Spot e palinsesto speciale per la Giornata Mondiale della Televisione

Spot e palinsesto speciale per la Giornata Mondiale della Televisione

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  lunedì, 21 novembre 2016
 07:00

Spot e palinsesto speciale per la Giornata Mondiale della TelevisioneImmaginate per un momento che, a partire da domani, il televisore smetta di funzionare. Qual è la prima cosa che vi mancherebbe? La tua serie tv preferita? Rimane sempre in contatto con la notizia? Perdersi la partita della squadra del cuore? Forse. Ma l'importanza della televisione nella società va più profondo di quello. La televisione è un mezzo che migliora il mondo, fa scattare l'immaginazione, suscita curiosità, favorisce l'istruzione e la raccoglie milioni in tutto interessi comuni. Nel 1996 l'ONU ha proclamato un annuale 'Giornata Mondiale della Televisione' ogni 21 novembre, in riconoscimento del potere del medium, a livello globale, per coinvolgere il pubblico con le grandi questioni che li riguardano.

La Rai celebra il World Tv Day. Il prossimo 21 novembre, in occasione del 20° anniversario della Giornata istituita dalle Nazioni Unite per ricordare l’importanza del piccolo schermo nello sviluppo economico e sociale del pianeta, la Rai metterà in campo uno spot dedicato e una programmazione speciale di approfondimenti, dirette e film sulla storia e il ruolo della tv.

Uno spot per l’Europa - In collaborazione con EBU (European Broadcasting Union), e con ACT (Association of Commercial Television in Europe) e Egta (l’Associazione Europea con base a Bruxelles delle concessionarie di pubblicità tv e radio), le reti Rai e Mediaset trasmetteranno uno spot di 30 secondi prodotto dalle tre associazioni e personalizzato dalla Direzione Creativa Rai, volto a mettere in risalto l’impatto che la tv ha sulla società europea. Il filmato - prodotto da EBU (European Broadcasting Union), ACT (Association of Commercial TV) ed EGTA (Associazione delle concessionarie di pubblicità radio e tv) - vuole rimarcare l’impegno dell’industria televisiva nell’investire in contenuti di qualità e allo stesso tempo invitare i telespettatori a seguire la TV nella nuova era del “multischermo”. Tema centrale della campagna è infatti il processo evolutivo che la televisione sta vivendo: dal tradizionale apparecchio fisso del salotto di casa di un tempo alla fruizione interattiva, mobile e multischermo disponibile oggi su una miriade di piattaforme e dispositivi come computer, smartphone e tablet Ma lo spot ricorda anche i numeri chiave dell’industria televisiva europea: una forza lavoro di 600.000 persone per raggiungere quotidianamente 610 milioni di spettatori in tutto il Vecchio Continente. Spettatori che mediamente ogni giorno guardano la TV per 3 ore e 55 minuti, scegliendo tra 60.000 ore di contenuti in onda su 5.463 canali.

Il World Tv Day sulle prime tre reti Rai - Tutti i telegiornali Rai dedicheranno un’ampia copertura informativa alla Giornata. Coinvolti anche i programmi sulle reti. Rai1 darà spazio all’evento e ne segnalerà l’importanza con lanci e spazi di approfondimento all’interno di Uno Mattina (dalle ore 6.45) e La Vita in Diretta (dalle ore 14.00) con ospiti e servizi. Rai2 parteciperà alla promozione già da domenica 20 novembre con interventi a “Quelli che…” (dalle ore 13.45) e, lunedì 21, con passaggi dedicati a “I Fatti Vostri” (alle 11.00) e “Detto Fatto” (alle 14.00). Su Rai3 saranno in particolare le edizioni regionali della TGR a proporre approfondimenti sul World Tv Day: TGR-Emilia Romagna realizzerà “pillole informative” con curiosità ed aneddoti sulla storia della televisione, il TGR-Friuli Venezia Giulia proporrà con la redazione di lingua slovena una mini-inchiesta tra i telespettatori per conoscere giudizi, critiche, proposte riguardo al TG, mentre la redazione di lingua italiana dedicherà uno spazio in Buongiorno Regione e in tutte le edizioni dei telegiornali e dei giornali radio. Lo stesso farà la TGR-Sicilia, che ripercorrerà la storia della diffusione e dello sviluppo della tv - e della Rai - nell’isola, con coinvolgimento di volti storici anche di tv private locali. TGR-Piemonte, infine, darà ampio risalto alle iniziative programmate presso il Museo della Radio e della Televisione che la sede RAI ospita a Torino. Le altre redazioni seguiranno l’evento con servizi e dirette evidenziando le iniziative che si svolgeranno sul territorio.

Rai Movie, Rai Storia e Rai Cultura - Spazio ad una riflessione sul mondo della tv anche su Rai Movie, con il film Reality di Matteo Garrone (alle 16:00). Rai Storia, alle 19.10, proporrà un documentario che ripercorre le fasi della sperimentazione televisiva, partita nel 1949, fino al collegamento via etere delle sedi di Roma, Milano e Torino, traguardo che la Rai raggiunse nel 1954. “Da oggi la Rai”, condotto da Massimo Bernardini e in onda lunedì 21 novembre alle 19.10 su Rai Storia, racconta il periodo in cui, sotto la guida di Sergio Pugliese, dagli studi di Torino (a partire dal 1949), Milano (a partire dal 1952) e Roma (a partire dal 1953), tecnici, registi e attori iniziarono a prendere confidenza con il nuovo mezzo di comunicazione, davanti a un pubblico incredulo di poche migliaia di telespettatori, destinato a crescere in modo esponenziale in pochi anni. Il documentario, firmato da Michele Astori, Alessandro Chiappetta e Enrico Salvatori, con la regia di  Graziano Conversano, è realizzato con materiali d’epoca, notizie e filmati inediti, anche a colori, e propone tra le altre le testimonianze dell’attore Giorgio Albertazzi, di Nicoletta Orsomando (nel 1953 annunciatrice e volto della tv da Roma), dell’attrice Isa Barzizza, prima diva del cinema a prestarsi al nascente mezzo, e di Elda Lanza, la prima presentatrice della tv.

Rai Cultura dedicherà alla giornata mondiale della televisione uno speciale sul web: un viaggio nel tempo alla scoperta delle tappe significative (a partire dal fatidico 3 gennaio 1954, data convenzionale di inizio delle trasmissioni Rai), con interviste ai più importanti rappresentanti del mondo della cultura, dello spettacolo e del giornalismo, e dei diversi aspetti dello sviluppo della tv pubblica – dalla tv educativa ai cambiamenti della famiglia, dagli anniversari della tv alle frasi storiche e riflessioni sul piccolo schermo – il tutto disponibile all’indirizzo http://www.raistoria.rai.it/categorie/giornata-mondiale-dell-tv/1546/1/default.aspx

  • Website: www.worldtelevisionday.tv
  • Account Twitter: @WorldTvDay – Hashtag ufficiali: #WeLoveTv e #WorldTVDay
  • Pagina Facebook: World Television Day

Ultimi Video

Palinsesti TV