La tv ricorda Giovanni Falcone a 20 anni dalla sua scomparsa con speciali e documentari

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

T
Televisione
  mercoledì, 23 maggio 2012
 06:00

Sono trascorsi venti anni dal 23 maggio 1992, strage di Capaci, che anticipa soltanto di poco la successiva del 19 luglio a via d’Amelio. Date che segnarono indelebilmente la coscienza di tutti i cittadini italiani che appresero attoniti la notizia della morte di Giovanni Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo, di Paolo Borsellino e delle persone che componevano le loro scorte. Da allora la figura dei due magistrati è divenuta simbolo della lotta contro la mafia, della giustizia e dell’educazione alla legalità. Un esempio per tutti gli italiani e, soprattutto,  per le nuove generazioni.

RAI1:

Nella puntata di UnoMattina, il programma condotto da Elisa Isoardi e Franco Di Mare, in onda su Rai1 mercoledì 23 maggio alle 6.45 dedicherà ampio spazio alla “Giornata della Legalità” in cui verranno ricordati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due magistrati uccisi 20 anni fa dalla mafia. Dopo la consueta messa in onda che si chiuderà alle 10.00, il programma riprenderà la linea alle 12.45 fino alle 13.30.

I conduttori racconteranno 20 anni di storia del nostro Paese, le inchieste, le vittime, i testimoni con ospiti in studio e altri in collegamento dal porto di Palermo dove attraccheranno le due navi della legalità, partite da Napoli e Civitavecchia, su ciascuna delle quali sono saliti circa 1.300 studenti, e dove si svolgerà la cerimonia ufficiale alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Negli studi di Saxa Rubra, tra gli altri, ci saranno Attilio Bolzoni del quotidiano La Repubblica, Saverio Lodato dell’Unità e Lirio Abbate del settimanale l’Espresso. Tra gli ospiti in collegamento da Palermo, invece, Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il neo sindaco della città Leoluca Orlando, l’attore Neri Marcorè, Rosalba Vitellaro regista del cartone animato prodotto da Rai Fiction e dalla Regione Siciliana, “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi”, che interverrà insieme alla coautrice e produttrice Alessandra Viola e all’ideatrice del kit della legalità Tiziana Ferrante.

A seguire, alle 12.45, collegamento dall’aula bunker del carcere dell’Ucciardone per sentire Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso, Alfredo Morvillo, fratello di Francesca, il magistrato Giuseppe Di Lello e Felice Cavallaro, giornalista del Corriere della Sera.

mercoledi' 23 maggio, allo stadio Renzo Barbera di Palermo, la Nazionale Italiana Cantanti scenderà in campo contro la Nazionale Magistrati nella Partita del Cuore.

L'evento, giunto alla 21° edizione, sarà dedicato quest'anno al ricordo dei 20 anni dalla morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e verrà trasmesso in diretta in prima serata alle 20.30 su Rai1. A condurre la serata Fabrizio Frizzi con la partecipazione, come madrina, di Teresa Mannino. "Venti", questo il tema scelto da Claudio Baglioni per l'edizione 2012 della Partita del cuore che vedrà in campo, tra gli altri, Enrico Ruggeri, Neri Marcorè, Luca Barbarossa e Raoul Bova che da anni condividono progetti e iniziative a scopo benefico. Per la Nazionale Magistrati, insieme al Presidente e capitano Piero Calabrò, ci saranno, tra gli altri, il Capo della Direzione nazionale antimafia, Piero Grasso e Luca Palamara, per anni Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati.

L'evento farà parte di una giornata che Palermo dedicherà all'anniversario e che coinvolgerà migliaia di studenti provenienti da tutta Italia. Saranno, infatti, presenti molte delle scuole italiane coinvolte, dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e dal Ministero della Pubblica Istruzione, in occasione dell'Anniversario della strage di Capaci, in un particolare percorso di educazione alla legalità.

I fondi raccolti saranno finalizzati a progetti legati alla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e alla Fondazione Parco della Mistica ONLUS, nata per realizzare il Campus Produttivo della Legalità e Solidarietà, un vero e proprio centro di produzione e promozione culturale e al tempo stesso uno strumento di riqualificazione, recupero e valorizzazione ambientale dell'area denominata "Tenuta della Mistica". La raccolta fondi, tramite sms solidale, è partita il 13 maggio.

Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS al 45504 inviato da cellulari TIM, Vodafone, 3, PosteMobile, Tiscali e Nòverca. Sarà di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu, e di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45504 da rete fissa Telecom Italia, Fastweb e Tiscali.

RAI2:

In occasione del ventennale della strage di Capaci mercoledì 23 maggio alle 8:00 verrà trasmesso su Rai2 "Giovanni e Paolo e il Mistero dei Pupi", uno speciale di animazione dedicato ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che racconta, in chiave di favola destinata ai bambini, una storia ambientata nella Palermo degli anni '50. Il cartone animato, con le voci di Leo Gullotta, Donatella Finocchiaro e Claudio Gioè, ha come protagonisti due ragazzini di nome Giovanni e Paolo, in omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i quali lottano per liberare il quartiere dalla presenza di un Mago malvagio che toglie l'anima alle persone e le trasforma in "pupi". Una storia di fantasia, ma ben radicata nei valori di dignità e di coraggio che i due magistrati hanno testimoniato nella loro vita.

Diretto da Rosalba Vitellaro (che firma anche la sceneggiatura insieme ad Alessandra Viola e Valentina Mazzola) con la direzione artistica di Enrico Paolantonio, il cartoon è coprodotto da Rai Fiction e Larcadarte in collaborazione con Musicartoon di Roma e con Regione Siciliana, Dipartimento Beni Culturali e Identità Siciliana.
A Rai Trade è affidata la distribuzione internazionale.

Per la Regione Sicilia, cofinanziatrice tramite l'APQ ‘Sviluppo dell'audiovisivo nel Mezzogiorno', Giovanni e Paolo è divenuto il punto di forza di una serie di iniziative mirate a tenere viva nei giovani la memoria dei due magistrati uccisi dalla mafia.

RAI STORIA:

Il 23 maggio 2012 l’Italia intera si fermerà a ricordare e sarà collegata simbolicamente con l’Aula bunker a Palermo dove il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme a testimoni come Maria Falcone e Piero Grasso, ripercorreranno la  vita e l’attività dei due magistrati scomparsi. Su Rai Scuola, digitale terrestre e Tivusat, dalle 10.00 alle 12.30, sarà trasmessa in diretta la cerimonia di commemorazione.

La giornata si aprirà con la proiezione di un breve estratto del documentario realizzato da Rai Educational, A sicilian patriot, con interviste a Rudolph Giuliani, Piero Grasso, Carmine Russo e la partecipazione di Andrea Camilleri, voce narrante Luigi Lo Cascio e musiche originali di Nicola Piovani.

Rai Scuola, il canale digitale di Rai Educational,  seguirà con una diretta di due ore e mezza l’evento affinché tutte le scuole italiane, gli studenti e l’intero Paese possano partecipare a questa giornata. Previsti, inoltre, collegamenti con altre città d’Italia che prenderanno parte al ricordo di questa tragica pagina della nostra storia. Diretta streaming su www.raiscuola.rai.it

Rai Scuola sarà presente anche sulle Navi della legalità che partiranno da Civitavecchia e da Napoli, con a bordo studenti di tutt’Italia e ne testimonierà il viaggio e i sentimenti, le riflessioni, le suggestioni per un Paese che abbia finalmente nella legalità il suo fondamento. 

A questo viaggio, alla commemorazione dell’Aula bunker, ai cortei di Palermo e alla manifestazione davanti alla famosa magnolia di casa  Falcone, divenuto simbolo della lotta contro le mafie, sarà dedicato un film-documentario che possa fissare in modo indelebile il messaggio dei e per i giovani.

A vent’anni dalla morte di Giovanni Falcone e degli uomini della sua scorta, Rai Storia propone, mercoledì 23 maggio alle 8.30 e alle 9.30  ( in replica alle 18.00 e 19.00)   su Rai Storia - Digitale terrestre e TivùSat,  uno Speciale di "Res" costituito da 4 spazi di un’ora per tornare a riflettere sugli eventi di quel terribile giorno, sulla figura del magistrato palermitano, su cosa il suo lavoro ha rappresentato nella storia della lotta contro la mafia.

