Serie A 18a giornata in tv: Juventus - Siena, Napoli - Catania e Roma - Milan

Serie A 18a giornata in tv: Juventus - Siena, Napoli - Catania e Roma - Milan

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  domenica, 11 gennaio 2009
 00:00
Il campionato di Serie A dopo la sosta natalizia riparte subito con una sorpresa: con una prova di carattere il Cagliari di Allegri trova un pari a San Siro contro l'Inter con i sardi che in vantaggio (di Acquafresca il gol) hanno avuto anche l'occasione di chiudere l'incontro prima che gli uomini di Mourinho trovassero il pari con il gol del solito Zlatan Ibrahimovic. Occasione d'oro oggi per Juventus e Milan che affrontano rispettivamente Siena e Roma per accorciare le distanze dalla vetta.

Nell'altro anticipo, tutto facile per il Genoa che supera con un sonoro 3-0 il Torino in crisi di risultati: un successo che permette ai liguridi portarsi a quota 32 punti e di agganciare la Fiorentina (impegnata in casa contro il Lecce) al quarto posto, resta quart'ultimo il Toro e al di la' della classifica, è preoccupante il momento dei granata.

JUVENTUS - SIENA
(BIG MATCH DEL POMERIGGIO)

Dopo aver chiuso il 2008 vincendo sul campo dell'Atalanta, la Juventus vuole proseguire la rincorsa al primo posto, cercando di cogliere il risultato pieno nella gara casalinga contro il Siena. I toscani reduci dall'ottima prestazione contro l'Inter dove è sfuggito il risultato positivo solamente per un gol in fuorigioco di Maicon a pochi minuti dal termine del match, vogliono provare a fare lo scherzetto ai cugini di colori (bianconeri, ndr) in un campo dove non sono mai riusciti a vincere nella storia della Serie A.

«Si deve stare sempre a tavoletta - ammette il tecnico juventino Claudio Ranieri intervistato nel pomeriggio di sabato - perché l’Inter sta macinando punti. Loro possono permettersi di rallentare, noi no. Il Siena visto contro l’Inter non meritava di perdere, giocano bene compatti, palla a terra, pressano molto. Sarà una partita molto difficile. Giampaolo già lo scorso anno ci mise in difficoltà sia a Cagliari che qui e con il Siena perdemmo…Sarà una partita molto tirata. Kharja è un ottima mezza punta e là davanti ci sono giocatori pericolosi come Ghezzal, Frick, Maccarone… E’ tutto l’insieme che va rispettato».

Dalla parte dei senesi, l'allenatore Marco Giampaolo è relativamente tranquillo e pur rispettando la diversa caratura tra le due squadre non ha paura della Juventus: 

«Conosco bene il loro modo di lavorare e di pensare, sono certo che non ci snobberanno. Per noi sarà una partita durissima, contro una grande del campionato che può contendere fino alla fine lo scudetto all'Inter. Una squadra completa e temibile in ogni reparto, che in attacco può schierare una coppia straordinaria dove unisce la forza di Amauri e la qualità di Del Piero».

Le statistiche del match:  In 5 precedenti ufficiali a Torino la Juventus ha sempre vinto (ultima volta 2-0, nella serie A 2007/08). Inter-Juventus 1-0 del 4 gennaio 1998 è l'ultima sconfitta bianconera, in serie A, nella prima gara dell'anno solare. Da allora la Juventus ha ottenuto in questo tipo di partita 5 vittorie e 4 pareggi. Nelle ultime 8 stagioni tra serie B e serie A il Siena solo una volta ha vinto la prima gara dell'anno solare: è successo nel 2005, 3-1 al Chievo.

L'arbitro della gara
: arbitro Russo di Nola. E' al primo incrocio ufficiale con la Juventus, mentre con il Siena vanta un solo precedente, Atalanta-Siena 1-0 del 31 agosto scorso (serie A).

Le probabili formazioni di Juventus - Siena:

JUVENTUS (4-4-2): 13 Manninger; 21 Grygera, 33 Legrottaglie, 3 Chiellini, 28 Molinaro; 32 Marchionni, 22 Sissoko, 19 Marchisio, 11 Nedved; 8 Amauri, 10 Del Piero. (12 Chimenti, 4 Mellberg, 27 Ekdal, 6 C. Zanetti, 29 De Ceglie, 20 Giovinco, 35 Esposito). All. Ranieri.

