Palermo, che guadagnano il maggior numero di punti tra primi e secondi tempi dopo 6 turni di campionato. Il saldo attivo di entrambe è di +6.

MILAN - SAMPDORIA:

Entrambe impazienti di rituffarsi nell'avventura europea (il Milan contro l'Herevennen, la Sampdoria contro il Partizan Belgrado) rossoneri e blucerchiati si giocano a San Siro punti importanti in chiave campionato. Per i rossoneri di Ancelotti dopo lo stop di Cagliari è necessario tornare alla vittoria, obiettivo anche dei ragazzi di Mazzarri ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato dopo sei turni disputati.

Carlo Ancelotti in conferenza stampa: "La sosta è servita, abbiamo recuperato Nesta, Borriello e Inzaghi, anche se il difensore partirà dalla panchina. E anche Ronaldinho che ha trovato una condizione migliore. Insomma, riprendiamo il nostro cammino". Perfetto: ma chi giocherà davanti a Kakà e Dinho? Risponde così: "Borriello è disponibile, non so se giocherà, ma poiché per la prima volta sono tutti disponbili, occorrerà fare la scelta più giusta. Qualcuno inevitabilmente finirà in tribuna. Sugli avversari: "Non mi fido di nessuno. Sfrutterà ogni occasione per riprendere a correre. E' organizzata, ha sempre giocato buone partite nonostante i risultati". Forte di Antonio Cassano servira anche un grande Ronaldinho per domarla e batterla: "Dinho ha lavorato benissimo, comincia a sentirsi importante. E' entrato bene nel gruppo. Sinceramente non mi aspetto di più di quello che sta facendo".

Sull'altra sponda mister Mazzarri crede che la propria squadra possa fare risultato al Meazza: "Perche' chi andra' in campo  mi deve dimostrare che sbagliavo, a tenerlo fuori. Detto questo, io so che se la mia squadra sara' quel blocco granitico che e' sempre stato, se crede in quello che le dico, se non molla nemmeno un centimetro, allora si' che fara' una partita da Sampdoria: e questo e' cio' che cerco. I miei giocatori non devono scordarsi mai in campo deve andarci un'anima sola, quella dei colori che rappresentiamo, e che devono dare tutto quel che hanno in corpo. Con una logica, con un'organizzazione e con l'anima.  Prima o poi arrivera' anche la svolta negli episodi: spero piu' prima che poi. Per vincere contro squadre come il Milan servono anche queste cose, magari la giornata storta dei loro campioni e otto occasioni sbagliate davanti al nostro portiere..."

Le statistiche del match: Il Milan è la squadra della serie A 2008/09 ad aver finora segnato col maggior numero di giocatori diversi: 7. I 7 rossoneri finora andati in gol sono stati: Ambrosini, Borriello, Kakà, Pato, Ronaldinho, Seedorf e Zambrotta. Il Milan non subisce gol da 301', ovvero dal 59' di Reggina-Milan 1-2 del 24 settembre scorso, punto di Corradi. Da allora si sommano i restanti 31' di quella gara e le intere contro Inter (1-0 casalingo in campionato), Zurigo (1-0 esterno in coppa Uefa) e Cagliari (0-0 esterno in campionato). La Sampdoria è una delle tre formazioni ancora mai vittoriose in serie A nella stagione in corso insieme a Reggina e Cagliari.

LE ALTRE IN CAMPO:

Nelle altre partite del pomeriggio a Verona a far visita al Chievo allo stadio "Bentegodi" arriva l'Atalanta guidata dal grande ex Gigi Del Neri. Equilibrata anche la sfida tra Genoa e Siena con i liguri che nei cinque precedenti non hanno mai vinto tra le mura amiche del Luigi Ferraris. Lo Stadio Via del Mare di Lecce dopo aver ospitato appena quattro giorni fa il match tra Italia e Montenegro si riapre per l'interessante confronto tra due squadre in forma, i giallorossi di Mario Beretta e l'Udinese pronta già anche al confronto con il Tottenham in Coppa Uefa giovedì. Dopo aver sbloccato lo zero in classifica grazie al pareggio contro il Milan, trasferta difficile per il Cagliari che a Torino cerca il colpo grosso che li rilancerebbe in classifica.

ROMA - INTER

La sfida infinita tra Roma e Inter continua: dopo essersi affrontate lo scorso 23 Agosto per la Supercoppa Italiana (gara terminata 2-2 dopo i tempi regolamentari e poi vinta dall'Inter ai calci di rigore) il prato dell'Olimpico vede di nuovo in scena questo confronto diretto tra due squadre che ormai si conoscono a memoria per essersi affrontate in tutte le competizioni nazionali (Serie A, Coppa Italia e Supercoppa) dividendosi da ormai almeno tre stagioni tutti i trofei a disposizione.