Un viaggio che si apre su commenti e testimonianze sull’attentato e sullo shock provocato dalla morte del giudice attraverso “Tg2 Pegaso” del 23 maggio ’92, condotta da Michele Cucuzza. Si prosegue con una puntata di “Samarcanda”, programma condotto da Michele Santoro: a 5 giorni di distanza dalla strage, si cerca di capire il significato di quella che è stata definita ''una tragedia italiana'', in cui si è “colpito un simbolo dello Stato”. Lo Speciale si conclude con una trasmissione che traccia un primo bilancio, ad un anno di distanza, degli effetti dell’omicidio di Falcone: un anno cruciale, che ha visto l’uccisione del magistrato, del suo collega e amico, Paolo Borsellino, e la cattura del boss mafioso Totò Riina: “Falcone, anno uno” (23/5/93), condotta da Piero Badaloni dall’Aula bunker del tribunale di Palermo.

RAISCUOLA:

Un live tweet sulle navi della legalità con gli inviati a bordo che redigeranno un vero e proprio diario di bordo, coinvolgendo i ragazzi sulla nave ma anche sulla terra ferma. E' la proposta di Rai Scuola che segue il viaggio delle navi anche attraverso il web. Un centro di discussione sulla pagina facebook di Rai Scuola con tematiche e "post" lanciati durante il tragitto e una diretta web saranno le iniziative in campo per mercoledì 23 maggio dalle 10.30 alle 12.30, il tutto corredato da video di repertorio rivisitati ad hoc per l'evento e video-testimonianze via Skype.

L'iniziativa online del portale internet di Rai Scuola www.scuola.rai.it si può seguire su Twitter con #leideerestano dalla celebre citazione di Falcone: "Gli Uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe degli altri uomini" e gli utenti vengono invitati a lasciare la loro testimonianza e il loro parere sulle idee che restano e sull'esempio lasciato dalle vittime della mafia". Tra i materiali disponibili sul portale il lancio dell'iniziativa e l'intervista inedita, realizzata via web-cam, al fratello di Peppino Impastato, Giovanni, che parla delle idee  che restano di lui, di Falcone e Borsellino, e del valore della memoria oggi nei confronti dei giovani.

RAIGULP:

Nella puntata de La Tv Ribelle, in onda mercoledi' 23 maggio alle 19.35 su Rai Gulp, Canale della Direzione Rai Ragazzi, insieme a Mario Acampa e Benedetta Mazza si parlera' di legalita'. Un appuntamento speciale perche' gli unici veri protagonisti della trasmissione, in questa occasione, saranno i ragazzi : in studio, a casa e in collegamento web. Cosa intendono per legalita' ? Cosa sarebbero disposti a fare per combattere la mafia? Le leggi sono giuste? Quali interessi difende la legalita' ?  Sono solo alcune delle domande alle quali risponderanno.  Nel ventennale della strage di Capaci, inoltre, il programma seguira'  il  viaggio sulle "Navi della Legalita' " al quale partecipano anche alcuni studenti di Torino.  Il programma, in  diretta dagli studi Rai di Torino, continuerà ad occuparsi dei tragici fatti di Brindisi, dando ancora voce ai ragazzi pugliesi.

RADIORAI:

La puntata di "Prima di Tutto" in onda su Radio1 mercoledì 23 maggio dalle 5.00 alle 8.00 condotta da Francesca Romana Elisei e Paolo Salerno sarà  interamente dedicata al ventesimo anniversario della strage di Capaci dove perse la vita il giudice Falcone. Verranno proposte testimonianze e inserti dell'epoca e le notizie su come Palermo vive questa ricorrenza con l'inviata a Palermo Valentina Aisa.

Tra le testimonianze anche quella di uno dei primi cinque amministratori dei beni sequestrati alla mafia, Toti Cottone, che rivelerà un episodio legato alla sicurezza di Falcone negli anni 1988-89. In diretta interverrà Serena Danna, autrice del libro "Prodotto Interno mafia" edito da Einaudi e giornalista de "Il Sole 24 ore". Si parlerà anche del terremoto con gli aggiornamenti dell'inviata Francesca Malaguti e alcune testimonianze.

