A Capodanno tutti davanti alla tv, Rai1 segna record storico alla mezzanotte

A Capodanno tutti davanti alla tv, Rai1 segna record storico alla mezzanotte

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  venerdì, 01 gennaio 2021
 21:40

A Capodanno tutti davanti alla tv, Rai1 segna record storico alla mezzanotteCapodanno più che mai davanti alla tv per questo passaggio dal 2020 al 2021 data l'assenza delle feste di piazza e Rai1 segna il suo record storico per lo scoccare della mezzanotte raggiungendo una platea di quasi 14 mln di italiani. Tutti insomma a vedere L'anno che verrà, condotto da Amadeus, che ha realizzato in media il 33,9% di share, pari a 8 milioni 152 mila spettatori. «Un record storico - dice il direttore di Rai1 Stefano Coletta -, raggiungendo il miglior risultato di sempre in termini assoluti ovvero nel numero di telespettatori».

Alla stessa ora su Canale 5 andava in onda l'appuntamento speciale con «Grande Fratello Vip Happy New Year» condotto da Alfonso Signorini, che ha ottenuto 2 milioni 899 mila e il 12,9% di share. Su La7 lo speciale Capodanno con Propaganda, ha registrato il 6,5% di share pari a 1 milione 440 mila telespettatori.

«Per brindare al nuovo anno insieme ad Amadeus e a Gianni Morandi, con la partecipazione di tanti artisti del mondo musicale, a mezzanotte erano sintonizzati su Rai1 quasi 14 milioni di italiani. Tutto questo - aggiunge ancora Coletta - è il riconoscimento a un lavoro appassionato e rigoroso di tutta la Rai, che ha messo in campo le sue migliori professionalità in tutti gli ambiti per realizzare il migliore degli show possibili, cercando di intercettare, in un momento complesso come quello che stiamo attraversando a causa del Covid-19, lo stato d'animo del Paese e il gusto della platea con un intrattenimento elegante e rassicurante. Dopo tanti anni lo spettacolo di fine anno è tornato all'interno di uno studio televisivo della Rai volendo consegnare agli italiani, obbligati a restare a casa, un messaggio di speranza e di ripartenza, ispirato ai criteri qualitativi del Servizio Pubblico radiotelevisivo. Per Rai1 si chiude in positivo un anno televisivo che vede la rete ammiraglia leader negli ascolti con una crescita rispetto al 2019, sia in prime time che nell'intera giornata. Ed è importante sottolineare che a crescere di più rispetto allo scorso anno è il target dei giovani tra i 15 e i 24 anni».

Per avere qualche dato di confronto, nel 2020 «L'Anno che verrà», condotto sempre da Amadeus in diretta da Potenza, è stato scelto da 4 milioni 772 mila telespettatori, pari a 30,4 di share. Allo scoccare della mezzanotte Rai1 ha raggiunto il 47,3 di share e 7 milioni 487 mila telespettatori. Nel 2019 8 milioni 599 mila persone, pari al 54.4% di share hanno brindato con Rai1 e L'anno che verrà a mezzanotte. Lo show condotto da Amadeus da Matera, è stato scelto in media da 5 milioni 552 mila telespettatori, con uno share di 35.1%. Nel 2018 vince ancora la sfida degli ascolti L'Anno che Verrà,condotto da Amadeus in diretta su Rai1 da Maratea, visto da 5 milioni 536 mila persone per uno share del 35.39%. Allo scoccare della mezzanotte 9 milioni 736 mila telespettatori erano sintonizzati su Rai1 con il 54.36 di share. Nel 2017 oltre 9 milioni e mezzo di italiani brindano con L'anno che verrà condotto da Amadeus in diretta da Potenza, pari al 54.5% di share. In media lo show, nel segno della solidarietà con le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto, fece registrare (dalle 20.51 fino alle 2 del mattino) 4 milioni 891 mila telespettatori per uno share del 31.71%. Nel capodanno 2016 alle 23.59 erano 8 milioni 810 mila gli spettatori (pari al 48.49% di share) collegati con L'anno che verrà, in diretta dai Sassi di Matera, condotto da Amadeus e Rocco Papaleo. In media, la prima parte della serata evento è stata seguita da 5 milioni 565 mila spettatori (share del 31.45%), la seconda da 2 milioni 729 mila (share del 29.36%).

Sono stati 15 milioni e 272 mila le persone che hanno seguito il messaggio di fine anno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, pari a uno share del 64,95%. L'anno precedente, secondo i dati diffusi da Rai Quirinale, i cittadini che avevano seguito il discorso del capo dello Stato erano stati 10 milioni e 205 mila con uno share del 60%. Si registra quindi, rispetto al 2019, un aumento di circa 5 milioni di ascolti. I dati si riferiscono alle tv generaliste e ai canali tematici. I dati disponibili sugli ascolti dimostrano come l'ultimo messaggio del presidente Mattarella rappresenti il record assoluto di ascolti del suo settennato.

Ma con tutta probabilità si tratta anche di quello più seguito dal lontano 1986, anno in cui sono iniziate le rilevazioni dell'Auditel. I confronti non possono avere un valore assoluto in quanto in passato non venivano registrati i dati delle reti tematiche che, in ogni caso, rappresentavano cifre di ascolto esigue. Per ritrovare un dato di ascolti simile a quello di quest'anno di Mattarella si deve tornare al 1993 quando l'allora presidente Oscar Luigi Scalfaro superò di pochissimo i 15 milioni. Negli anni successivi la cifra scese più o meno progressivamente attestandosi tra i 10 e i 12 milioni tra il 2000 e il 2010.

Ultimi Video

Palinsesti TV