SIENA (4-3-1-2): 46 Manitta; 2 Zuniga, 15 Brandao, 90 Portanova, 30 Del Grosso; 23 Jarolim, 5 Codrea, 14 Galloppa; 10 Kharja; 18 Ghezzal, 32 Maccarone. (1 Eleftheropoulos, 16 Moti, 33 Ficagna, 6 Barusso, 55 M. Coppola, 11 Calaio', 7 Frick). All. Giampaolo.

NAPOLI - CATANIA

Sfida tra due delle formazioni che hanno più sorpreso in questa prima metà del campionato, il Napoli di Edy Reja che imbattibile di notte allo Stadio San Paolo vuole continuare a stupire tutti e si chiede se gli azzurri riesca a raggiungere l'insperato posto Champions magari conquistando i tre punti anche nel match odierno contro il Catania.

«Sono lieto perché significa che il gruppo ha preso coscienza del proprio valore. Sicuramente è un traguardo che guardiamo con fiducia anche se c'è una concorrenza fortissima. Ci sono almeno 8 squadre nel novero delle pretendenti ad un posto in Champions. Però è anche vero che sinora tra queste concorrenti ci siamo anche noi.».

Reja in conferenza stampa non dimentica di elogiare il lavoro del collega Zenga: «Davvero complimenti a loro per come hanno affrontato questa prima parte di campionato. Il Catania è una squadra poco appariscente ma molto intensa. Sa mettere in difficoltà chiunque attaccando le fonti di gioco. Con i ragazzi abbiamo parlato chiaro: ci vorrà il miglior Napoli per avere ragione di un avversario così preparato.». 

L'allenatore dei siciliani chiarisce che anche la sua formazione non è da meno di quella partenopea: "Mi aspetto un confronto tra due squadre che giocano un buon calcio, ma noi dovremo essere più  bravi di loro, attaccandoli ma stando anche attenti a non concedere spazi che potrebbero rivelarsi preziosi. Il Napoli e' da tempo in crescita esponenziale e ha tutto per tornare ai livelli dei suoi tempi migliori. Gli azzurri hanno giocatori che da soli sono in grado di risolvere la partita, come Hamsik e Lavezzi. Il Napoli e' squadra capace di dare larghezza al gioco sfruttando al massimo i movimenti dell''attaccante argentino".

Le statistiche del match: In 12 i precedenti a Napoli non è mai stato pareggio: 10 successi campani (ultimo 2-0, serie A 2007/08) e 2 vittorie siciliane (ultima 3-2, serie B 2003/04). Tra vecchia e nuova stagione, nelle ultime 17 gare casalinghe, il Napoli non ha mai perduto, avendo collezionato 15 vittorie e 2 pareggi. L'ultima sconfitta interna del Napoli è stata Napoli-Roma 0-2 di campionato il 9 marzo scorso. Il Catania non vince una trasferta di serie A dal 29 aprile 2007, 1-0 in casa dell'Udinese: da allora 10 pareggi e 19 sconfitte.

L'arbitro della gara
: arbitro Celi di Campobasso. Il Napoli ha un bilancio di 1 vittoria (la prima della serie, 7 novembre 2004, Napoli-Benevento 2-0 in C-1), 4 pareggi e 2 sconfitte su 7 precedenti, con ultimo incrocio datato 29 agosto 2007, Napoli-Livorno 1-1 dopo tempi supplementari (poi 3-2 partenopeo ai rigori, in coppa Italia). Il Catania è imbattuto su 2 incroci, nei quali 1 volta ha vinto ed 1 pareggiato, ma finora lo ha sempre diretto al "Massimino".

Le probabili formazioni di Napoli - Catania:

NAPOLI (3-5-2): 1 Iezzo; 28 Cannavaro, 83 Rinaudo, 96 Contini; 11 Maggio, 8 Blasi, 23 Gargano, 17 Hamsik, 77 Mannini; 9 Denis, 7 Lavezzi. (30 Navarro, 6 Aronica, 4 Montervino, 5 Pazienza, 3 Vitale, 18 Bogliacino, 20 Russotto). All. Reja.

