Occhi di Mediaset sui conti di Bollorè, intanto vertice da Berlusconi ad Arcore

Occhi di Mediaset sui conti di Bollorè, intanto vertice da Berlusconi ad Arcore

News inserita da:

Fonte: Ansa

E
Economia
  martedì, 28 febbraio 2017
 06:00

Occhi di Mediaset sui conti di Bollorè, intanto vertice da Berlusconi ad Arcore Occhi ai conti Bolloré a Parigi: la holding del finanziere Vincent Bolloré, grande azionista di Mediobanca (all'8%) e Vivendi (al 20%), con le relative partite su Mediaset e Telecom, svelerà i ricavi del 2016, mentre il 23 marzo sono attesi i risultati. Nei nove mesi la holding, che genera oltre la metà dei ricavi nella logistica e nei trasporti, aveva registrato ricavi per 7,35 miliardi e in calo dell'8% (-6% a cambi omogenei). L'intero 2015 aveva segnato invece ricavi per 10,8 miliardi e in crescita del 2%, con utili per 564 milioni (+161%). Tra le società del gruppo Bolloré, poi, domani alzeranno il velo sui conti anche Financiere de l'Odet e Havas. Dopo la scalata di dicembre fino al 29,9% dei diritti di voto Mediaset, Bolloré è tornato nei giorni scorsi al centro delle cronache, quando è emersa la sua iscrizione nel registro degli indagati a Milano, con l'A.d Vivendi Arnaud de Puyfontaine, dopo anche la denuncia Fininvest.

Intanto si è tenuto a Villa San Martino la residenza di Silvio Berlusconi ad Arcore. Sono stati visti entrare, per il consueto pranzo del lunedì, il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, che non ha risposto a chi gli chiedeva se con i francesi di Vivendi c'è ancora un margine di trattativa, diversi fra legali e collaboratori del gruppo del Biscione, seguiti poi da Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan. Sul tavolo, molto probabilmente, il dossier relativo alla battaglia giudiziaria con il gruppo guidato da Vincent Bollorè, iscritto fra gli indagati, insieme all'a.d. di Vivendi Arnaud de Puyfontaine, nell'indagine avviata su istanza presentata da Fininvest a dicembre per presunta manipolazione del mercato, nell'ambito della scalata a Mediaset. Ma il vertice probabilmente ha esaminato anche il dossier relativo alla cessione del club calcistico del Milan ai cinesi: «Tutto fa pensare per il sì» ha riferito all'agenzia Radiocor Plus l'a.d. Adriano Galliani, riferendosi al closing entro venerdì, quando Sino Europe Sport dovrà versare altri 320 milioni nelle casse della Fininvest dopo i 200 milioni già versati in due tranches

Ultimi Palinsesti