#SkyBuffaPresenta, Il profeta del gol. Johan Cruijff su Sky Sport

#SkyBuffaPresenta, Il profeta del gol. Johan Cruijff su Sky Sport

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 19 giugno 2020
 16:18

«Come direbbe il cinemaniaco, buona visione!»

[Federico Buffa]

#SkyBuffaPresenta, Il profeta del gol. Johan Cruijff su Sky Sport«Il profeta del gol. Johan Cruijff», è il quarto appuntamento di #SkyBuffaPresenta. Smessi solo temporaneamente i panni del narratore, Federico Buffa accompagna in apertura e chiusura il ciclo di documentari dedicati a grandi personaggi e squadre leggendarie dello sport mondiale. Storie forti e vere, intrinseche dei valori che lo sport nella sua massima espressione è in grado di trasmettere.

Una perla da cineteca, recuperata e per la prima volta riproposta integralmente da Sky con una presentazione di Federico Buffa, per rendere omaggio al 3 volte vincitore del Pallone d'Oro olandese.  “Questi 10 documentari sportivi che Sky Sport vi sta presentando potrebbero essere divisi in un 9+1. Quello di questa sera è l’1.” Così Federico Buffa introduce “Il profeta del gol”, il quarto appuntamento della serie #SkyBuffaPresenta, in onda da venerdì 19 giugno alle 23.15 su Sky Sport Uno e disponibile on demand.

Numero uno perché questo documentario è precedente a tutti gli altri della rassegna, in quanto è una perla da cineteca, recuperata e per la prima volta riproposta integralmente da Sky. Inoltre perché si tratta di un lavoro dalle caratteristiche eccezionali.

La voce scartavetrata di Sandro Ciotti fa ancora accaponare la pelle ai calciofili con qualche annetto di servizio; le musiche originali di Bruno Martino sembrano la colonna sonora di una commedia all’italiana di quelle da domenica pomeriggio sul divano; le riprese ravvicinatissime nel privato di una delle maggiori icone del calcio mondiale sono scampoli di un mondo tramontato per sempre. Tutto nel film “Il profeta del gol” è eccezionale e fuori dai canoni oggi consueti. Comprese le tonnellate di “calcio totale” dispensate a sazietà in una antologia pensata unicamente per godere del piacere del gioco, a prescindere da ogni sterile logica di sceneggiatura narrativa.

Non a caso il film che Federico Buffa ha inserito nella splendida rassegna di documentari da lui presentati ogni venerdì su Sky Sport è un reperto miracolosamente uscito da un vecchio scaffale di cineteca, un oggetto non identificabile secondo i parametri del giornalismo sportivo dei giorni nostri. Infatti, a bordo di una ideale Delorean di Ritorno al futuro  dello sport, “Doc” Buffa ci riporta al 1976 quando il suo antenato cronista sportivo Sandro Ciotti confezionò un ritratto a tutto tondo del suo (e non solo suo) idolo Hendrik Johannes Cruijff (sulla grafia ci sono versioni diverse), nato sotto la stella dell’Ajax, adottato dal mito ascendente del Barcellona ed eroe degli arancioni olandesi, non abbastanza appagato da un mondiale e un europeo difficilmente ripetibili.

Doppiato da Ferruccio Amendola, indimenticata voce italiana di celebri star hollywoodiane (da De Niro, a Hoffman, a Stallone e Pacino) il Cruijff degli anni ’70 in piena esplosione mondiale racconta con estrema semplicità il suo quotidiano, commenta al moviolone le proprie azioni di gioco, bacia la moglie in salotto, gioca coi figli per terra, si allena con la tecnica del “secondo fiato” e snocciola con animo leggero i suoi ricordi e pensieri in una sorta di diario intimo in prima persona e senza veli che oggi, in tempi di instagram e facetime, nessuno si sognerebbe più di dare in pasto ai propri fan.