CATANIA (3-5-2): 1 Bizzarri; 4 Silvestre, 23 Terlizzi, 21 Silvestri; 13 Izco, 17 Baiocco, 5 Carboni, 8 P. Ledesma, 19 Gia. Tedesco; 15 Morimoto, 7 Mascara. (12 Kosicky, 2 Sardo, 3 Sabato, 27 Biagianti, 10 Dica, 25 Martinez, 9 Paolucci). All. Zenga.

FIORENTINA - LECCE

Dopo aver battuto in serie Torino, Catania e Sampdoria, la Fiorentina punta a proseguire la striscia positiva domenica pomeriggio al Franchi contro un Lecce in crisi nera di risultati, senza vittorie dallo scorso 28 settembre

«Noi vogliamo continuare dove ci siamo fermati - dice il viola Prandelli - In questi giorni ho visto la squadra carica con la giusta voglia di lavorare. La nostra motivazione è alta, ma troveremo subito una squadra viva che ha molte armi e molte frecce, dovremo essere attenti e concentrati. Tra gli altri, anche Papadopoulos. È un giocatore molto molto rapido e pericoloso. Dovremmo disputare una gara buona con determinazione e attenzione».

Nessuna paura per Mario Berretta del Lecce: "Sarà importante andare Firenze a giocarsela, senza partire sconfitti, perchè prendere dei punti in Toscana sarebbe importante per la classifica e per il morale. Dovremo fare la nostra prestazione e dimostrare di essere una squadra viva..

Le statistiche del match:  Adrian Mutu cerca la rete ufficiale n. 100 della propria carriera indossando maglie di club italiani. Le attuali 99 reti sono così suddivise: 80 in serie A, 6 in coppa Italia, 3 in Champions League e 10 in coppa Uefa. . Cesare Prandelli è imbattuto nella prima gara dell'anno solare dal 6 gennaio 2000, quando il suo Verona venne battuto 0-1 a casa della Juventus. L'ultima sconfitta interna in campionato della Fiorentina risale al 3 febbraio 2008, 0-1 dal Milan: da allora, 13 vittorie e 3 pareggi. Il Lecce non vince in campionato dallo scorso 28 settembre quando ha superato in casa per 2-0 il Cagliari ed è, attualmente, la squadra che non vince da più tempo. Nelle successive 12 partite, 7 pareggi e 5 sconfitte. Il Lecce è anche rimasta l'unica squadra della serie A 2008/09 a non aver ancora beneficiato di un calcio di rigore a favore.

L'arbitro della gara
: arbitro Mazzoleni di Bergamo. La Fiorentina conta un solo precedente, Ascoli-Fiorentina 1-1 del 19 novembre 2006 (serie A). Per il Lecce 2 incroci con 1 vittoria ed 1 sconfitta giallorossa, con già un precedente in stagione: Lecce-Chievo 2-0 del 14 settembre.

Le probabili formazioni di Fiorentina - Lecce:

FIORENTINA (4-3-1-2): 1 S. Frey; 21 Comotto, 2 Kroldrup, 5 Gamberini, 6 Vargas; 22 Kuzmanovic, 88 Felipe Melo, 4 Donadel; 24 Santana; 11 Gilardino, 10 Mutu. (13 Storari, 19 Gobbi, 14 Zauri, 3 Dainelli, 30 Almiron, 8 Jovetic, 29 Pazzini). All. Prandelli.

LECCE (4-3-1-2): 99 Benussi; 2 Polenghi, 16 Esposito, 14 Fabiano, 40 Giuliatto; 8 Munari, 18 Giacomazzi, 20 Vives; 10 Caserta; 11 Castillo, 90 Tiribocchi. (1 Rosati, 23 Schiavi, 6 Angelo, 21 Ardito, 19 Ariatti, 25 Konan, 9 Cacia). All. Beretta.

REGGINA - LAZIO

Disperata la ricerca di punti per la Reggina che vuole sfruttare il fattore casalingo per riuscire a superare una Lazio che invece alterna risultati positivi ad altri decisamente peggiori.

