Digital-News.it Logo

Canal+/TPS abbandona Hot Bird?

News inserita da:

Fonte: Dow Jones Newswire & digital-sat

S
Satellite / Estero
Completata ufficialmente il 4 gennaio scorso la fusione tra Canal+ Groupe e TPS, con l'acquisizione del controllo dell'intero gruppo da parte di Vivendi e la creazione di Canal+ France, cominciano a trovare risposta gli interrogativi sulle scelte e la strategia del nuovo colosso della tv a pagamento, ormai il più grande in Europa. Il management del gruppo ha già comuncato  che le nuove offerte di abbonamento vedranno un notevole aumento delle "options", offrendo così da una parte ai clienti  la possibilità di scegliere se mantenere gli attuali pacchetti o arricchirli, e dall'altra consentendo al gruppo di aumentare l'importo della fattura media per cliente. Sul fronte dei canali, dopo l'arrivo dei canali di Canal+ Le Bouquet sulle frequenze di TPS su Hotbird e l'attivazione su Astra1 di TF1 e M6 anche nelle versioni HDTV, è annunciato per l'inizio di febbraio l'arrivo di TPS Star sulle frequenze attuali di Canal+ sempre su Astra1. Ma il mantenimento da parte della nuova Canal+ France del "doppio satellite" è da sempre considerata una una scelta ad alto rischio, comportando nel lungo periodo una moltiplicazione dei costi poco sensata. Del resto concentrare l'intero package su un solo satellite comporterebbe uno sforzo consistente, tecnico ed economico, di adeguamento degli impianti dei clienti.


La scelta sarebbe però già stata fatta. Secondo il Dow  Jones Newswires,  Hot Bird verrebbe abbandonato e tutto il pacchetto sarebbe diffuso solo da Astra 1 a 19.2° est. Un portavoce di Canal+ avrebbe peraltro dichiarato al Dow Jones Newswires che "il processo è tuttora in corso e la decisione non è ancora definitiva".  Attualmente TPS occupa 6 transponder su Hot Bird a 13° est e rappresenta un fatturato di circa 20 milioni di euro all'anno per Eutelsat, circa il 2.7% del giro d'affari complessivo. Lo spostamento completo su Astra1 comporterebbe costi, per il riorientamento delle parabole e adeguamento dei ricevitori, di circa 100-150 euro per abbonato da moltiplicare per gli oltre 1.300.000 abbonati TPS via satellite. A questo si dovrebbe aggiungere il pagamento di una penale per la rescissione del contratto con Eutelsat, che scade nel lontano 2014. Allo stato, né Eutelsat né Ses Global Astra hanno ritenuto di commentare l'indiscrezione. Questa scelta, se confermata, si trascinerebbe inevitabilmente anche quella relativa alla scelta del sistema unico di codifica, con l'abbandono definitivo del Viaccess e l'adozione del solo Seca/Mediaguard.


📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • ''Da un momento all'altro... arriva'', ecco i primi teaser di Italia 2

    Dopo l'annuncio dei giorni scorsi con le prime anticipazioni sui programmi, è partita nel corso dell'ultimo weekend anche la prima campagna promozionale del nuovo canale del digitale terrestre gratuito Italia 2, il cui kick-off è previsto il prossimo 4 ...
    D
    Digitale Terrestre
      lunedì, 20 giugno 2011
  • Spot - RAI, televisione ufficiale degli Europei di Calcio 2012

    On air da qualche giorno sulle reti Rai, lo spot che annuncia la copertura televisiva dei 14° Europei di Calcio maschili la cui fase finale si svolgerà in Polonia e Ucraina dall'8 giugno al 1º luglio 2012. Nel corso del promo si mettono in risalto alcuni dati relativi alla competizione ovvero: 31 sfide, 16 nazioni partecipanti (tra cui l'Italia), 8 stadi...
    S
    Sport
      venerdì, 24 febbraio 2012
  • Cartoonito da Agosto sul digitale terrestre: i primi promo in onda

    Da Agosto, sul digitale terrestre (LCN 46, mux Mediaset 2): CARTOONITO, nuovo canale tematico gratuito che si rivolge ai bambini dai 3 ai 6 anni e ai loro genitori con 24 ore di programmazione giornaliera dedicata. Questa nuova proposta televisiva nasce in seno alla joint venture Boing, societá di Rti (Mediaset) e Turner (che trasmet...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 02 agosto 2011