Telecom, quattro in lizza per Persidera, a metà gennaio le offerte finali

Telecom, quattro in lizza per Persidera, a metà gennaio le offerte finali

News inserita da:

Fonte: RadioCor

E
Economia
  mercoledì, 13 dicembre 2017
 06:00

Telecom, quattro in lizza per Persidera, a metà gennaio le offerte finaliSono quattro i pretendenti in corsa per Persidera, la controllata delle infrastrutture televisive che Telecom Italia intende vendere in linea con gli impegni assunti dal suo primo azionista Vivendi nei confronti della Commissione Ue. Secondo quanto ricostruito da Radiocor Plus, i soggetti al lavoro nell'attuale fase di due diligence dovranno presentare la propria offerta vincolante entro il prossimo 15 gennaio: il poker di pretendenti comprenderebbe i fondi F2i e Clessidra oltre a Rai Way e a un altro investitore finanziario italiano. Per quanto riguarda la controllata della Rai, è probabile che nelle prossime settimane possa cercare una alleanza con un altro compratore per l'asset vista la raccomandazione della Commissione Ue di non consentire a un singolo operatore di detenere più di cinque multiplex per la trasmissione del segnale televisivo.

Persidera, joint venture tra Telecom e il Gruppo Gedi, è titolare di cinque infrastrutture di rete, 3 ex Tim Broadcasting e 2 ex Rete A, e ha realizzato 80 milioni di ricavi nel 2016 con un margine operativo lordo di 42 milioni. Telecom, che nell'operazione è assistita da Barclays, è azionista di controllo con il 70% e Gedi, affiancata da Lazard, detiene il 30%. Tra i due soci, come ricordato la scorsa settimana in una nota di Telecom su richiesta di Consob, intercorre dal 2014 un accordo per la valorizzazione dell'asset, operazione gà tentata nel 2014-15.

Per la valutazione di Persidera ai fini dell'accordo stesso tra i due azionisti è stato a suo tempo affidato un incarico a Credit Suisse. Se il quadro dei pretendenti fosse confermato, l'unico soggetto industriale in lizza sarebbe Rai Way che in autunno ha esplicitamente confermato l'interesse per i multiplex di Persidera e che punterà probabilmente a gestire l'attività di operatore di rete senza avere il controllo dell'asset. Le infrastrutture di Persidera ospitano, quali clienti principali, i canali in chiaro di Sky, quelli del gruppo Discovery Italia, i canali di Viacom e del gruppo De Agostini. Per quanto riguarda i fondi invece, alcune fonti vicine a Clessidra, precisano che il private equity non sarebbe al lavoro su questo dossier. 

Ultimi Palinsesti