"Dobbiamo assolutamente capire che dal Granillo passa la nostra salvezza. dichiara Pillon, allenatore dei calabresi - Spero che lo stadio reggino possa diventare per noi una sorta di fossa dei leoni a cominciare dal confronto contro i biancocelesti"

Queste le parole del laziale Delio Rossi: "La Reggina ha costruito la salvezza in casa, quindi ci vuole grande impegno, fisico e mentale. Il risultato dovrà essere frutto di concentrazione anche perché sono curioso di vedere come riprenderemo dopo la pausa. Ci siamo lasciati in un modo e ora vediamo come abbiamo riattaccato la spina.

Le statistiche del match: E' la seconda volta che la Reggina apre il nuovo anno solare ospitando la Lazio: il 6 gennaio 2004 vittoria amaranto per 2-1 grazie alle reti di Di Michele e Cozza, dopo vantaggio laziale con Liverani. Bepi Pillon ha in gennaio il suo mese d'oro da quando allena nel calcio professionistico: 1,71 la sua media punti-partita. La Lazio è la squadra che guadagna il maggior numero di punti tra primi e secondi tempi: il saldo attivo è addirittura di +12. La Lazio non ha subito gol solo in una delle ultime 17 trasferte in serie A: 2-0 in casa del Genoa lo scorso mese di maggio.

L'arbitro della gara: arbitro Bergonzi di Genova. Da pochi giorni nominato internazionale: la Reggina non ha mai vinto su 2 incroci: 1 pareggio ed 1 sconfitta lo score amaranto, con ultima direzione datata 20 ottobre 2007 (Reggina-Inter 0-1, in campionato). La Lazio ha un bilancio di 3 successi, 1 pareggio ed 1 sconfitta, su 5 direzioni totali, ed è al quarto incrocio stagionale dopo Cagliari-Lazio 1-4, Chievo-Lazio 1-2 e Atalanta-Lazio 2-0, tutte di campionato.

Le probabili formazioni di Reggina - Lazio:

REGGINA (4-4-2): 30 Campagnolo; 5 Cirillo, 55 Lanzaro, 33 Santos, 3 Costa; 77 Sestu, 8 Barreto, 21 Viola, 17 Barilla'; 9 Corradi, 81 Brienza. (26 Marino, 13 Cosenza, 31 Tognozzi, 2 Hallfredsson, 88 Di Gennaro, 10 Cozza, 11 Ceravolo). All. Pillon.

LAZIO (4-3-2-1): 1 Carrizo; 29 De Silvestri, 25 Cribari, 22 Rozehnal, 32 Radu; 2 Lichtsteiner, 24 C. Ledesma, 5 Brocchi; 19 Pandev, 10 Zarate; 18 Rocchi. (86 Muslera, 87 Diakite', 3 Kolarov, 4 Firmani, 23 Meghni, 11 Mauri, 17 Foggia). All. D. Rossi.

UDINESE - SAMPDORIA

Sfida dal sapore di Uefa al Friuli ma non per la posizione in classifica di Udinese e Sampdoria quanto perchè le due squadre che nella nostra competizione nazionale stanno soffrendo, in Europa invece vanno con il vento in poppa avendo entrambe superato la fase a gironi della Coppa Uefa qualificandosi agli ottavi di finale in programma a fine febbraio.

L'allenatore dei friulani Pasquale Marino è tornato sul mini ritiro effettuato dalla sua squadra durante questa sosta natalizia affermando che "in questo periodo di pausa abbiamo avuto modo di stare insieme e parlare molto per capire e affrontare al meglio le difficoltà di questo momento. È molto importante capire dove si fanno gli errori per imparare a crescere". "Abbiamo lavorato bene e ora siamo carichi - ha poi continuato l'allenatore dei friulani - c'è entusiasmo e voglia di riprendere a marciare. Domani pretendo una grande prestazione, ho visto nei ragazzi una grande voglia di riscatto".

Walter Mazzarri, allenatore della Sampdoria, alla vigilia della trasferta teme i prossimi avversari: "Avrei preferito incontrarli qualche tempo fa... Sono stati in ritiro, hanno avuto modo di allenarsi e me li aspetto carichi, in forma: l`organico è da squadra di altissima fascia, nonostante non tutti lo dicano, e per uscirne con un risultato positivo serve grandissima attenzione’.

