Focus - Esclusive con eccezioni, con Mediaset anche Sky e la Rai spesso «aggirate»

Focus - Esclusive con eccezioni, con Mediaset anche Sky e la Rai spesso «aggirate»

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Satellite / Estero
  venerdì, 28 agosto 2015
 06:00

Focus - Esclusive con eccezioni, con Mediaset anche Sky e la Rai spesso «aggirate» Bayer Leverkusen-Lazio e non solo. L'esclusiva Mediaset per la Champions 'aggirata' dal segnale Zdf sulla piattaforma Sky non è il primo caso e rischia di non essere l'ultimo visto il sorteggio Uefa che propone l'incrocio tra Roma e la squadra di Leverkusen. La Uefa ha preso contatto con Sky per risolvere l'inconveniente ma fonti tv sottolineano che a criptare il segnale deve essere l'emittente di origine, nel caso Zdf. Mediaset, che in occasione della diretta esclusiva su Premium di Bayer Leverkusen-Lazio di qualificazione alla Champions League ha avuto come concorrente inaspettato in Italia l'emittente tedesca, non è l'unico broadcaster italiano che si è trovato e si trova a fare i conti con dirette «in chiaro» provenienti dall'estero e ricevibili anche in Italia in occasione della messa in onda di costosi eventi sportivi acquistati come esclusivi.

Ne sa qualcosa, ad esempio Sky, che da tempo, in occasione delle gare di Formula 1, la metà delle quali acquistate in esclusiva live, fa i conti attraverso il satellite con la concorrenza dell'emittente tedesca Rtl, che non cripta il suo segnale proprio come Zdf fa con la Champions. La stessa cosa è accaduta varie volte in occasione dei Mondiali di calcio, sia nel 2010, sia nel 2014, quando con il commento in tedesco sono state ricevute in chiaro anche in Italia partite live di cui Sky vantava la teorica esclusiva italiana. Proprio Zdf, lo scorso anno ha trasmesso più volte, al mercoledì, gare di Champions League con protagoniste squadre tedesche, di cui la Tv di Murdoch vantava l'esclusiva a pagamento per l'Italia. E in almeno un caso quell'incontro ha coinvolto una squadra italiana. È accaduto in novembre in occasione dell'attesissima Bayern Monaco-Roma.

Situazioni analoghe si verificano a volte anche in occasione di eventi Rai come i Mondiali o gli Europei di questa o quella disciplina olimpica ma anche, pressoché in ogni week end, con alcuni incontri di Premier League, Liga spagnola, Bundesliga, Ligue 1, reperibili con pazienza via satellite sulle emittenti dei Paesi più lontani ed esotici, se si è disposti ad accettare immagini sgranate e commenti in lingue incomprensibili, con una qualità, insomma, lontana anni luce da quella offerta dalle tv italiane. Ed anche a correre il rischio che, per i motivi più incontrollabili, la diretta attesa poi non avvenga, o venga criptata dall'emittente che la diffonde.

Un altro punto chiave della vicenda, infatti, è proprio nel meccanismo di trasmissione. Sono le tv, i broadcaster, che irradiano il segnale spedendolo sul satellite (nel caso la Zdf), a decidere se rendere il segnale stesso visibile in chiaro o criptato. E se in Mediaset sono ora preoccupati che si possano verificare in Champions altri casi come quello e in Rai sono timorosi per gli Europei di calcio in arrivo a giugno, a Sky non ridono, dato che, in aggiunta a ciò che già accade per la Formula 1 vicende analoghe sono in agguato sia per l'Europa League, di cui la tv di Milano Santa Giulia ha l'esclusiva totale, sia per le qualificazioni europee che da qui a fine novembre proporranno, 18 giorni di partite live.

Ultimi Video

Palinsesti TV