La televisione diventa... mobile

News inserita da:

Fonte: mercatoglobale.com

T
Televisione
  giovedì, 04 gennaio 2007
 00:00

Secondo le ultime notizie dal rapporto 2006 dell’Istituto dell’economia dei media della Fondazione Rosselli, in Italia il mercato della comunicazione ha un valore di 96,9 miliardidi euro.

I mezzi di contenuto editoriale ad esempio, sono cresciuti del 5,8 % nel 2005 rispetto all’anno precedente. Questo valore positivo supera addirittura la crescita della pubblicità (+ 3,5%) e di informatica e telecomunicazioni (+ 2,3%). Inoltre emerge che di questi 96,9 miliardi di euro, circa 62 provengono dall’ict e che la tv (+ 7,3%) e la stampa periodica (+ 4) registrano trend positivi di crescita al contrario del cinema (- 8,5%).

Il mercato della produzione televisiva fattura 1.065 euro di cui 700 per programmi televisivi; questo trend si prevede prosegua in modo positivo anche nel prossimo periodo. La televisione è uno dei mercati dove le filiere produttive investono maggiormente, e non solo in comunicazione.

Per quel che riguarda il pubblico in movimento, abbiamo già visto le pubblicità dei videotelefonini o videofonini: la tv ti segue ovunque tu sia e, dalle notizie che escono in questi ultimi giorni, la tv ti segue anche qualunque operatore telefonico tu abbia. Sembra infatti che Sky e Vodafone abbiano siglato un accordo per un nuovo business della comunicazione. Altri operatori telefonici (Tim, 3) avevano lanciato un servizio simile per lo sport ma l’offerta con Vodafone comprende anche la Champions League, oltre alla diretta delle partite di serie A e serie B (escluse le gare interne del Napoli e Genoa). Inoltre saranno visibili altri canali dedicati all’humor, al mondo del cinema e lifestyle. Verranno progressivamente lanciati altri canali con un’offerta editoriale appositamente studiata sul nuovo target televisivo.

Importante da dire è che, con la nascita di questo nuovo target, si apre un nuovo mercato che oltre all’ampliamento dei contenuti editoriali, vede anche le filiere produttive legate alla tecnologie in corso di adeguamento. Verrà infatti offerto in promozione da Vodafone il videofonino Lg Ku950, con uno schermo molto più ampio, ben 2,4 pollici di display (circa 6 cm).
Seguendo sempre questo principio, ma spostandoci questa volta all’estero, in occasione del CES (Consumer Electronics Show) del 2007 che si terrà a Las Vegas, uno dei più saloni internazionali di elettronica di consumo più visitati, la società DiBcom lancia il nuovo STK 7078 MD, una mini tv digitale che funziona secondo gli standard DVB-T e DVB-H, ossia la modalità Diversità a doppia antenna con un miglioramento della ricezione mobile in ambienti chiusi o in stato di movimento in cui viene superata la velocità di 130 km/h!!!!!! Attraverso questo mini gioiellino, è possibile anche registrare un programma televisivo in corso e di guardarne un altro allo stesso momento. Sempre durante questa fiera americana, Samsung e LG lanceranno invece il loro rispettivo nuovo home-product, ossia lo schermo al plasma full HD da 102’’ (pollici). Per un pollice in più nella stessa mostra Panasonic svelerà il suo plasma da 103’’.

Sempre a proposito di tecnologia televisiva, ci sostiamo ora nel luogo di lavoro, dove, grazie alla società Cisco Systems, sarà possibile effettuare una videoconferenza con un televisore in alta definizione. La riflessione importante che si può trarre da tutto questo è sicuramente il fatto che la televisione rappresenta un mercato in espansione, non solo in Italia ma anche all’estero; la quotidianità del telespettatore, lo suo stile di vita dell’utente sempre informato o per lo meno sempre televisivo è motivo di trasformazione dei contenuti (programmi televisivi) e di mutamento dei contenitori (apparecchi televisivi).

Ultimi Video

Palinsesti TV