Le statistiche del match: Dal 1997 è la quarta volta che il campionato riapre dopo la sosta natalizia con Udinese-Sampdoria: tradizione decisamente favorevole ai blucerchiati, sempre vittoriosi nei 3 precedenti: 5-4 esterno nel 1997, 1-0 esterno nel 2004, 2-0 casalingo nel 2005. L'Udinese è la squadra che vanta il saldo negativo maggiore tra risultati al termine dei primi 45' e quelli finali: -10 nei secondi tempi.

L'arbitro della gara: arbitro Valeri di Roma. Entrambe le squadre con lui hanno sempre pareggiato: un incrocio con l' Udinese (23 dicembre 2007, 2-2 casalingo con l' Empoli), due con la Sampdoria (1-1 con il Cagliari e 3-3 con la Juventus, entrambe nella serie A 2007/08 e giocate a Marassi).

Le probabili formazioni di Udinese - Sampdoria:

UDINESE (3-4-3): 22 Handanovic; 32 Ferronetti, 13 Coda, 6 Domizzi; 23 Motta, 5 Obodo, 21 G. D'Agostino, 24 Lukovic; 7 Pepe, 27 Quagliarella, 10 Di Natale. (80 Belardi, 2 Zapata, 26 Pasquale, 8 Tissone, 20 Asamoah, 83 Floro Flores, 11 Sanchez). All. Marino.

SAMPDORIA (3-5-2): 1 Castellazzi; 16 Campagnaro, 28 Gastaldello, 5 Accardi; 20 Padalino, 40 Delvecchio, 17 Palombo, 19 D. Franceschini, 3 Ziegler; 11 Bellucci, 99 Cassano. (83 Mirante, 6 Lucchini, 88 Dessena, 23 Stankevicius, 21 Sammarco, 9 Fornaroli, 18 Bonazzoli). All. Mazzarri.

LE ALTRE IN CAMPO ALLE 15:

Chiudono l'inteso programma di questo turno di campionato alle 15 queste tre partite: Bologna - Chievo, Palermo - Atalanta e Reggina - Lazio.

ROMA - MILAN  (IL POSTICIPO)

La cornice dello stadio Olimpico ospiterà la supersfida di questo diciottesimo turno, Roma-Milan, una partita carica di fascino non solo per i tanti precedenti in campionato tra le due formazioni che vorranno sicuramente vincere.

Sarà probabilmente anche la notte dell'esordio nel massimo campionato italiano con la maglia rossonera del neomilanista David Beckham già visto in campo per soli 45 minuti durante l'amichevole di Dubai vinta dal Milan ai rigori contro l'Amburgo. La Roma priva del suo trascinatore, il capitano Francesco Totti vuole la rimonta per centrare l'obiettivo minimo stagionale: la qualificazione alla Champions League

"Sara' equilibrata, sicuramente divertente. Secondo me - racconta il giallorosso Spalletti - si affrontano due squadre che si assomigliano perche' anche noi abbiamo tentato di dare piu' forza alla corsia centrale come aveva fatto il Milan in precedenza.  Entrambe le squadre poi mancano di una vera punta offensiva e di conseguenza vanno a ricercare quella velocita' e lo sviluppo con la palla a terra". 

"Noi vogliamo arrivare quarti - dice ancora Spalletti - ma puntiamo anche al terzo posto. La squadra lo sa, lo deve sapere, glielo ricordero'. Perche' se non arriviamo quarti abbiamo fallito tutti.

Nel ritiro di Dubai abbiamo lavorato bene - sottolinea il tecnico rossonero - La squadra non vede l'ora di riprendere il campionato e questa partita contro la Roma ci servira' per valutare il lavoro che abbiamo svolto in questo ritiro invernale.

David Beckham e' pronto per giocare, ha lavorato con grande serieta' e impegno, ma diventa difficile proporlo dall'inizio - spiega Ancelotti - Gia' oggi e' pero' nelle condizioni di poter dare un contributo importante. Abbiamo trovato un professionista molto serio, siamo contenti che anche solo per due mesi possa stare con noi e dare un contributo: piu' conosciamo lui e la sua famiglia, piu' da' fastidio il gossip che giro attorno a lui".

Le statistiche del match: Anche nel 2004 Roma-Milan fu la prima gara di campionato nel nuovo anno solare: il Milan si impose 2-1 con doppietta di Shevchenko e provvisorio pareggio di Cassano. Roma sempre a segno in ciascuna delle ultime 11 gare disputate, per un totale di 22 reti all'attivo. L'ultimo digiuno giallorosso risale all'1 novembre scorso, 0-2 in casa della Juventus. La Roma ha perduto solo una delle ultime 23 gare casalinghe disputate in serie A: il 19 ottobre quando l'Inter si impose per 4-0.

