Donelli: 'L'autunno di Canale 5: marchi doc e grande fiction'

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  martedì, 28 agosto 2007
 00:00
Marchi consolidati come C'é posta per te e Zelig, il gran ritorno di Ciao Darwin e titoli doc di fiction, come Distretto di polizia 7, Caterina e le sue figlie 2, Un ciclone in famiglia 3: sono gli ingredienti dell'autunno di Canale 5, "che punta sui 'classici' - sottolinea il direttore, Massimo Donelli - perché ha un compito da servizio pubblico ed è l'unica grande tv italiana gratuita: alla gente non chiediamo né il canone né l'abbonamento". "

DonelliL'unica nostra fonte di introiti
- insiste Donelli - è la pubblicità: se non facciamo bene il nostro mestiere, questa tv casca. Perciò proponiamo i giganti dello star system e offriamo programmi di successo agli investitori nella nuova stagione di garanzia", quella in cui vengono assicurate determinate percentuali di ascolto, che per Mediaset va da domenica 9 settembre a sabato 1 dicembre.

Squadra che vince, insomma, non si cambia: e così, annuncia Donelli, sabato 15 settembre torna C'é posta per te, con le storie di umanità e i postini della De Filippi; martedì 18 tocca a Ciao Darwin, con Paolo Bonolis e Luca Laurenti; venerdì 28 settembre si rimette in moto la corazzata di Zelig, la galleria di comici 'tenuti a bada' da Claudio Bisio e Vanessa Incontrada.

"Bonolis? Ci siamo salutati prima delle ferie: è caricatissimo. Credo che vedremo un'edizione spettacolare di Ciao Darwin. Tornerà la gara di abilità e cultura generale fra due opposte categorie che, ovviamente, saranno in linea con i tempi, ma ci saranno anche tante sorprese".

"Fedeli alla stessa logica - continua Donelli - per questa partenza di stagione proponiamo tre grandi titoli di fiction: da giovedì 6 settembre la settima serie di Distretto di polizia, con un cast rinnovato (arriva Massimo Dapporto, torna Ricky Memphis?, ndr); da domenica 9 settembre la commedia al femminile Caterina e le sue figlie 2; da lunedì 17 settembre la terza serie di Un ciclone in famiglia, commedia brillante che è uno dei marchi di fabbrica di Canale 5".

Tra le fiction in arrivo, Donelli ci tiene a citare la miniserie Il generale Dalla Chiesa, con Giancarlo Giannini nei panni del generale dei carabinieri assassinato dalla mafia il 3 settembre 1982: "Andrà in onda il 10 e l'11 settembre, anniversario molto doloroso per la storia italiana. E' un prodotto di alto valore civile, che conferma la nostra capacità di fare servizio pubblico, come è successo con Nassiriya e Maria Montessori".

Canale 5Data importante sarà lunedì 24 settembre, quando "ripartiranno Il milionario con Gerry Scotti - dice Donelli - e Striscia la notizia: passeremo così all'assetto autunnale con due brand straordinari". Per celebrare i vent'anni, Striscia avrà anche puntate speciali di prime time, tra ottobre e novembre, con Michelle Hunziker. Altro marchio inossidabile, la soap Vivere, "anche questa rinnovata: hanno rifatto pure la 500 - scherza il direttore - e noi rifacciamo Vivere".

Tra le novità in arrivo, "uno speciale in prime time della sitcom Finalmente soli, con Gerry Scotti e Maria Amelia Monti, nel periodo di Natale; una formula più lunga e più ricca per Verissimo, che dal 22 settembre coniugherà le componenti tradizionalmente 'light' con l'attenzione per i temi forti di cronaca e avrà una significativa vicinanza con i programmi della De Filippi; un Tg5 nuovo, in particolare nell'edizione delle 8 che sarà più lunga. Ma su questo lascio gli annunci al direttore Clemente J Mimun".

In seconda serata, confermati tre appuntamenti (dal 14 settembre il lunedì, mercoledì e venerdì) con Matrix, "che dopo essere rimasto in onda, come presidio informativo, tutta l'estate con successo lavora a una nuova docufiction dopo quella sulla strage di Erba"; due serate con l'immarcescibile Maurizio Costanzo show; e poi Terra e Nonsolomoda. Il senso della vita di Bonolis tornerà in primavera.

Inutile chiedere a Donelli quale obiettivo di rete abbia promesso agli investitori, né quale serata di Raiuno tema di più: "Dobbiamo garantire agli sponsor determinati ascolti sul pubblico commerciale, pregiato, che ha tra i 15 e i 64 anni: il dato è in via di definizione. Quello che accade intorno - conclude - non ci interessa".

Ultimi Video

Palinsesti TV