Luciano Spalletti, trainer dei capitolini, spera che la gara contro l'Inter possa rappresentare la svolta della stagione. «Una vittoria sicuramente sì - conferma Spalletti - sarebbe la migliore risposta allle critiche. In ambienti come il nostro dare una risposta pratica sul campo potrebbe voler dire molto. Anche perchè poi ci sarebbe una crescita di entusiasmo». Mourinho ha detto che vuole vincere a Roma e che lui sa come vincere i campionati. «E’ corretto quello che ha detto. Quando c’è una gara di questo livello i risultati possono essere tre. Anche noi vogliamo vincere. Non ho vinto quanto Mourinho ma le intenzioni sono quelle». Il tecnico toscano dimostra di aver imparato bene il romanesco e scherza sulle parole pronunciate da Mourinho nel giorno della presentazione: "Non invidio niente a Mourinho: lui a Milano dice di non essere un pirla, ma anche a noi a Roma non ce piace 'facce cogliona...".Cosa ha in più l’Inter della Roma? «Assolutamente niente. Abbiamo evidenziato i nostri valori e sono convinto che i miei calciatori sappiano il loro livello. Voglio che non accettino i risultati attuali e la classifica di oggi. Come già successo in passato, a noi non manca nientre per battere i nerazzurri. 

Sfrontato e aggressivo come di sua natura il tecnico dell'Inter Josè Mourinho: «Paura? Che cos'è la paura? Non conosco il significato della parola "paura". Quella con la Roma è una gara che possiamo vincere e su questo non ho dubbi, ma avremo di fronte un'avversaria forte che gioca in casa, è a -6 e di certo non vuole andare a -9». Poi passa ad elogiare i meriti degli avversari: "Quando dall'estero mi capitava di vedere le partite della Roma, mi piaceva il suo modo di giocare, la qualità espressa, la ricerca della vittoria attraverso il bel gioco e lo spettacolo. La Roma è una squadra che mi piace, ma penso anche che la mia squadra la possa battere".

A chi gli fa notare che sbancando l'Olimpico l'Inter potrebbe andare in fuga come successo nelle ultime due stagioni quando ha battuto a domicilio i giallorossi. «Un successo sarebbe sicuramente importante ma, anche se qualcuno lo dimentica, in carriera ho vinto quattro campionati e perciò so come si fa a vincerli. È importante non tanto vincere i derby o big match ma non perdere punti nelle partite stupide, quelle che si devono vincere per forza. Il mio obiettivo è vincere a Roma, ma soprattutto vincere a fine stagione».

Le statistiche del match: Sono 77 i precedenti in campionato tra Roma e Inter, con i giallorossi che non riescono a superare l’Inter dal marzo 2004, quando si imposero con un perentorio 4-1 (a segno andò anche Mancini). Quattro a uno, ma stavolta a favore dei nerazzurri, è terminato anche l’ultimo precedente, il 29 settembre 2007. La Roma è rimasta una delle 4 squadre della serie A 2008/09 che non ha ancora avuto rigori, né a favore, né contro. L'Inter non ha segnato solo in una delle sue ultime 16 uscite ufficiali, il 28 settembre scorso, quando perse 0-1 il derby dal Milan in campionato. Nelle altre 15 gare i gol nerazzurri sono stati 25.

Per maggiori dettagli sui canali e sui telecronisti delle varie partite vi rimando alle news pubblicate IN ANTEPRIMA sulle pagine di Digital-Sat.it

Sky Sport - Programma e telecronisti 7° Giornata

Mediaset Premium Calcio - Programma e telecronisti 7° Giornata

La7 Cartapiu - Programma e telecronisti 7° Giornata

Domenica 19 Ottobre 2008

ore 15.00:

Bologna vs Lazio - Bologna, Renato dall'Ara
Satellite: SKY Calcio 5
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 2 e La7 Cartapiu A

Catania vs Palermo - Catania, Stadio Massimino
Satellite: SKY Calcio 1 e SKY Sport HD2
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu D

Chievo vs Atalanta - Verona, Marco Antonio Bentegodi
Satellite: SKY Calcio 7
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 5

Genoa vs Siena - Genova, Luigi Ferraris
Satellite: SKY Calcio 4
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 3

Lecce vs Udinese - Lecce, Via del Mare
Satellite: SKY Calcio 2
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu B

Milan vs Sampdoria - Milano, Stadio Giuseppe Meazza
Satellite: SKY Calcio 3, SKY Sport HD1 e SKY Sport 16:9
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 1 e La7 Cartapiu C

Torino vs Cagliari - Torino, Olimpico

Satellite: SKY Calcio 6 e SKY Sport 1
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 4 e La7 Cartapiu E

Diretta Gol Serie A - Collegamenti con tutti i campi di gara

Satellite: SKY Supercalcio
Digitale Terrestre:  Mediaset Premium Calcio 24

ore 20.30:

Roma vs Inter - Roma, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 1, SKY Sport 16:9, SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it

Ultimi Video

Palinsesti TV