Nelle altre 22 partite interne, 19 successi e 3 pareggi. Quarto anno di Spalletti nella Roma: finora il tecnico toscano non ha mai perso una gara di campionato nel mese di gennaio alla guida dei giallorossi: 9 vittorie e 2 pareggi Nelle ultime 22 gare ufficiali il Milan non ha segnato solo una volta: il 5 ottobre, 0-0 a Cagliari.

Nelle altre 21 gare ufficiali prese in esame i rossoneri hanno complessivamente realizzato 40 reti. Nella prima gara di campionato del nuovo anno solare Ancelotti, da tecnico, è imbattuto in tutta la sua carriera: 12 precedenti con 10 successi (7 negli ultimi 7 anni) e 2 pareggi quale bilancio. E' dal 5 gennaio 1997, Lazio-Milan 3-0, che i rossoneri non perdono il primo match di campionato del nuovo anno solare.

L'arbitro della gara: arbitro Morganti di Ascoli Piceno. La Roma vanta 9 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte su 20 precedenti assoluti ed é al secondo incrocio stagionale dopo Chievo-Roma 0-1 (6 dicembre 2008). Il Milan conta 9 precedenti, con bilancio di 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte e già un incrocio stagionale: Milan-Inter 1-0 (28 settembre 2008).

Le probabili formazioni di Roma - Milan

ROMA (4-3-2-1): 32 Doni; 77 Cassetti, 5 Mexes, 4 Juan, 17 Riise; 20 Perrotta, 16 De Rossi, 33 Brighi; 19 Baptista, 8 Aquilani; 9 Vucinic. (25 Artur, 2 Panucci, 3 Cicinho, 15 Loria, 7 Pizarro, 11 Taddei, 24 Menez). All. Spalletti.

MILAN (4-3-2-1): 12 Abbiati; 15 Zambrotta, 3 Maldini, 4 Kaladze, 18 Jankulovski; 84 Flamini, 21 Pirlo, 23 Ambrosini; 22 Kaka`, 80 Ronaldinho; 7 Pato. (1 Dida, 19 Favalli, 77 Antonini, 10 Seedorf, 32 Beckham, 76 Shevchenko, 9 F. Inzaghi). All. Ancelotti.

Per maggiori dettagli sui canali e sui telecronisti delle varie partite vi rimando alle news pubblicate IN ANTEPRIMA sulle pagine di Digital-Sat.it

Sky Sport - Programma e telecronisti 18° Giornata

Mediaset Premium Calcio - Programma e telecronisti 18° Giornata

Cartapiù Canali Calcio - Programma e telecronisti 18° Giornata

Domenica 11 Gennaio 2009

ore 15.00:

Bologna vs Chievo - Bologna, Renato Dall'Ara
Satellite: SKY Calcio 7
Digitale Terrestre: Cartapiu' Canale E

Fiorentina vs Lecce - Firenze, Artemio Franchi
Satellite: SKY Calcio 3
Digitale Terrestre: Cartapiu' Canale A

Juventus vs Siena - Torino, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 16:9, SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 1

Napoli vs Catania - Napoli, San Paolo
Satellite: SKY Calcio 2 e SKY Sport HD2
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 3 e Cartapiu' Canale D

Palermo vs Atalanta - Palermo, Renzo Barbera
Satellite: SKY Calcio 4
Digitale Terrestre: Cartapiu' Canale B

Reggina vs Lazio - Reggio Calabria, Oreste Granillo
Satellite: SKY Calcio 5 e SKY Sport 1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 2

Udinese vs Sampdoria - Udine, Friuli
Satellite: SKY Calcio 6
Digitale Terrestre: Cartapiu' Canale C

Diretta Gol Serie A - Collegamenti da tutti i campi di gara
Satellite: SKY Supercalcio
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24

ore 20.30:

Roma vs Milan - Roma, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 1, SKY Sport 16:9 e SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

Ancelotti e Spalletti si sfidano in Roma - Milan, posticipo della 18a in Serie A

Ultimi Video

Palinsesti TV