Del Brocco (Rai Cinema): «Sky non è un problema ma opportunità di mercato»

Del Brocco (Rai Cinema): «Sky non è un problema ma opportunità di mercato»

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Sky Italia
  mercoledì, 10 maggio 2017
 21:06

Del Brocco (Rai Cinema): «Le produzioni Sky non sono un problema ma opportunità»L'arrivo sul mercato di Vision Distribution, la società di distribuzione cinematografica nata nel dicembre scorso dall'unione di Sky Italia con cinque case di produzione italiane indipendenti non preoccupa Rai Cinema. Secondo l'ad Paolo Del Brocco, infatti, «non è un problema ma un'opportunità».

Lo ha detto rispondendo a le domande dei commissari della Vigilanza Rai, dove oggi si è svolta la sua audizione:

«Sky al momento produce fiction, non sappiano cosa succederà in futuro - ha sottolineato - ma la notizia non mi produce nessun fastidio. Se Rai Cinema fosse mia, potrebbe infastidirmi, perché con più operatori la fetta di mercato si restringe. Ma fortunatamente Rai Cinema appartiene alla tv pubblica: se ne derivasse un miglioramento della nostra industria nazionale, sarei molto felice».

«La Rai ha una storia consolidata che ci consente di avere vantaggio competitivo - ha aggiunto -. Noi dobbiamo fare tutti i tipi di cinema, un operatore privato si orienta verso film più commerciali, quindi io non vedo un problema. Certo, se gli investimenti di Sky andassero solo sulla produzione e meno sull'acquisizione dei diritti, questo per il sistema potrebbe essere un piccolo problema per la necessità di trovare nuove risorse. In ogni modo l'arrivo di Sky è una bella opportunità dal punto di vista del pluralismo della produzione, perché ci spinge ad essere più creativi», ha concluso Del Brocco che in apertura di audizione ha ripercorso i suoi sette anni alla guida di Rai Cinema sottolineando come negli ultimi anni siano aumentati il «pluralismo produttivo», l'attenzione ai giovani autori (con la produzione di opere prime e seconde), la diversicazione dei generi e la produzione per tutti i tipi di distribuzione, dal cinema d'autore ai corti per il web.

Ultimi Palinsesti