Seguirà Benfatto, interamente dedicato all’avvenimento e una puntata speciale lunga 4 ore di Radio Anch’io condotta da Ruggero Po e Giulia De Cataldo. Quattro ore che si inseriranno nella maratona informativa di Radio1 dedicata alla memoria dei due magistrati assassinati da Cosa Nostra nel 1992. saranno ospiti di Ruggero Po e Giulia De Cataldo i ministri Paola Severino e Francesco Profumo, i politici dell'epoca, i magistrati impegnati a vario titolo nella lotta alla criminalità organizzata, giornalisti e scrittori. Nel corso della trasmissione, che ingloberà la consueta programmazione di "Start", sono inoltre previsti, in presa diretta, i discorsi del Capo dello Stato e del Presidente del Consiglio oltre a collegamenti con la Nave della Legalità che ha portato a Palermo oltre tremila studenti da tutte le scuole d'Italia e l'Aula Bunker nella quale, dalle dieci in poi, avrà luogo la cerimonia di commemorazione.

Nel pomeriggio, lunga puntata di Baobab dalle 15.35 alle 19.00 condotta da Tiziana Ribichesu e Fabio Sanfilippo.

Uno speciale “Zona Cesarini” seguirà fino alle 23.00 la diretta della partita del cuore tra la Nazionale cantanti e la Nazionale magistrati. “Trasmetteremo in diretta – ha detto Preziosi – i momenti salienti della giornata. Particolare attenzione per gli interventi del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del presidente del Consiglio Mario Monti, che manderemo in onda integralmente”.

SKYTG24

Speciali e collegamenti in diretta dalla Sicilia per una programmazione dedicata all'anniversario della morte di Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca e della loro scorta.

Così Sky TG24 ricorderà il magistrato eroe, seguendo in diretta tutte le cerimonie per il ventennale nel corso di tutte le principali edizioni del telegiornale.

Anche Paola Saluzzi dedicherà uno Speciale Sky TG24 Pomeriggio (in onda dalle 15.05) al ricordo del magistrato siciliano, alla sua lotta alla mafia, alla sua Palermo. Tra gli ospiti anche Lirio Abbate, Sonia Alfano, Attilio Bolzoni,  Giancarlo Caselli, Piero Grasso e Francesco La Licata.

Alle 15.35 invece avrà inizio lo Speciale JetLag dal titolo "Giovanni Falcone venti anni dopo". Il reportage esclusivo, a cura di Ilaria Iacoviello, Roberto Palladino e Fulvio Viviano, celebra il magistrato siciliano, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta uccisi a Capaci il 23 maggio del 1992.  Un viaggio nella Palermo di ieri e di oggi con interviste ai protagonisti della lotta alla mafia. Nel corso del reportage anche il racconto di Giuseppe Costanza, l'autista sopravvissuto alla strage di Capaci che ricorda gli ultimi minuti e le ultime parole di Falcone e sua moglie.

CIELO

In occasione dell'anniversario della strage di Capaci, anche Cielo (DTT, canale 26) dedicherà la serata ad un lungo spazio informativo dedicato a Giovanni Falcone e alla sua battaglia contro la mafia.

Alle 22.45 Cielo propone lo Speciale JetLag di SKY Tg24 dal titolo ''Giovanni Falcone venti anni dopo'' a cura di Ilaria Iacoviello, Roberto Palladino e Fulvio Viviano. Un reportage esclusivo nella Palermo di ieri e di oggi con interviste ai protagonisti della lotta alla mafia e con il racconto di Giuseppe Costanza, l'autista sopravvissuto alla strage di Capaci, che ricorda gli ultimi minuti e le ultime parole di Falcone e di sua moglie Francesca.

A seguire, alle 23.15, lo speciale di Servizio Pubblico "La Mafia Cambia" a cura di Michele Santoro sui cambiamenti della mafia nel nostro Paese. Si inizia con "La Mafia è bianca" di Stefano Maria Bianchi e Alberto Nerazzini, un ritratto di Cosa Nostra tra indagini, intercettazioni telefoniche e ambientali, pedinamenti, interrogatori e processi che disegna la trama di un giallo popolato da boss, potenti uomini politici, imprenditori milionari, pentiti di mafia e medici.

Un racconto dei cambiamenti dell'organizzazione criminale sotto la guida del superlatitante Bernardo Provenzano nel quale si pongono pesanti interrogativi sull'oscuro intreccio tra Cosa Nostra e la politica, documentando una nuova stagione del potere. Inoltre Cielo ripropone "A un passo dalla verità", lo scioccante speciale che ripercorre l'inchiesta sulla strage di via D'Amelio con interviste esclusive ad Angelo Provenzano, il figlio del Capo dei Capi e ai due collaboratori di giustizia Angelo Siino, e Francesco Di Carlo.

Ultimi Palinsesti