Basket, mancata diretta Cantù-Siena: la Lega si arrabbia, la Rai si scusa

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  sabato, 14 aprile 2012
 15:43

E' polemica tra Rai e Lega Basket per la mancata diretta di Cantù-Siena. A RaiSport giustificano le scelte e ammettono un errore: «Vero, c'è stato un problema di comunicazione: la Lega Basket è stata avvertita in ritardo, mi spiace — dichiara Eugenio De Paoli, direttore di RaiSport — Comunque anche se la comunicazione fosse arrivata per tempo, non è scontato che le società fossero disponibili a slittare l'orario dell'incontro. Soprattutto nel basket si tende a privilegiare il palazzetto gremito, in orario comodo per il pubblico, alla diretta tivù».

Delocalizzazione - E la scelta di dare in diretta la finale scudetto dell'hockey ghiaccio Bolzano-Valpusteria? «Una finale ha sempre la priorità. E' una regola sacrosanta che non potrei mai smentire per non venire sommerso dalle proteste dei tifosi — aggiunge De Paoli — Impensabile anche delocalizzare le due dirette, trasmettere cioè quella dell'hockey ghiaccio nel Trentino Alto Adige e quella del basket in Lombardia. Tecnicamente non è fattibile. Tranquilli però, da lunedì tutto ciò non succederà più: nasce Raisport News e finalmente avremo uno studio per gestire più segnali contemporaneamente e seguire le dirette alternandosi sui vari campi».

Renzi - La Lega Basket si è fatta sentire con la Rai. Il presidente Valentino Renzi ha scritto una lettera di protesta. «Le scrivo per evidenziare il mio vivo disappunto per la decisione di cancellare la diretta di Cantù-Siena — si legge nella note —. Rai Sport ha provocato un danno di immagine a tutto il movimento. Ritengo grave e penalizzante averlo comunicato alla Lega solo a poche ore dall'inizio dopo che da settimane era nota la notizia della diretta per consentire la quale, proprio su esplicita richiesta di Rai Sport, la Lega aveva autorizzato il posticipo di 15'».

Renzi, raggiunto telefonicamente, ha poi specificato: «Ci è arrivata una mail alle 13.47 che ci comunicava lo slittamento. Ci siamo rimasti male. Era la partita più attesa della stagione, con rammarico abbiamo preso atto della scelta ma il modo di fare lascia perplessi. Lo avessimo saputo per tempo, avremmo potuto anticipare la gara a mercoledì».

Ancor più curioso il fatto che la Lega Italiana Hockey Ghiaccio lo sapesse
invece da inizio stagione. «Abbiamo garantita da contratto una diretta il giovedì sera per tutto il campionato — spiega Paola Marras, consulente comunicazione della Ligh Per noi la trasmissione non è mai stata in discussione».

Tiziana Bottazzo
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Palinsesti