DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Tim: stampa francese, in Italia gli ostacoli si accumlano per Vivendi

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

Economia

Tim: stampa francese, in Italia gli ostacoli si accumlano per Vivendi«Gli ostacoli si accumulano per Vivendi in Italia» (Les Echos); «il Gendarme della borsa italiano indebolisce la posizione di Vivendi» (Le Monde); «La situazione si complica» (Bfm). Sono questi alcuni dei titoli dei media francesi (giornali e tv) che commentano la presa di posizione della Consob di ieri che afferma che il gruppo guidato da Vincent Bolloré esercita il controllo, e un pieno dominio su Telecom Italia. «L'avventura italiana si complica ancora un pò di più per il gruppo Vivendi e il suo azionista principale Vincent Bolloré» dopo la presa di posizione della Consob, sottolinea infatti 'Le Monde'. Questo parere che evidenzia come il gruppo francese abbia «un controllo de facto» dell'operatore tlc italiano, scrive il quotidiano transalpino, «rafforza il rischio che il gruppo francese si veda infliggere una multa da 300 milioni di euro. In effetti il Governo italiano conduce un'indagine per determinare se Vivendi quando ha rafforzato il suo controllo sull'operatore tlc abbia rispettato gli obblighi di comunicazione previsti dal diritto italiano per i settori strategici».

Inoltre se Vivendi controlla Tim, aggiunge 'Le Monde', «deve in teoria consolidare nei propri conti i 25 miliardi di euro di indebitamento dell'operatore italiano. Sarebbe uno shock per il profilo finanziario del gruppo che al 30 giugno registrava una tesoreria netta di 500 milioni di euro. Questo punto -osserva il quotidiano- resta tuttavia sottoposto al parere dell'Autorita' dei mercati finanziari francesi (Amf) e sarebbe probabilmente contestato da Vivendi. Secondo Jean-Baptiste Sergeant, un'analista di MainFirst, un consolidamento di questo tipo farebbe passare il ratio indebitamento/risultato di Vivendi da 1,4 a 2,8, il che resta nella media del mercato». Anche se Vivendi «di fronte a questi nuovi ostacoli non si arrende» annunciando che farebbe appello alle giurisdizioni competenti, «resta il fatto che la questione del controllo dell'operatore tlc e, più ampiamente, l'offensiva del gruppo di Vincent Bolloré in Italia, sono diventi un tema molto politico, simbolico della capacita' di Roma a difendere la sua sovranita'».

Il dossier Telecom Italia, rileva il quotidiano, «si aggiunge a diversi contenziosi franco-italiani, in prima fila dei quali c'e' il futuro dei cantieri navali francesi Stx». Poi, osserva, «la tensione resta molto forte intorno a Mediaset»: «l'ex presidente del Consiglio resta influente e non può che essere trattato con attenzione dal governo a sei mesi da elezioni legislative molto incerte».

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Elephone S7
Prova Tecnica Telefonia

Elephone S7

Smartphone
Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

Minix Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

Umidigi G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone

Ultimi Video

Palinsesti TV