Sci: visibili solo le tappe italiane, De Luca (Rai) si difende dalle polemiche

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  giovedì, 08 gennaio 2009
 00:00
Lo sci in televisione contìnua a scatenare proteste. Molte telefonate e lettere arrivano in redazione perché diverse gare di Coppa del Mondo, come quella di ieri l'altro a Zagabria, sono andate in onda su RaiSport Più, che si prende sul satellite e in digitale terrestre, e non in chiaro.

La Rai finora ha trasmesso alcune gare visibili a tutti (quella di Bormio ha catturato 1 milione e 600mila spettatori con il 14% di share), ma prossimamente sono previste in chiaro soltanto quelle di Cortina, Tarvisio e Sestriere e quelle più importanti dei Mondiali.

II presidente della Fisi Giovanni Morzenti è dispiaciuto: «E' un peccato anche perché è un anno eccezionale per lo sci con tanti risultati e nomi nuovi che si mettono in luce. Questa programmazione rende difficile la vita di una Federazione che fa fatica a trovare sponsor». E rilancia sul biathlon: «L'anno scorso le gare di Coppa del Mondo di Anterselva sono state seguite da 184 milioni di spettatori in tutto il mondo: è inammissibile che la Rai non trasmetta questo evento di altissimo livello».

Risponde il direttore di RaiSport Massimo De Luca: «Il motivo è il solito: i palinsesti delle tre reti non sono sempre a disposizione per accogliere eventi sportivi, però mi stupisco di queste proteste perché lo sci è lo sport che è andato in onda più di tutti in diretta e in chiaro, anche più del calcio. Per quanto facciamo, non va mai bene niente. Diamo tutte le gare su RaiSport Più, comprese quelle del Mondiale, che in parte sarà anche in chiaro: di più non possiamo. C'è da aggiungere che nel 2010 ci sarà lo switch off, ossia tutte le tv trasmetteranno in digitale terrestre e ci stiamo avviando verso questa novità. Ormai con poche decine di euro si può comprare un decoder e non serve l'abbonamento per vedere i programmi. RaiSport Più si sta preparando per questo cambiamento».

Intanto si sta cercando qualche soluzione per il biathlon, magari per non perdere le gare degli italiani. Vedremo.

Gabriella Mancini
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV