DAZN Serie A 2021/22 Diretta 24a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 24a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 05 febbraio 2022
 12:25

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 24a Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 24a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.  

Dopo la pausa torna la Serie A per una giornata ricca di emozioni. La ventiquattresima giornata di campionato si apre sabato 5 febbraio, le prime a scendere in campo sono Roma e Genoa alle 15:00, seguite alle 18:00 dal tanto atteso Derby di Milano con Inter-Milan e alle 20:45 da  Fiorentina-Lazio. Domenica 6 alle ore 12:30 sarà la volta di Atalanta-Cagliarialle 15:00  si affronteranno in contemporanea Bologna-Empoli, Sampdoria-Sassuolo e Venezia-Napoli seguite alle 18:00 da Udinese-Torino e alle 20:45 Juventus-Hellas Verona. La giornata siconcluderà lunedì 7 alle 20:45 con Salernitana-Spezia.

Protagonisti nella Square di DAZN per questa giornata i match di Fiorentina-Lazio, Atalanta-Cagliari e Salernitana-Spezia. Ad alternarsi alla conduzione nella Square saranno Giorgia Rossi, Marco Russo e Ilaria Alesso che commenteranno le partite insieme a Giampaolo Pazzini, Sergio Floccari,  Alessandro Matri, Ciro Ferrara,  Dario Marcolin e  Manuel Pasqual.

Dalla Square anche il nuovo format Sunday Night Square, in onda ogni domenica dalle 22:30 e condotto da Marco Cattaneo, insieme a Angelo Carotenuto e Marco Parolo. Domenica 6 febbraio sarà live dopo la partita Juventus-Hellas Verona e ospiterà anche Andrea Barzagli.

In occasione del Derby di Milano su DAZN sono disponibili tre contenuti esclusivi dedicati: L’ABiCi del Derby, un viaggio in bici alla scoperta di Milano e dei derby del passato; Scintille, l’emozione della prima volta allo stadio dei piccoli tifosi di calcio e aBCd – Punti di Vista, uno sguardo verso  questo derby di ritorno tramite gli occhi di Bastoni e Calabria.

Per non perdersi nemmeno un gol di Serie A TIM, ma anche per entrare nell’atmosfera giusta godendosi il pre-partita e tutte le dichiarazioni del post, Zona Serie A parte domenica con le sfide delle 15:00: Bologna-Empoli commentata da Marco Calabresi,  Sampdoria-Sassuolo da Federico Zanon e Venezia-Napoli da Alessandro Iori.

Lunedì dalle ore 18:30 alle 19:30 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch (daznit) e suDAZN. Su Twitch, i tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

DAZN SERIE A DIRETTA - 24a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Con DAZN segui la SERIE A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

SABATO 5 FEBBRAIO 2022

  • ore 15:00 Serie A 24a Giornata: Roma vs Genoa (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Riccardo Montolivo
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio Olimpico in Roma: Marco Cattaneo e Gigi Di Biagio
    La partita all'Olimpico tra Roma e Genoa apre questo turno di Serie A. Si tratta dell'incrocio ufficiale numero 121 tra le due squadre, il bilancio vede i giallorossi in vantaggio con 58 vittorie contro le 37 dei rossoblù. Chi avrà la meglio in questa occasione? La Roma è imbattuta da 15 gare di campionato contro il Genoa (12V, 3N) e nel parziale ha realizzato 31 reti, una media di 2.1 a incontro. Il Genoa ha vinto 32 gare in Serie A TIM contro la Roma, solo contro la Lazio (37) i rossoblù hanno ottenuto più successi nella competizione. Il Genoa è la squadra che la Roma ha affrontato più volte in casa in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/1995) senza mai perdere: in 15 confronti 14 successi e un pareggio. La Roma ha vinto le ultime due gare di campionato dopo una serie di un pareggio e due sconfitte: i giallorossi potrebbero ottenere tre successi consecutivi nella competizione per la prima volta da settembre, più precisamente le prime tre partite della gestione Mourinho. Il Genoa è la squadra attualmente nei cinque grandi campionati europei che aspetta da più turni il successo: 20 (diviso equamente in 10 pareggi e 10 sconfitte). Nessuna tra le squadre attualmente nella metà alta della classifica ha subito più gol da fuori area rispetto alla Roma in questa Serie A TIM (sette, come la Lazio) – tuttavia il Genoa è l’unica formazione che non ha ancora messo a segno reti dalla distanza nel torneo in corso. Il prossimo sarà il 100° incontro da allenatore in Serie A TIM per José Mourinho: con un successo potrebbe eguagliare Antonio Conte (62) come tecnico con il maggior numero di vittorie nelle prime 100 gare nella competizione nell’era dei tre punti a vittoria. Tammy Abraham è il giocatore di Serie A TIM che ha segnato più gol esclusi i rigori in stagione considerando tutte le competizioni: 17 (seguono Ciro Immobile a 16 e Dusan Vlahovic a 15); nello specifico, l’attaccante della Roma ha realizzato 10 gol in questo campionato, l’ultimo giocatore inglese che ha fatto meglio in una stagione di Serie A TIM è stato David Platt, 11 marcature nel 1991/1992. Henrikh Mkhitaryan ha preso parte a quattro reti in tre gare di Serie A TIM contro il Genoa: contro i rossoblù il centrocampista della Roma ha all’attivo una tripletta (nel novembre 2020, la sua unica nei cinque grandi campionati europei) e un passaggio vincente. L’unico gol del Genoa nel 2022 in Serie A TIM è stato realizzato da Mattia Destro; l’ex giocatore della Roma in generale ha segnato solo due reti nelle sue ultime nove gare in campionato, dopo che aveva iniziato il torneo con sei centri nelle prime sei presenze.
     
  • ore 17:55 Serie A 24a Giornata - Coca Cola SuperMatch: Inter vs Milan (diretta)
    In studio: Giovanni Barsotti e gli Autogol
    Un gruppo di amici, il big match da vedere sul divano, con pizza e Coca-Cola: non perderti gli Autogol che commentano il Derby di Milano, su DAZN!
     
  • ore 18:00 Serie A 24a Giornata: Inter vs Milan (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi, Federica Zille, Tommaso Turci
    Pre (dalle 17:15) e post partita dallo stadio Giuseppe Meazza  - San Siro in Milano: Diletta Leotta, Borja Valero, Massimo Ambrosini
    L’attesa è finita. Dopo l’1-1 dell’andata, arriva un altro derby che promette spettacolo a San Siro. In questa stagione, oltre alla supremazia cittadina, c’è in palio anche un pezzo di scudetto. L’Inter di Simone Inzaghi, con una partita in meno, ha quattro punti di vantaggio sul Milan, che in 90’ può rientrare in corsa. Cosa accadrà alla Scala del Calcio? Il Milan è la squadra contro cui l'Inter ha pareggiato più partite in Serie A TIM (56), mentre dall'altra parte nessuna squadra ha battuto più volte il Diavolo rispetto ai nerazzurri (67) - il Milan ha subito 247 gol nel massimo campionato contro l'Inter, più che contro qualsiasi altra squadra nella competizione. Dopo l'1-1 della gara d'andata, Inter e Milan potrebbero pareggiare entrambe le sfide stagionali di campionato per la prima volta dal 2016/17, quando a guidare i nerazzurri era proprio l'attuale tecnico rossonero Stefano Pioli. L'Inter ha perso soltanto una delle ultime 11 sfide di Serie A TIM contro il Milan (2-1 nell'ottobre 2020 con la doppietta nei primi 16 minuti di gioco di Ibrahimovic): sei successi nerazzurri e quattro pareggi completano il parziale, in cui solo una volta il Milan ha tenuto la porta inviolata. Dall'inizio della stagione 2020/21, l'Inter ha perso solo quattro delle 60 partite giocate in Serie A TIM (44V, 12N), una delle quali proprio contro il Milan a ottobre 2020 - nello stesso periodo i nerazzurri hanno registrato meno della metà delle sconfitte di qualsiasi altra formazione (segue l'Atalanta con nove). Dopo lo 0-0 contro la Juventus, il Milan potrebbe restare a secco di gol per due gare consecutive di Serie A TIM per la prima volta dal febbraio 2021 - non registra invece due pareggi di fila nella competizione dal dicembre 2020. L'ultima sconfitta interna dell'Inter in Serie A TIM risale all'ottobre 2020 contro il Milan (28 incontri da imbattuta): questa è la striscia più lunga senza sconfitte interne per i nerazzurri nella competizione dalle 46 gare tra aprile 2008 e novembre 2010, serie interrotta contro il Milan (0-1 firmato Zlatan Ibrahimovic nel novembre 2010). Inter (53 gol) e Milan (47) hanno i due miglior attacchi di questa Serie A TIM - in particolare quella rossonera (otto) e nerazzurra (sette) sono le due formazioni di questo campionato che hanno realizzato più reti dopo sequenze su azioni di almeno 10 passaggi. Edin Dzeko ha preso parte a sei gol contro il Milan in Serie A TIM, tutti con la maglia della Roma (cinque centri, un assist) - cinque di queste partecipazioni sono arrivate proprio allo stadio Meazza, inclusa una doppietta nei primi 28 minuti di gioco nel maggio 2017. Hakan Calhanoglu ha giocato 172 partite tra tutte le competizioni, prendendo parte a 74 reti, con la maglia del Milan - nel suo periodo rossonero è stato il giocatore del Diavolo con più marcature (32) e più assist (42). Dopo la rete nella gara d'andata, il Milan potrebbe diventare la terza squadra differente contro cui il turco trova il gol in entrambe le prime due sfide giocate nel massimo campionato italiano (dopo Chievo e Fiorentina). Zlatan Ibrahimovic ha realizzato otto reti nei Derby di Milano disputati in Serie A TIM (sei con la maglia del Milan, due per l'Inter) - solo Giuseppe Meazza (12), Gunnar Nordahl (11) e Stefano Nyers (11) ne contano più dello svedese nella storia della competizione.
     
  • ore 20:45 Serie A 24a Giornata: Fiorentina vs Lazio (diretta)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Dario Marcolin
    Bordocampo ed interviste: Francesco Fontana
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Giorgia Rossi, Giampaolo Pazzini, Sergio Floccari
    Sono 36 i punti conquistati fin qui da Fiorentina e Lazio, con la squadra di Vincenzo Italiano che ha giocato però una partita in meno rispetto ai biancocelesti. A maggio, nell’ultimo scontro diretto, era stata decisiva una doppietta di Dusan Vlahovic. Ora i viola devono dimostrare di poter prescindere anche dal bomber serbo. Ci riusciranno? La Lazio ha vinto sei delle ultime otto sfide di Serie A TIM contro la Fiorentina (1N, 1P), incluso l'1-0 della gara d'andata di questa stagione: risale al 2014/15 l'ultimo campionato in cui i capitolini hanno tenuto la porta inviolata in entrambe le partite stagionali contro la Viola nella competizione (quattro partite di fila in quell’occasione). Dopo il successo per 2-0, grazie alla doppietta di Dusan Vlahovic, nel maggio 2021, la Fiorentina potrebbe vincere due incontri consecutivi di Serie A TIM al Franchi contro la Lazio per la prima volta dal 2009 (tre in quell'occasione sotto Cesare Prandelli). La Fiorentina non perde da sette partite interne di Serie A TIM, la sua miglior striscia senza sconfitte al Franchi nella competizione dall'aprile 2017 (16 in quel caso) - in questo parziale la Viola ha vinto sei incontri (1N), segnando 25 reti (3.6 di media a match). La Lazio non ha subito gol nelle ultime due partite di campionato (3-0 v Salernitana e 0-0 v Atalanta): risale al marzo 2015 l'ultima striscia più lunga di clean sheet per i biancocelesti nella competizione, quando arrivarono a quattro di fila nella gestione di Stefano Pioli. La Fiorentina ha segnato in media 2.9 gol a partita in casa in questa Serie A TIM, più di qualsiasi altra squadra nella competizione - dall'altra parte la Lazio ha subito 23 reti fuori casa, record negativo per i biancocelesti dopo 12 gare esterne dal 1983/84 (27 in quell'occasione). Lazio (18.3%) e Fiorentina (13.9%) sono due delle tre squadre con la miglior percentuale realizzativa di questa Serie A TIM (tra loro l'Hellas Verona, 14.2%) - inoltre gli uomini di Sarri sono anche quelli con la miglior percentuale di tiri nello specchio del torneo (55.1%), seguiti da Inter e proprio dalla Viola (50.7%). La Fiorentina è la squadra che ha subito in media meno tiri a partita in questa Serie A TIM (9.6 a match) - dall'altra parte la Lazio tenta mediamente 11 conclusioni a gara nel torneo in corso, il peggior dato tra squadre nelle prime 13 posizioni in classifica. La Lazio è la vittima preferita in Serie A TIM di José Callejón, grazie a sei centri in 16 incontri - l'esterno spagnolo ha segnato un solo gol in 41 presenze con la maglia della Fiorentina in campionato, mentre nelle prime 41 giocate con la maglia del Napoli era già a quota 17. Dopo il gol contro il Cagliari nell'ultimo turno, Riccardo Sottil potrebbe andare a segno in due partite consecutive per la prima volta in Serie A TIM: il classe '99 della Fiorentina ha giocato cinque incontri contro la Lazio in campionato, più che contro qualsiasi altra squadra, senza tuttavia mai segnare nè fornire assist e registrando cinque sconfitte. La prossima sarà la 250ª presenza da titolare in Serie A TIM per Ciro Immobile - l'attaccante della Lazio ha segnato cinque gol con la maglia della Lazio contro la Fiorentina in campionato: solamente Silvio Piola (11) e Bruno Giordano (otto) ne hanno realizzati di più contro la Viola vestendo la divisa biancoceleste nella competizione.

DOMENICA 6 FEBBRAIO 2022

  • ore 12:30 Serie A 24a Giornata: Atalanta vs Cagliari (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Ilaria Alesso, Fabio Donolato, Ciro Ferrara, Alessandro Matri
    A 3 mesi esatti di distanza dalla partita d'andata, decisa dalle reti di Pasalic e Zapata, Atalanta e Cagliari tornano a sfidarsi, questa volta al Gewiss Stadium. La squadra di Mazzarri cerca punti pesanti in chiave salvezza, riusciranno nell'impresa a Bergamo?  L'Atalanta ha vinto tutte le ultime quattro sfide di Serie A TIM contro il Cagliari, segnando nove reti e subendone tre: solamente contro il Parma (sei), la Dea ha una striscia aperta di successi più lunga nella competizione. Atalanta e Cagliari non pareggiano una partita di Serie A TIM dal gennaio 2013 (1-1 con autogol di Canini e rete di Stendardo) - da allora nove successi bergamaschi e sei rossoblù nelle 15 gare successive. Il Cagliari ha vinto tre delle ultime quattro trasferte di Serie A TIM in casa dell'Atalanta (completa una sconfitta nello scorso campionato), tanti successi esterni quanti quelli registrati in tutte le restanti 23 sfide fuori casa contro la Dea nella competizione (5N, 15P). Dopo gli 0-0 contro Inter e Lazio, l'Atalanta potrebbe registrare tre pareggi di fila in Serie A TIM per la prima volta dal maggio 2017, mentre non ha mai inanellato tre pareggi a reti inviolate nella sua storia nella competizione. Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 12 trasferte di Serie A TIM (2-1 sulla Sampdoria a inizio gennaio), parziale in cui ha mancato l'appuntamento con il gol ben otto volte - in generale infatti, solo il Torino (sei) ha realizzato meno reti fuori casa dei sardi (sette) nel campionato in corso. Questa sfida vede affrontarsi la squadra con più interruzioni alte di sequenze avversarie in questa Serie A TIM (Atalanta 410) e quella che finora ne ha effettuate meno (Cagliari 249), considerando tale dato come il numero di sequenze avversarie, con tre o meno passaggi, terminate 40m o meno dalla loro porta. Da una parte l'Atalanta è la squadra che ha subito meno gol da palla inattiva nella Serie A TIM in corso (cinque), dall'altra il Cagliari quella che ne ha incassati di più (19) - i bergamaschi tuttavia hanno segnato solo tre reti da palla ferma (record negativo al pari del Torino), tutte su calcio di rigore. Luis Muriel ha trovato il gol in tutte le ultime tre sfide di Serie A TIM contro il Cagliari: nella competizione solo contro Torino e Udinese è andato a segno in quattro presenze consecutive - contro i sardi è arrivata inoltre la prima partita del colombiano con rete e assist in un singolo match della competizione (Cagliari-Lecce del febbraio 2012). Mario Pasalic ha preso parte a tre gol nelle ultime tre presenze di Serie A TIM contro il Cagliari (due reti, un assist) - il centrocampista croato è a quota otto reti in questo campionato, a meno uno dal suo record in una singola stagione nella competizione (nove nel 2019/20). Il Cagliari dovrà fare a meno di João Pedro, squalificato per questo match: i sardi non avranno quindi a disposizione il giocatore di questo campionato che ha partecipato in percentuale a più reti per la propria squadra. Tra gol (10) e assist (quattro), l'attaccante rossoblu ha infatti preso parte al 64% delle reti del Cagliari in questa Serie A TIM, meglio di qualsiasi altro giocatore (secondo Berardi con il 49%).
     
  • ore 14:15 Serie A 24a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    Moderatore: Luca Farina
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata Bologna-Empoli (Marco Calabresi), Sampdoria-Sassuolo (Federico Zanon), Venezia-Napoli (Alessandro Iori)
     
  • ore 15:00 Serie A 24a Giornata: Venezia vs Napoli (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Federico Sala
    Trasferta in laguna per il Napoli, che contro il Venezia ha la possibilità di guadagnare punti sulle rivali impegnate nel Derby di Milano. Riuscirà la squadra di Spalletti a tornare a casa con una vittoria? Il Napoli è rimasto imbattuto in tutte le ultime sette gare di Serie A TIM contro il Venezia (4V, 3N); sei di queste sfide sono state però giocate tra il 1946 e il 1967 – l’ultimo successo dei veneti nella competizione contro i campani risale al 1942. Dopo aver segnato 11 gol nelle prime nove sfide di Serie A TIM contro il Napoli, il Venezia non ha trovato la rete negli ultimi quattro confronti – l’ultimo gol dei veneti contro i partenopei nel torneo è stato realizzato da Gino Raffin nel 1962 (1-1). Il Napoli ha ottenuto un solo successo in 11 trasferte tra Serie A TIM e B contro il Venezia (6N, 4P): 1-0 nel 1947 firmato da Ferruccio Santamaria. Il Venezia non ha trovato la vittoria in nessuna delle ultime nove gare di campionato (3N, 6P) – in questo parziale i veneti hanno subito una media di 2.3 gol a partita, mentre nelle prime 13 partite di questa Serie A TIM questa era di 1.5 (4V, 3N, 6P). Dopo un filotto di nove gare di campionato in cui il Napoli avevano ottenuto solo due successi (3N, 4P), i partenopei hanno vinto tutte le ultime tre partite in Serie A TIM - l’ultima volta che hanno fatto meglio nella competizione è stata a ottobre (otto successi nelle prime otto di questo campionato). Il Napoli è la squadra che ha segnato più gol in questo campionato nel corso del primo quarto d’ora di gioco del secondo tempo (12), mentre nessuna formazione ha realizzato meno reti del Venezia (due) nello stesso intervallo temporale. Napoli (384) e Venezia (201) sono rispettivamente le squadre con più e meno conclusioni effettuate in questa Serie A TIM. Con un successo Paolo Zanetti può diventare il secondo tecnico in solitaria con più vittorie sulla panchina del Venezia in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria: al momento è a quota quattro (6N, 12P), tanti quanti Luciano Spalletti, tecnico dei veneti in 17 incontri nel 1999/2000 – primo in questa classifica Walter Novellino con 11 vittorie. Tra i giocatori con almeno 20 presenze in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria, l’esterno del Venezia Nani è uno dei cinque che ha giocato in percentuale più match entrando dalla panchina: 18 delle sue 20 gare nella competizione sono arrivate da subentrato (il 90%) – gli altri sono Luca Garritano (95%), Fernando Menegazzo (92%), Emanuele Berrettoni (90%) e Lukasz Teodorczyk (90%). Tra i giocatori che hanno segnato più di due reti in Serie A TIM da novembre in avanti, solo Mario Pasalic (89) ha un rapporto tra minuti giocati e gol migliore di Dries Mertens (93): nel periodo l’attaccante del Napoli ha realizzato sette reti in 651 minuti.
     
  • ore 15:00 Serie A 24a Giornata: Bologna vs Empoli (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Appuntamento al Dall'Ara, dove il Bologna ospita l'Empoli, protagonista di una prima metà di campionato al di sopra delle aspettative. In caso di vittoria la squadra di Mihajlovic sorpasserebbe proprio i toscani in classifica. Chi avrà la meglio? L'Empoli ha vinto cinque delle ultime otto sfide di Serie A TIM contro il Bologna (2N, 1P), dopo che era rimasto a secco di successi in tutti i primi sette incontri nel massimo campionato contro i rossoblu (4N, 3P). L'Empoli ha ottenuto i tre punti nella sfida d'andata contro il Bologna: nonostante i toscani già in due occasioni abbiano infilato due successi di fila contro gli emiliani nel massimo campionato, mai nella competizione sono riusciti a vincere entrambe le gare stagionali contro i rossoblù. In sette incroci tra Empoli e Bologna giocati al Dall’Ara in Serie A TIM, i padroni di casa hanno perso solo in un'occasione (3-2 nel dicembre 2015, con doppietta di Maccarone) - completano il bilancio quattro successi e due pareggi. Il Bologna arriva a questa sfida da tre sconfitte consecutive: risale al maggio 2018 l'ultima occasione in cui i rossoblù hanno perso più gare di fila in un singolo campionato (le ultime quattro panchine di Roberto Donadoni). L'Empoli non vince da sei partite di Serie A TIM (in cui ha alternato un pareggio a una sconfitta): non perde due gare consecutive nella competizione dallo scorso ottobre, mentre non rimane senza successi per almeno sette incontri da febbraio 2019. L'Empoli va in gol da otto trasferte consecutive di campionato: dovesse trovare il gol in questo match, la squadra toscana eguaglierebbe il suo record di partite di fila fuori casa con almeno una rete all'attivo (nove tra ottobre 2015 e gennaio 2016). L'Empoli ha segnato 16 gol nei primi tempi di questa Serie A TIM, il doppio di quelli realizzati dal Bologna nelle stesse frazioni di gara (otto) - tuttavia quella toscana è anche la squadra che ha incassato più reti nei primi 45 minuti di gara nel torneo in corso (24, ben 10 più degli avversari di giornata). Riccardo Orsolini ha trovato il gol in tutte le sue ultime quattro presenze di Serie A TIM: gli unici tre giocatori del Bologna ad arrivare a cinque di fila nell'era dei tre punti a vittoria sono stati Roberto Baggio (1998), Julio Cruz (2002) e Marco Di Vaio (2008) - tuttavia il classe '97 non trova il gol in campionato dal Dall'Ara da maggio 2021. Nicola Sansone ha messo lo zampino in quattro gol nelle sue sei sfide di Serie A TIM contro l'Empoli (una rete, tre assist) - l'attaccante del Bologna non segna da 29 partite di campionato, la sua più lunga striscia di presenze senza reti nella competizione al pari di quella registrata tra dicembre 2019 e febbraio 2021. Due dei sei giocatori nati dal 1999 in avanti con più di cinque gol all'attivo in questo campionato vestono la maglia dell'Empoli: Andrea Pinamonti (otto reti) e Nedim Bajrami (sei) - dopo le marcature contro la Roma, l'italiano potrebbe segnare in due gare di campionato di fila per la prima volta dal luglio 2020 (col Genoa), mentre l'albanese ci è già riuscito in questo campionato (tra dicembre e gennaio).
     
  • ore 15:00 Serie A 24a Giornata: Sampdoria vs Sassuolo (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alberto Santi - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Maria Pia Beltran
    Dopo aver fallito la prima occasione contro lo Spezia, Giampaolo cerca la prima vittoria nella sua seconda panchina da tecnico della Sampdoria. Al Marassi arriva il Sassuolo, reduce dal pareggio contro il Torino prima della sosta. Come finirà? Il Sassuolo è rimasto imbattuto in nove delle ultime 10 gare di campionato contro la Sampdoria (6V, 3N) e in sei di questi incontri ha tenuto la porta inviolata. La sfida tra Sampdoria e Sassuolo è quella che ha visto in percentuale più pareggi per 0-0 a partire dagli anni 2000 in Serie A TIM, considerando tutte le formazioni che si sono affrontate in più di 15 occasioni nel periodo; infatti, il 29% dei loro precedenti sono terminati con questo punteggio (5 su 17) – tra cui la gara d’andata. Tra le squadre affrontate in più di sei occasioni in casa in Serie A TIM, il Sassuolo è quella contro cui la Sampdoria ha ottenuto meno successi: appena uno in otto precedenti al Ferraris, a fronte di tre pareggi e quattro sconfitte. La Sampdoria ha perso tutte le ultime quattro gare di campionato (tre con Roberto D’Aversa in panchina e l’ultima con Marco Giampaolo), l’ultima volta che ha fatto peggio in Serie A TIM è stata nel novembre 2012 (sette sconfitte di fila). Il Sassuolo ha pareggiato sei incontri di Serie A TIM da inizio novembre (3V, 3P), più di ogni altra squadra nel periodo; in aggiunta, i neroverdi hanno trovato appena un successo nelle ultime sei partite di campionato (3N, 2P). Il Sassuolo è la squadra che ha ottenuto in percentuale meno punti in questo campionato contro avversarie attualmente nella metà bassa della classifica: solo 14 dei suoi 29 sono arrivati infatti contro queste squadre (il 48%). La Sampdoria è la formazione che ha realizzato meno gol con i giocatori entrati a gara in corso in questa Serie A TIM: appena una rete segnata con i subentrati, Nicola Murru a novembre contro l'Hellas Verona. Esclusi gli autogol, Manolo Gabbiadini ha preso parte a sette degli ultimi otto gol della Sampdoria in campionato (sei reti, un assist) – cinque di queste partecipazioni attive sono arrivate nel corso dei primi 20 minuti di gioco. Francesco Caputo, che ha realizzato 32 dei suoi 54 gol in Serie A TIM con la maglia del Sassuolo, ha segnato appena cinque reti in questo campionato, meno della metà rispetto alle precedenti tre stagioni nella competizione dopo lo stesso numero di presenze (23). Domenico Berardi ha all’attivo otto reti in 11 sfide di Serie A TIM contro la Sampdoria, tra cui la sua prima tripletta nella competizione (nel novembre 2013 allo stadio Ferraris); solo contro Milan (10) e Lazio (nove) ha realizzato più gol nel massimo campionato.
     
  • ore 18:00 Serie A 24a Giornata: Udinese vs Torino (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Stefan Schwoch
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio Dacia in Udine: Federica Zille, Massimo Donati
    Nelle ultime 8 partite di campionato, il Torino ha perso solo una volta, a San Siro contro l'Inter. La squadra di Juric è tra le più in forma del campionato, e contro l'Udinese punta a continuare questo stato positivo. Come finirà la partita alla Dacia Arena? Il Torino è rimasto imbattuto in 10 delle ultime 12 gare di Serie A TIM contro l’Udinese (7V, 3N) e ha trovato il successo in ciascuna delle due sfide più recenti contro i friulani. L’Udinese ha vinto solo una delle sei ultime partite casalinghe contro il Torino in Serie A TIM (2N, 3P): 1-0 nell’ottobre 2019, firmato da Stefano Okaka. Il Torino ha trovato il successo in tutte le ultime quattro gare giocate nel girone di ritorno di Serie A TIM contro l’Udinese e nel parziale ha sempre tenuto la porta inviolata. L’Udinese è rimasta imbattuta in sei delle ultime 10 gare di campionato contro avversarie con più punti in classifica a inizio giornata (1V, 5N), tuttavia ha perso le due più recenti, rispettivamente contro Atalanta e Juventus. Il Torino ha trovato il successo nell’ultima gara esterna (2-1 contro la Sampdoria), interrompendo una striscia di sette incontri consecutivi senza vittorie fuori casa in campionato; l’ultima volta che i granata hanno vinto due trasferte di fila in Serie A TIM è stata nel novembre 2019, con Walter Mazzarri in panchina. Per la seconda volta nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95), l’Udinese ha pareggiato ben nove delle prime 22 gare stagionali di Serie A TIM (5V, 8P – incluso il successo a tavolino contro la Salernitana), dopo il campionato 2012/13, terminato in quinta posizione. Solo l’Inter (sette) ha segnato più reti del Torino (sei) in seguito a cross su azione in questo campionato – in aggiunta, i granata hanno subito un solo gol sempre da queste situazioni di gioco, solo la Juventus (zero) ha fatto meglio. Beto dell’Udinese ha realizzato quattro reti nelle sue ultime sei presenze alla Dacia Arena in Serie A TIM e in particolare è andato a segno in ciascuna delle due più recenti; l’ultimo giocatore dei friulani che ha segnato in più partite interne di fila in un singolo campionato è stato Kevin Lasagna, nel luglio 2020 (tre). Solo la prima delle 10 reti di Antonio Sanabria con la maglia del Torino in Serie A TIM è arrivata fuori casa (marzo 2021 v Crotone). L’Udinese è una delle due avversarie che il classe ‘96 ha affrontato almeno quattro volte nella competizione senza mai segnare o servire assist (l’altra è la Sampdoria). Wilfried Singo è il più giovane giocatore con almeno tre gol e tre assist all’attivo in questa Serie A TIM; con l’assist servito nell’ultima gara di campionato è diventato inoltre il primo difensore del Torino capace di prendere parte ad un gol in tre presenze di fila dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie il dato dei passaggi vincenti) – l’ultimo giocatore del Torino in generale ad aver fatto meglio è stato Andrea Belotti, nel novembre 2020 (quattro).
     
  • ore 20:45 Serie A 24a Giornata: Juventus vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci e Giovanni Barsotti
    Pre (dalle 20:15) partita dallo stadio Allianz in Torino: Giorgia Rossi, Riccardo Montolivo
    Allo Juventus Stadium i riflettori sono tutti su Dusan Vlahovic, che contro l'Hellas potrebbe già esordire con la maglia bianconera. All'andata la doppietta di Simeone condannò la Juventus alla sconfitta, come finirà questa volta?  L'Hellas Verona è rimasto imbattuto nelle ultime quattro sfide di Serie A TIM contro la Juventus (2V, 2N) e potrebbe diventare la prima squadra dalla Sampdoria nel 2013 a non perdere per cinque incontri di fila contro i bianconeri nella competizione. Dopo il successo per 2-1 nella gara d'andata, l'Hellas Verona potrebbe ottenere due successi nella stessa stagione di Serie A TIM contro la Juventus per la prima volta nella sua storia: l'ultima squadra a riuscirci nella competizione contro la Vecchia Signora è stata la Sampdoria nel 2012/13. La Juventus è rimasta imbattuta in tutte le 30 partite interne di Serie A TIM contro l'Hellas Verona (25V, 5N): nella storia del massimo campionato nessuna squadra ha mai disputato più partite casalinghe senza mai perdere contro una singola avversaria. Dopo lo 0-0 contro il Milan nell'ultimo turno, la Juventus potrebbe mancare l'appuntamento con il gol in due partite di fila di Serie A TIM per la prima volta dal novembre 2012 (v Lazio e Milan) - inoltre i bianconeri non realizzavano meno di 35 gol dopo 23 partite stagionali (34 attualmente) nel torneo dal 1999/2000 (33 in quell’occasione). Dopo i successi conseguiti contro Sassuolo e Bologna nelle ultime due gare di campionato, l'Hellas Verona potrebbe vincere tre partite consecutive in Serie A TIM per la prima volta dall'ottobre 2013, quando sulla panchina gialloblu sedeva Andrea Mandorlini. L'Hellas Verona ha già segnato 43 gol in questa Serie A TIM, già record dopo 23 partite stagionali nel torneo per i gialloblu - in generale in tutte le precedenti 30 stagioni disputate nella massima serie, in ben 24 occasioni i veneti non erano riusciti a realizzare così tante reti a fine campionato. Nessuna squadra ha ottenuto più punti di Juventus ed Hellas Verona (sette per entrambe) grazie ai gol segnati nell'ultimo quarto d'ora di partita in questo campionato – negli ultimi 15 minuti di gioco tuttavia i gialloblu hanno subito 15 reti, più di qualsiasi altra formazione e il triplo dei bianconeri. Dopo aver segnato cinque reti nelle sue prime cinque sfide di Serie A TIM contro l'Hellas Verona con 24 tiri, Paulo Dybala è rimasto a secco di gol nelle successive cinque contro i gialloblu, pur tentando 27 conclusioni. Attualmente a quota sette marcature in totale in campionato, l'attaccante argentino è a un passo dal raddoppiare i centri realizzati in tutta la scorsa Serie A TIM (quattro gol). Con quattro reti, Nikola Kalinic è il giocatore croato che ha segnato più gol contro la Juventus in Serie A TIM - dopo l'assist v Sassuolo e il gol v Bologna, l'attaccante dell'Hellas Verona potrebbe prendere parte a una rete per tre presenze consecutive nel torneo per la prima volta da luglio-agosto 2020 (tre reti con la Roma, l'ultima delle quali proprio contro i bianconeri). Nell'Hellas Verona mancherà per squalifica Giovanni Simeone, autore del 28% delle reti dei veneti nel campionato in corso (12/43): i gialloblu hanno giocato cinque gare di questa Serie A TIM senza l'argentino titolare, non riuscendo mai a trovare il successo (2N, 3P).
     
  • ore 22:45 Studio - Sunday Night Square (diretta)
    Conduce: Marco Cattaneo - In studio: Marco Parolo, Angelo Carotenuto, Andrea Barzagli
    Non perdere il primo appuntamento con il nuovo show serale condotto da Marco Cattaneo. Ogni domenica, direttamente dalla nostra Square, il meglio di tutto il weekend si ritrova qui. I

LUNEDI 7 FEBBRAIO 2022

  • ore 20:45 Serie A 24a Giornata: Salernitana vs Spezia (diretta)
    Telecronaca: Andrea Calogero - Commento: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Francesco Puma
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:00): Marco Russo, Dario Marcolin, Manuel Pasqual
    Nel monday night che chiude il turno di Serie A, va in scena lo scontro salvezza tra Salernitana e Spezia. Ai campani serve una vittoria per iniziare la scalata verso il quartultimo posto, occupato dal Venezia e distante 8 punti. Chi avrà la meglio? Lo Spezia ha vinto tutte le ultime quattro gare di campionato contro la Salernitana (tra Serie A e B), dopo che aveva ottenuto appena un successo nelle precedenti cinque (1N, 3P). La Salernitana può diventare la prima squadre contro cui lo Spezia trova il successo in ciascuna delle prime due sfide in Serie A TIM – il match d’andata è terminato 2-1 a favore dei liguri, con le reti di Strelec e Kovalenko. La Salernitana ha vinto sei delle ultime otto gare interne contro lo Spezia in Serie B (2P), anche se ha perso la più recente (1-2 nel luglio 2020). La Salernitana (quattro punti) è la sesta squadra che ha ottenuto meno di cinque punti nelle prime 10 gare casalinghe in una stagione di Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (l’ultima è stata il Benevento nel 2017/18) – in caso di sconfitta contro lo Spezia eguaglierebbe il peggior rendimento in assoluto allo stesso punto della competizione (considerando tre punti da sempre): il Palermo e il Pescara nel 2016/17 (quattro). Lo Spezia ha vinto per la prima volta tre gare consecutive in Serie A TIM, l’ultima formazione ligure che ha ottenuto più successi di fila nella competizione è stata la Sampdoria, nel marzo 2015 (quattro). Lo Spezia ha conquistato un punto ogni 0.96 gol segnati in questo campionato (24 reti, 25 punti), è il miglior coefficiente tra le squadre nella metà bassa della classifica – dall’altra parte, solo le genovesi Genoa (1.54) e Sampdoria (1.45) hanno un rapporto peggiore della Salernitana (1.40), considerando un punto di penalizzazione. Salernitana e Spezia sono le due squadre che hanno segnato meno gol di testa in questa Serie A TIM (uno entrambe) – queste sono anche le due formazioni che hanno la peggior percentuale realizzativa con questo fondamentale: 2% per i campani, 4% per i liguri. Stefano Colantuono ha registrato sei sconfitte nelle prime sei partite interne come allenatore della Salernitana in campionato: nessun tecnico è mai arrivato a sette ko nelle prime sette panchine casalinghe con una singola squadra in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria. Federico Bonazzoli della Salernitana ha trovato il gol nell’ultimo turno di campionato contro il Napoli e potrebbe andare a segno in almeno due presenze di fila in Serie A TIM per la seconda volta in carriera, dopo le tre nel luglio 2020 – tutte le sue ultime cinque reti in Serie A TIM sono però arrivate in trasferta (l’ultima marcatura in casa risale a dicembre 2020, contro l’Udinese con la maglia del Torino). Daniele Verde è stato coinvolto in tre degli ultimi quattro gol dello Spezia in campionato (una rete, due assist) – in generale ha preso parte a sette marcature nel torneo in corso (quattro reti e tre passaggi vincenti), non ha mai fatto meglio in una singola stagione tra Serie A TIM e Liga spagnola (sette anche nel 2020/21, sempre con lo Spezia).

 ____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN:
7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA.
29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Ultimi Palinsesti