Solo uno come lui poteva farlo, con la disinvoltura degli olandesi, campione di un calcio vero e pulito, del quale ha vissuto una parabola esemplare. Dunque un film da non perdere per chiunque ami la memoria del calcio, che si divertirà a anche ad ascoltare le interviste senza posa e senza retorica a campioni come Pelé, Gianni Rivera, Giacinto Facchetti, Sandro Mazzola, Giorgio Chinaglia, sempre incalzati dal vellutato scandaglio di Ciotti, che Federico Buffa definisce “un esteta del calcio” oltre che “un raffinatissimo figlioccio di Trilussa. Dunque sport, letteratura e cinema per una serata davvero da non perdere.

A margine de “Il profeta del gol”, Sky Sport ripropone alcuni ottimi lavori del proprio archivio dedicati a Cruijff. In coda all’appuntamento con Buffa si potrà rivedere, l’episodio di “Storie di Campioni” a lui dedicato e la puntata de “I signori del calcio” curata da Giorgio Porrà con l’ultima intervista rilasciata dal calciatore a Sky prima della sua scomparsa, allorché l’Equipe titolò “Il était le jeu", lui è stato il calcio.

Appuntamento da non perdere con #SkyBuffaPresenta: Il profeta del gol. Johan Cruijff: da venerdì 19 giugno alle alle 23.15 su Sky Sport Uno e disponibile on demand.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI - Seguiranno poi il 26 giugno, “Andrés e Pablo: i due Escobar”, la straordinaria e tragica ascesa e caduta del calcio colombiano, tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, raccontata attraverso i suoi due principali protagonisti Andrés e Pablo, due anime diverse, che con ruoli diversi per sorte hanno in comune due cose cui saranno per sempre indissolubilmente legati: il cognome e la passione per il calcio. A luglio, spazio a storie che in modi diversi trattano protagonisti dei Giochi Olimpici: il 3 luglio “9,79 - 100 metri di vergogna”, sulla storia di Ben Johnson, recordman sui 100 metri alle Olimpiadi di Seul del 1988; il 10 luglio “I am Ali”, uno sguardo emozionante all’uomo dietro la leggenda, Muhammad Alì, campione ai Giochi di Roma del 1960; il 17 luglio “I am Bolt”, Usain Bolt, un’icona dell’atletica leggera e dello sport intero. Il 24 luglio “Ferrari 312B”, sulle fasi del restauro di una macchina considerata un capolavoro di ingegneria e meccanica, voluto da Paolo Barilla, con interviste ai piloti che l'hanno guidata e al progettista Mauro Forghieri; il 31 luglio “The class of 92”, documentario che celebra la storia del Manchester United e dei suoi fab six: i sei calciatori diventati star, David Beckham, Nicky Butt, Ryan Giggs, Paul Scholes, Phil e Gary Neville. Dalla vittoria della FA Youth Cup nel 1992 al trionfo della Champions League nel 1999 con relativo triplete, la narrazione ripercorre i trionfi di quella squadra intrecciandoli ai cambiamenti sociali e culturali in atto in Gran Bretagna, arricchito dalle interviste agli ex calciatori Zinedine Zidane ed Eric Cantona, all'ex allenatore del Manchester United Eric Harrison, al regista Danny Boyle, all'ex Primo Ministro Tony Blair e a Mani, bassista degli Stone Roses.

PROGRAMMAZIONE
OGNI VENERDÌ ORE 22.30 SU SKY SPORT UNO e NOW TV. On demand su Sky

  • 19 giugno 2020 -  Il profeta del gol. Johan Cruijff (questa settimana andrà in onda alle 23.15)
  • 26 giugno 2020 - Andrés e Pablo: i due Escobar
  • 03 luglio 2020 - 9,79 - 100 metri di vergogna
  • 10 luglio 2020 - I am Ali
  • 17 luglio 2020 - I am Bolt
  • 24 luglio 2020 - Ferrari 312B
  • 31 luglio 2020 - The class of 92

Ultimi Video

  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020
  • ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    Ecco il primo Tech Talk organizzato da Comunicare Digitale in collaborazione con Natlive. Personalità di grandissimo livello si sono confrontate Martedì 28 Aprile per questo primo approf...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 28 aprile 2020

Palinsesti TV